11/11/2008, 00.00
ASIA
Invia ad un amico

Mercati asiatici in discesa: la recessione più forte degli stimoli

Nonostante il piano di aiuti della Cina (circa 600 miliardi di dollari), le borse rimangono insensibili. Solo Shanghai è leggermente positiva (+0,36). L’inflazione in Cina scende, ma anche questo è segno di recessione.

Hong Kong (AsiaNews/Agenzie) – Le borse asiatiche perdono ancora terreno, nella percezione che la recessione è sempre più forte. Ieri i mercati avevano reagito in modo positivo alla decisione del governo di Pechino di iniettare aiuti finanziari per quasi 600 miliardi di dollari. Ma oggi, a metà giornata, gli indici sono ancora negativi per le notizie non buone che vengono dagli Stati Uniti: la compagnia Aig, che aveva già ricevuto aiuti dal governo Usa per sanarne i debiti, ha ricevuto altri 150 miliardi di dollari in aiuti perché si sono rivelati altri 24,5 miliardi di debiti.

A mezzogiorno l’indice Nikkei di Tokyo era a meno 3,3% e le azioni in Australia a meno 4,3%.

A Seoul l’indice delle azioni era  meno 2,18: gli esportatori di alta tecnologia temono la recessione e riducono le previsioni dei loro guadagni, guardando alle molte ditte Usa di distribuzione elettronica che dichiarano bancarotta.

Per lo stesso motivo, la borsa di Taipei quest’oggi è scesa finora del 6,23%; Singapore del 2,31%.

Anche la borsa di Shanghai, dopo una crescita ieri del 7%, quest’oggi ha terminato la sessione del mattino con un piccolo incremento dello 0,36%. Secondo analisti, un ulteriore segno di recessione è la diminuzione dell’inflazione in Cina, passata dal 4,6% di settembre al 4% in ottobre.

A Hong Kong, la sessione del mattino si è chiusa a meno 0,6%.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
In ripresa le borse asiatiche, tranquillizzate (per ora) dalla Fed
10/08/2011
Mercati asiatici in caduta: la paura per i debiti Usa e di Europa
09/08/2011
Affondano le borse asiatiche dietro Wall Street e l’Europa
05/08/2011
In discesa le borse dell’Asia dopo i timori per Grecia e Wall Street
07/05/2010
Dopo il discorso di Obama, le borse dell’Asia scendono fino al 3%
22/01/2010