4 Settembre 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile





Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato

04/09/2015 ASIA-UE
Quasi 53 milioni i rifugiati nel mondo; la maggioranza viene dall’Asia ed è ospitata in Medio oriente
Il Medio oriente ai primi posti per numero di profughi (v. guerre in Siria e Iraq), ma anche per accoglienza: un terzo dei 52,9 milioni di rifugiati sono ospitati in Turchia, Libano, Iraq, Giordania. L’Alto Commissariato Onu: l’Europa prenda almeno 200mila domande di asilo.
Roma  (AsiaNews) – Dopo gli “assalti ai treni” a Budapest e la morte del piccolo Aylan in Turchia, l’Unione europea continua a discutere come gestire la massa di centinaia di migliaia di profughi che premono alle sue frontiere...

04/09/2015 INDONESIA
Sciopero a Jakarta: una “mossa politica” che non fa gli interessi del lavoratori
di Mathias Hariyadi
Riduzione dei lavoratori stranieri e aumento del salario del 22% nel 2016 le richieste dei manifestanti. Fonte di AsiaNews: “La gente non vuole gli scioperi ma solo andare a lavorare e portare a casa i soldi. Gli scioperi di massa sono opera di costrizione ai danni degli operai”. Secondo i dati del governo, a causa della “crisi” cinese, negli ultimi giorni andati persi 30mila posti di lavoro.
04/09/2015 VATICANO
Papa: La pace di Cristo e la malattia della chiacchera, che è terrorismo
Nel corso dell’omelia in Santa Marta, Francesco torna a parlare di chi semina zizzania con le chiacchiere: “I cristiani sono chiamati a vivere come Gesù e a portare pace, non divisione. Dobbiamo crescere in questo, dobbiamo convertirci: mai una parola che sia per dividere, mai, mai una parola che porti guerra, piccole guerre, mai le chiacchiere”. L'esercizio del "mordersi la lingua".
03/09/2015 ASIA-UE
La morte del piccolo Aylan e quella di tutto il Medio oriente
di Bernardo Cervellera
Tutto il mondo si commuove per il bambino morto nel naufragio di un gommone in Turchia. Ci si dimentica che in Siria sono morti già decine di migliaia di bambini sotto la guerra. Occorre affrontare il problema dei profughi, ma anche e soprattutto le cause della loro tragedia: le guerre in Medio oriente, i finanziamenti allo Stato islamico, le guerre per procura delle potenze regionali e mondiali.
03/09/2015 VATICANO
Papa: Lo stupore dell’incontro con Gesù apre il cuore, i calcoli lo chiudono
Alla messa in Santa Marta Francesco commenta il Vangelo della pesca miracolosa e invita a riconoscersi peccatori “non in teoria, nella pratica” e a riconoscere il Salvatore. Il Signore “perdona anche chi lo rinnega, se si ha la grazia di questa doppia confessione: Tu sei Dio, io sono un peccatore”.

03/09/2015 INDONESIA
West Java, missionario francescano traduce in indonesiano la “Laudato sì”
di Mathias Hariyadi
P. Martin Harun, di origini olandesi, ha voluto tradurre il documento “per esprimere gratitudine a Dio” e “rispetto” al papa. Il testo, accolto “con entusiasmo” dai fedeli, è disponibile su un portale della Conferenza episcopale indonesiana. Come testo base ha usato il francese, confrontandolo alla versione italiana e tedesca.
02/09/2015 VATICANO
Papa: mai più la guerra, è l’anelito delle minoranze e dei cristiani perseguitati
Nell’anniversario della fine della seconda Guerra mondiale, Francesco chiede che “il mondo di oggi non abbia più a sperimentare gli orrori e le spaventose sofferenze di simili tragedie. Ma le sperimenta!”. “L’alleanza della famiglia con Dio è chiamata oggi a contrastare la desertificazione comunitaria della città moderna”.
01/09/2015 VATICANO
La Giornata di preghiera per la cura del creato nella basilica di san Pietro
Papa Francesco presiede la Liturgia della parola nella Giornata da lui istituita in unità con la Chiesa ortodossa. Presenti rappresentanti di tutte le Chiese cristiane. Senza conversione del cuore a Dio “l’ecologia non ha speranze di successo”. San Francesco modello della cura del creato.
01/09/2015 VATICANO
Papa: Giubileo, la tenerezza di Dio per le donne che hanno abortito, i lefebvriani, i carcerati, i malati
In una Lettera inviata a mons. Rino Fisichella, papa Francesco stabilisce nuove condizioni per ricevere l’indulgenza, oltre quelli tradizionali. Tutti i sacerdoti potranno perdonare il peccato di aborto, preparandosi con “una genuina accoglienza” dei peccatori. Vivere la prova della malattia e della solitudine “come esperienza di vicinanza al Signore”. Speranza in una grande amnistia. La porta della cella come la Porta Santa. Praticando le opere di misericordia si riceve l’indulgenza plenaria. Segni di riconciliazione con la Fraternità S. Pio X.
01/09/2015 VATICANO
Papa: L’abbraccio finale con Cristo e il riempitivo “delle chiacchere”
Alla ripresa delle messe pubbliche nella casa S. Marta, papa Francesco chiede ai cristiani di testimoniare la speranza (e non la paura) dell’incontro definitivo con Gesù Cristo. “Lui verrà a trovarmi perché io lo veda con questi occhi, lo abbracci e sia sempre con Lui”. “Confortiamoci gli uni gli altri con le buone opere e le buone parole, su questa strada”.
31/08/2015 ORTODOSSI - VATICANO
Il Messaggio di Bartolomeo I per la Giornata di preghiera per la cura del creato, insieme ai cattolici
Domani, per la prima volta, ortodossi e cattolici celebreranno insieme la Giornata, stabilita anche da papa Francesco a partire da quest’anno. I temi del Messaggio molto simili a quelli dell’enclica “Laudato sì”: la follia dell’uomo a ritenersi padrone e non custode della creazione “molto buona” di Dio; l’ascesi come correttivo del consumismo; l’annuncio evangelico per sanare “l’immondizia spirituale” che produce quella materiale.
30/08/2015 VATICANO
Papa: Il beato martire Flaviano Michele Melki, “consolazione” per i cristiani perseguitati in Medio oriente
All’Angelus papa Francesco ricorda la beatificazione avvenuta ieri ad Harissa (Libano) del vescovo ucciso durante il genocidio armeno-siriaco (1915). Appello alla comunità internazionale perché “faccia qualcosa” per porre fine a violenze e soprusi contro la libertà religiosa. Preghiera per i migranti morti per giungere in Europa. Minuto di silenzio per le 71 vittime morte asfissiate in un camion verso Vienna. “Con gli atteggiamenti esteriori, se non cambia il cuore, non possiamo dirci cristiani”. “La frontiera tra bene e male non passa fuori di noi ma piuttosto dentro di noi, nella nostra coscienza”.
28/08/2015 INDONESIA – TIMOR EST
Accordo Jakarta-Dili: entro fine anno risoluzione della dispute territoriali
I due governi hanno stabilito accordi di massima per aumentare i commerci e la cooperazione tecnica nelle aree dei sviluppo. Per l’anno prossimo è prevista la risoluzione delle dispute marittime. Per facilitare lo scambio culturale, aperti i varchi al confine. Dopo l’accordo con la Santa Sede, un ulteriore passo avanti della politica estera timorese.
28/08/2015 VATICANO-IRAQ
P. Samir di Amadiya: Il Papa è la voce dei profughi irakeni
di Bernardo Cervellera
Il sacerdote caldeo ha incontrato papa Francesco chiedendogli di tenere alta l’attenzione del mondo sui profughi cristiani di Mosul e della Piana di Ninive. Nella sua diocesi vivono 3500 famiglie cristiane e quasi mezzo milione di yazidi fuggiti davanti alle violenze dello Stato islamico. L’Isis non è tutto l’islam e vi sono musulmani che vogliono un Iraq della convivenza. I cristiani potrebbero emigrare, ma rimangono nella loro terra. I progetti di aiuto ai rifugiati: la scuola per i bambini, lavoro per gli adulti, una casa per ogni famiglia. L’appello di AsiaNews.
27/08/2015 INDONESIA
Java Centrale: a Kudus, festa della convivenza fra cristiani, musulmani e buddisti
di Mathias Hariyadi
Un evento organizzato dall’arcidiocesi di Semarang ha riunito leader di tutte le confessioni per rafforzare le relazioni d’amicizia. Ogni comunità ha preparato danze e canti. La regione, a maggioranza musulmana, è da sempre esempio di tolleranza.

Altri articoli
26/08/2015 ASIA-CINA
Ex vice-ministro cinese delle finanze a capo della nuova banca dello sviluppo
26/08/2015 VATICANO
Papa sulla preghiera: Dio è “la carezza che ci tiene in vita”
25/08/2015 INDONESIA
Ulema indonesiani contro un 42enne di nome “Dio”: Cambi nome o perderà i diritti di Mathias Hariyadi
23/08/2015 VATICANO
Papa: Chi è Gesù per me. In silenzio, ognuno risponda nel suo cuore. Appello per la pace in Ucraina
21/08/2015 INDONESIA
Card. Tagle a Jakarta: L’Università cattolica strumento missionario per ricchi e poveri di Royani Lim
20/08/2015 VATICANO
Papa: I migranti ci interpellano, dal Vangelo della misericordia la nostra risposta
19/08/2015 VATICANO
Papa: La moderna organizzazione del lavoro considera la famiglia come un ingombro, un peso
19/08/2015 INDONESIA
Card. Tagle a vescovi indonesiani: La Laudato Sì va proposta anche ai non cattolici di Mathias Hariyadi
18/08/2015 INDONESIA
Vescovi indonesiani: Nel Paese ancora troppa corruzione e poca democrazia di Mathias Hariyadi
17/08/2015 INDONESIA
Java Centrale, inaugurata la statua della Madonna “più alta del mondo”: 42 metri
17/08/2015 INDONESIA
Papua, avvistato il relitto del velivolo scomparso. Si è schiantato contro una montagna
16/08/2015 VATICANO
Papa: L’Eucaristia è Gesù stesso che si dona interamente a noi
15/08/2015 VATICANO
Papa: La mia preghiera per la popolazione di Tianjin. Il nostro pellegrinaggio nel segno di Maria
14/08/2015 INDONESIA
Jakarta, allarme bullismo nelle scuole: sei morti nei programmi di inserimento per matricole di Mathias Hariyadi
In evidenza
ASIA-UE
La morte del piccolo Aylan e quella di tutto il Medio oriente
di Bernardo CervelleraTutto il mondo si commuove per il bambino morto nel naufragio di un gommone in Turchia. Ci si dimentica che in Siria sono morti già decine di migliaia di bambini sotto la guerra. Occorre affrontare il problema dei profughi, ma anche e soprattutto le cause della loro tragedia: le guerre in Medio oriente, i finanziamenti allo Stato islamico, le guerre per procura delle potenze regionali e mondiali.
VATICANO-IRAQ
P. Samir di Amadiya: Il Papa è la voce dei profughi irakeni
di Bernardo CervelleraIl sacerdote caldeo ha incontrato papa Francesco chiedendogli di tenere alta l’attenzione del mondo sui profughi cristiani di Mosul e della Piana di Ninive. Nella sua diocesi vivono 3500 famiglie cristiane e quasi mezzo milione di yazidi fuggiti davanti alle violenze dello Stato islamico. L’Isis non è tutto l’islam e vi sono musulmani che vogliono un Iraq della convivenza. I cristiani potrebbero emigrare, ma rimangono nella loro terra. I progetti di aiuto ai rifugiati: la scuola per i bambini, lavoro per gli adulti, una casa per ogni famiglia. L’appello di AsiaNews.
Dossier
Top 10
28/08/2015 VATICANO-IRAQ
P. Samir di Amadiya: Il Papa è la voce dei profughi irakeni
di Bernardo Cervellera
03/09/2015 ASIA-UE
La morte del piccolo Aylan e quella di tutto il Medio oriente
di Bernardo Cervellera
01/09/2015 VATICANO
Papa: Giubileo, la tenerezza di Dio per le donne che hanno abortito, i lefebvriani, i carcerati, i malati
28/08/2015 RUSSIA
I cosacchi di San Pietroburgo rimuovono un bassorilievo di Mefistofele da un edificio storico
di Nina Achmatova
30/08/2015 VATICANO
Papa: Il beato martire Flaviano Michele Melki, “consolazione” per i cristiani perseguitati in Medio oriente
31/08/2015 INDIA
Card. Toppo: Imparare dai tribali dell’India ad avere cura della terra e dei suoi abitanti
di Nirmala Carvalho
29/08/2015 IRAN - CINA
Teheran, sempre più stretti i legami con Pechino sul progetto del reattore nucleare di Arak
31/08/2015 CINA
Il Partito sfrutta l'economia e il nazionalismo per salvare se stesso. Il popolo, "carne da cannone"
31/08/2015 ORTODOSSI - VATICANO
Il Messaggio di Bartolomeo I per la Giornata di preghiera per la cura del creato, insieme ai cattolici
28/08/2015 SIRIA-UE
Erano “siriani” i migranti morti asfissiati nel camion in Austria

Newsletter



AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.


Canale RSScanale RSS 

Add to Google













Terra Santa Banner


Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate