13 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • 13/12/2017 - VATICANO

    “Noi cristiani andiamo a Messa la domenica per incontrare il Signore risorto, o meglio per lasciarci incontrare da Lui, ascoltare la sua parola, nutrirci alla sua mensa, e così diventare Chiesa, ossia suo mistico Corpo vivente oggi nel mondo”. “Abbiamo bisogno di partecipare alla Messa domenicale perché solo con la grazia di Gesù, con la sua presenza viva in noi e tra di noi, possiamo essere suoi testimoni credibili”.

     




    12/12/2017 - VATICANO

    Papa: l’America latina difenda la varietà delle sue popolazioni


    Nella messa per la festa liturgica della Beata Vergine Maria di Guadalupe, Francesco esorta a resistere alla “omogeneizzazione  che finiscono per imporre - sotto slogan attraenti - un modo unico di pensare, di essere, di sentire, di vivere”.


    11/12/2017 - VATICANO

    Papa: per il cristiano la persona malata è al centro dell’attenzione della sanità


    Messaggio di Francesco per la 26ma Giornata mondiale del malato, che si celebrerà l’11 febbraio 2018. “L’immagine della Chiesa come ‘ospedale da campo’, accogliente per tutti quanti sono feriti dalla vita, è una realtà molto concreta”.


    11/12/2017 - VATICANO

    Papa: è più facile consolare che lasciarsi consolare, abbandonando amarezze e lamentele


    Il problema è che nel “negativo siamo padroni”, perché abbiamo dentro la ferita del peccato mentre “nel positivo siamo mendicanti” e non ci piace mendicare la consolazione. “Ci farà bene oggi, ognuno di noi, fare un esame di coscienza: com’è il mio cuore? Ho qualche amarezza lì? Ho qualche tristezza? Com’è il mio linguaggio? È di lode a Dio, di bellezza o sempre di lamentele? E chiedere al Signore la grazia del coraggio”.


    11/12/2017 - GIAPPONE-NORVEGIA

    Sopravvissuti di Hiroshima al Premio Nobel per la pace contro il nucleare


    Il Premio accettato da Beatrice Fihn, direttore esecutivo dell’Ican (Campagna internazionale per abolire le armi nucleari) e da Setsuko Thurlow, sopravvissuta di Hiroshima. La cerimonia snobbata dagli ambasciatori di Usa, Francia, Gran Bretagna. Il trattato per il bando delle armi nucleari è stato approvato da 122 nazioni, ma non dalle nove potenze nucleari. Finora ha ricevuto solo tre ratificazioni. Il sostegno di papa Francesco.


    10/12/2017 - VATICANO-ISRAELE-PALESTINA

    Santa Sede: attenzione e preoccupazione per Gerusalemme e la pace in Medio oriente


    Un comunicato della Sala stampa vaticana ribadisce la posizione della Santa Sede sul rispetto dello status quo di Gerusalemme. L’invito a una soluzione negoziata tra Israeliani e Palestinesi.


    10/12/2017 - VATICANO

    Papa: Avvento, colmare i vuoti di omissione, spianare le asperità dell’orgoglio. Appello per il disarmo nucleare e il clima


    All’Angelus papa Francesco invita a una maggiore preghiera e una maggiore carità. Il Premio Nobel per la pace a alla Campagna Internazionale per abolire le armi nucleari. Il “forte legame” tra i diritti umani e il disarmo nucleare. Contrastare i cambiamenti climatici e lottare per uno sviluppo umano integrale. Solidarietà alle famiglie delle vittime del ciclone Okhi in India e agli alluvionati dell’Albania.


    09/12/2017 - VATICANO

    Papa: Il carisma di Francesca Cabrini è di un’attualità straordinaria


    Udienza alle missionarie del Sacro Cuore di Gesù, in occasione del centenario della morte della loro fondatrice, apostola dei migranti. I migranti hanno bisogno di buone leggi, programmi di sviluppo, ma “anche e prima di tutto di amore, di amicizia, di vicinanza umana”. A lei che voleva andare in Cina, papa Leone XIII le indicò: ‘Non ad oriente, Cabrini, ma all’occidente!’. La devozione al Sacro Cuore “la rese capace di guardare al cuore di quanti avvicinava e assisteva”.


    08/12/2017 - VATICANO

    Papa: Maria ci aiuti a respingere l’indifferenza, la paura del diversi, lo sfruttamento


    L’omaggio e la preghiera all’Immacolata di Francesco in piazza di Spagna. La visita a Santa Maria Maggiore per sostare in preghiera davanti all’immagine della “Salus Populi Romani” e a Sant’Andrea delle Fratte per un omaggio alla Madonna della Medaglia Miracolosa.


    08/12/2017 - VATICANO

    Papa: l’Annunciazione, Maria ‘sempre giovane, perché mai invecchiata dal peccato’


    A rendere vecchi non è l’età, ma il peccato, “perché sclerotizza il cuore” e per questo Maria, “creata nella grazia”, “piena della presenza di Dio” e quindi senza peccato, è sempre giovane. “Guardiamo oggi con gioia alla piena di grazia. Chiediamole di aiutarci a rimanere giovani, dicendo ‘no’ al peccato, e a vivere una vita bella, dicendo ‘sì’ a Dio”.


    07/12/2017 - VATICANO - TAIWAN

    Papa: ai cristiani di Taiwan, promuovere unità e carità


    Francesco ha ricevuto una delegazione del National Council of Churches di Taiwan. “. Il rafforzamento delle relazioni tra le confessioni cristiane e l’annuncio di Gesù, che potrete portare insieme anche attraverso opere di carità e progetti formativi rivolti ai giovani, recheranno beneficio all’intera società”.


    07/12/2017 - VATICANO - LUTERANI

    Papa: cattolici e luterani non potranno mai più permettersi di essere avversari o rivali


    Francesco ricevendo la presidenza della Federazione luterana mondiale ha detto che le divisioni, “anche molto dolorose”, che hanno visto cattolici e luterani “distanti e contrapposti” per secoli negli ultimi decenni sono confluite in un cammino di comunione.


    06/12/2017 - USA-ISRAELE-PALESTINA

    Donald Trump: ‘è tempo di riconoscere ufficialmente Gerusalemme come capitale di Israele’


    Il discorso oggi dalla Casa Bianca. Gerusalemme è “il cuore di una democrazie più di successo”. L’appello a “calma” e “moderazione”. Gerusalemme da sempre punto nevralgico del conflitto israelo-palestinese


    06/12/2017 - VATICANO

    Papa: in Myanmar e Bangladesh ho incoraggiato dialogo e testimonianza


    Ripercorrendo le tappe del viaggio concluso nei giorni scorsi, Francesco ricorda che in Myanmar ha auspicato “che tutte le diverse componenti della nazione, nessuna esclusa, possano cooperare” e in Bangladesh  solidarietà per l’aiuto ai Rohingya e “l’esigenza” che “sia sempre tutelata la libertà religiosa”.


    06/12/2017 - VATICANO

    Papa: Gerusalemme, rispettare lo status quo


    “Profonda preoccupazione” di Francesco “per la situazione che si è creata negli ultimi giorni”. La Chiesa è sempre a favore del dialogo dice ricevendo i partecipanti alla riunione del Comitato permanente per il dialogo con personalità religiose della Palestina.


    05/12/2017 - VATICANO

    Papa: il cristiano sia umile, e lo è chi, come Gesù, accetta le umiliazioni


    “Umiltà è essere piccolo, come il germoglio, piccolo che cresce ogni giorno, piccolo che ha bisogno dello Spirito Santo per poter andare avanti, verso la pienezza della propria vita”.


    04/12/2017 - VATICANO-MYANMAR-BANGLADESH

    Non solo Rohingya: il messaggio di papa Francesco a Myanmar e Bangladesh

    di Bernardo Cervellera

    L’informazione troppo concentrata sul “dire/non dire” la parola Rohingya. Il papa evita il tribunale mediatico o la condanna, ma traccia piste costruttive di speranza. Una cittadinanza a parte intera per le decine di etnie e uno sviluppo basato sulla dignità umana. L’unità fra i giovani e le diverse etnie, ammirata da buddisti e musulmani.


    03/12/2017 - VATICANO

    Papa: ‘Essere attenti e vigilanti’ per non essere ‘smarriti nei nostri peccati’


    Oggi inizia l’Avvento, “tempo che ci è dato per accogliere il Signore che ci viene incontro, per verificare il nostro desiderio di Dio, per guardare avanti e prepararci al ritorno di Cristo”. “Gesù ci esorta a fare attenzione e a vegliare, per essere pronti ad accoglierlo nel momento del suo ritorno”.


    03/12/2017 - VATICANO

    Papa: con la Cina ‘si deve andare passo dopo passo con delicatezza, lentamente’


    L’incontro con i giornalisti durante il volo di ritorno dal Bangladesh. In Mtanmar nominare i Rohingya “sarebbe stato come sbattere la porta in faccia ai miei interlocutori. Ma ho descritto la situazione, ho parlato dei diritti delle minoranze, per permettermi poi nei colloqui privati di andare oltre”. Un viaggio in India “spero di poterlo fare nel 2018, se vivo”.


    02/12/2017 - BANGLADESH-VATICANO

    Giovani del Bangladesh: siamo il futuro del mondo, in libertà e armonia (video)

    di Anna Chiara Filice

    Circa 9mila ragazzi all’incontro con papa Francesco al Notre Dame College di Dhaka. Studentesse cattoliche e musulmane: “Come donne, vogliamo vivere in un mondo sicuro, in cui sentirci libere”. Studenti musulmani: “I valori familiari sono la base della società. Il terroristi sono persone isolate, lontane dalla famiglia e subiscono il lavaggio del cervello”. Dall’inviata. 


    02/12/2017 - BANGLADESH-VATICANO

    Papa: Giovani del Bangladesh, impavidi, la sapienza di Dio rafforza la speranza


    All’incontro coi giovani, sono presenti 7mila cattolici, oltre a membri di altre religioni. Canti e danze per l’accoglienza e le testimonianze di un ragazzo e una ragazza. “Siete sempre pieni di entusiasmo, e mi sento ringiovanire ogni volta che vi incontro”. Per “non girovagare senza meta”, occorre affidarsi alla sapienza di Dio, che “ci aiuta a riconoscere e respingere le false promesse di felicità”. Tale sapienza “apre agli altri”, fa apprezzare la cultura degli anziani, “ci aiuta ad affrontare il futuro con coraggio”.


    02/12/2017 - BANGLADESH-VATICANO

    Papa a Dhaka: Chiesa del Bangladesh, granellino di senape, che cresce nella gioia


    All’incontro con i sacerdoti e le persone consacrate, papa Francesco parla a a braccio in lingua spagnola, ampliando temi presenti nel discorso scritto. Il Rosario mette in luce la sollecitudine di Maria, la compassione di Cristo, la gioia della Chiesa, i pilastri della dedizione religiosa. “Voi confermate me nella fede e mi date una grande gioia”.


    02/12/2017 - BANGLADESH-VATICANO

    Rohingya dal papa: Papa Francesco mi ha mostrato compassione (video)

    di Sumon Corraya

    Al termine dell’incontro con rappresentanti delle religioni a Dhaka, papa Francesco ha incontato alcuni profughi Rohingya. Per la prima volta nel suo viaggio, Francesco ha usato la parola “Rohingya”. Egli ha chiesto perdono per l’indifferenza di tutto mondo  nei loro riguardi. AsiaNews ha intervistato alcuni di loro. “È un uomo di pace. Spero che Allah ascolti le sue preghiere”.


    02/12/2017 - BANGLADESH-VATICANO

    Tejgaon, suore di Madre Teresa: la compassione di Dio a disabili e poveri di strada

    di Anna Chiara Filice

    Nella casa di Tejgaon operano 6 missionarie. La struttura accoglie in maniera temporanea uomini e donne malate che vivono nelle baraccopoli. A Dhaka ci sono 8 suore, 99 in tutto il Bangladesh. Sono accolti poveri musulmani, indù, buddisti, cristiani. “Non ci interessa convertire i bisognosi, vogliamo solo servirli”. Dall’inviata.


    02/12/2017 - BANGLADESH-VATICANO

    Missionario in Bangladesh: siamo un ‘piccolo resto’ guidati dallo Spirito Santo


    P. Franco Cagnasso, Pime, interviene di fronte a papa Francesco, che parla a braccio a sacerdoti, suore e religiosi. “Una Chiesa che rimane al chiuso è una Chiesa malata”. “Il bisogno interiore di scoprire che il mio carisma serve in qualche posto”. Dall’inviata.


    01/12/2017 - BANGLADESH – VATICANO

    Papa in Bangladesh: la diversità tra religioni sia fonte di arricchimento e crescita


    Il saluto con un gruppo di profughi Rohingya al termine di un incontro interreligioso ed ecumenico per la pace con cinque rappresentanti di comunità religiose. E’  “confortante” che “i credenti e le persone di buona volontà si sentano sempre più chiamati a cooperare alla formazione di una cultura dell’incontro, del dialogo e della collaborazione al servizio della famiglia umana. Ciò richiede più che una mera tolleranza. Ci stimola a tendere la mano all’altro in atteggiamento di reciproca fiducia e comprensione”.


    01/12/2017 - MYANMAR-VATICANO

    Yangon, portavoce dei vescovi: ‘Un successo la visita del papa. L’unità dei cattolici un esempio per il Paese’

    di Paolo Fossati

    La gioia di tutto il Paese per il successo del viaggio apostolico di papa Francesco. Le reazioni della piccola comunità cattolica alle sue parole. Le difficoltà affrontate ed i sacrifici dei fedeli. L’ammirazione dei monaci buddisti: Essere uniti come i cattolici. Dall'inviato.


    01/12/2017 - BANGLADESH – VATICANO

    Papa in Bangladesh: una Chiesa costruttrice di armonia e ‘ponte’ verso le altre fedi


    Incontrando i vescovi del Paese, Francesco ha raccomandato in particolare la cura dei sacerdoti e dei laici, specialmente famiglie e giovani. I catechisti “sono veri missionari e guide di preghiera, specie nelle zone più remote. Siate attenti ai loro bisogni spirituali e alla loro costante formazione nella fede”.

     


    01/12/2017 - BANGLADESH-VATICANO

    Il Bangladesh pellegrino alla messa con papa Francesco (video)

    di Anna Chiara Filice

    Stamattina la messa al Suhrawardi Udyan Park di Dhaka. Ordinati 16 sacerdoti. Presenti più di 70mila persone. Tra i partecipanti, anche alcuni lebbrosi di Khulna. Un gruppo dalla parrocchia di Mohespur ha trascorso 15 ore in viaggio. Le speranze delle giovani lavoratrici. L’impegno di un neo-consacrato.  Dalla nostra inviata.


    01/12/2017 - BANGLADESH-VATICANO

    Papa in Bangladesh: Il grazie ai 90mila fedeli; la preghiera per i 16 neo-ordinati


    Alla sua prima messa a Dhaka, papa Francesco ringrazia i cattolici, venuti anche ““da lontano, in un viaggio di più di due giorni”. La celebrazione nel luogo dove Mujibur Rahman ha proclamato la nascita del Bangladesh.






    In evidenza

    MEDIO ORIENTE - USA
    Gerusalemme capitale, cristiani in Medio oriente contro Trump: distrugge le speranze di pace



    Il patriarcato caldeo critica una scelta che “complica” la situazione e alimenta “conflitti e guerre”. Il card. Raï parla di “decisione distruttiva” che viola le risoluzioni internazionali. Il papa copto Tawadros II cancella l’incontro col vice-presidente Usa Pence. Continua la protesta “rassegnata” dei palestinesi. Attivisti israeliani: gli Usa hanno abdicato al ruolo di mediatori nella regione. 

     


    CINA
    Le false promesse di Xi Jinping e la cacciata della ‘popolazione più bassa’ da Pechino

    Willy Wo-Lap Lam

    Decine di migliaia di migranti e le loro famiglie sono stati espulsi e mandati via dalla capitale. Eppure al recente Congresso del Partito, il presidente Xi ha promesso sostegno e aiuti contro la povertà. Nessuna ricompensa e nessun aiuto legale o caritativo per gli sfollati. Esiste nel Paese un “darwinismo sociale”, che condanna all’emarginazione le classi rurali e fa godere di privilegi e aiuti le classi cittadine. Per gentile concessione della Jamestown Foundation.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®