26 Aprile 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche

Brian O'Connor: "Io, cristiano, nelle prigioni saudite"


25/11/2004
La campagna "Salvate il cristiano O'Connor", esempio di solidarietà via internet
Negli Usa un appello al presidente Bush: faccia pressioni sul governo saudita per fermare le persecuzioni contro i cristiani. 

25/11/2004
Brian O'Connor: "Io, cristiano, nelle prigioni saudite"

Intervista esclusiva con il cristiano protestante indiano, accusato di evangelizzazione e liberato dopo una campagna internazionale sostenuta da AsiaNews. Brian O'Connor chiede: "Nelle prigioni saudite vi sono molti altri Brian che hanno bisogno del vostro aiuto".


25/11/2004
Arabia Saudita: arresti e persecuzioni contro i cristiani

Nelle carceri di Riyadh vi sono ancora numerosi fedeli, insieme a sciiti e a sufi, gli eretici dell'Islam.


27/10/2004
Dieci mesi di prigione e 300 frustrate per il cristiano O'Connor

Il cristiano indiano, in carcere da 7 mesi per "evangelizzazione", è stato condannato solo per "vendita di alcol". Attivista cristiano indiano scrive al re saudita chiedendone la scarcerazione.


24/09/2004
O'Connor in tribunale: nuove (false) accuse al cristiano indiano
I retroscena dell'arresto dimostrano le macchinazioni della polizia islamica verso il cristiano in prigione da 6 mesi per "evangelizzazione"

05/08/2004
Forse vicina la liberazione del cristiano O'Connor
Solidarietà da tutto il mondo cristiano. Vescovo dell'Arabia: "La nostra è una Chiesa delle catacombe"

09/06/2004
Solidarietà al "poverino" O'Connor, cristiano torturato dalla polizia saudita

Intervista all'on. Mario Scialoja, presidente della Lega musulmana mondiale (Roma)




In evidenza

VATICANO-EGITTO
Papa Francesco in videomessaggio: Caro popolo d’Egitto…

Papa Francesco

In occasione della sua visita al Paese (28-29 aprile), oggi papa Francesco ha trasmesso un videomessaggio al popolo egiziano. “Il nostro mondo, dilaniato dalla violenza cieca – che ha colpito anche il cuore della vostra cara terra – ha bisogno di pace, di amore e di misericordia; ha bisogno di operatori di pace”.


ISLAM
Le radici dell’islamismo violento sono nell’islam, parola di musulmano

Kamel Abderrahmani

Dopo ogni attentato terrorista si tende a dire: “Questo non è l’islam”. Eppure quegli atti criminali sono giustificati e ispirati dai testi che sono il riferimento dei musulmani e delle istituzioni islamiche nel mondo. È urgente una riforma dell’islam dall’interno, da parte degli stessi musulmani. La convivenza con le altre religioni è la strada per togliere l’islam dalla sclerosi e dalla stagnazione.


AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
 

ABBONATEVI

News feed

Canale RSScanale RSS 

Add to Google









 

2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®