29/07/2020, 11.38
INDIA
Invia ad un amico

​Ancora false prove di estremisti indù contro un pastore cristiano

di Nirmala Carvalho

Secondo Sajan K George "i cristiani sono gravemente stressati e sotto pressione a Jharkhand.  Accuse di conversione sono costruite e usate per fare pressione sulla fragile comunità di Dalit”.  “Spesso vengono fatte false accuse di conversione per impossessarsi di proprietà dei Dalit. Shankar Bhuiyan è costretto a diseredare i suoi figli”.

Mumbai (AsiaNews) – "La polizia di Jharkhand e la polizia del Latehar stanno indagando su un caso di conversione nel villaggio di Kulgada nel distretto di Jharkahnd nel Latehar", ha detto ad AsiaNews Sajan K George, presidente del Global Council of Indian Christians (GCIC). "Hanno impostato un falso caso di conversione forzata contro il pastore indipendente Arscel Tirkey", ha spiegato.

Parlando con AsiaNews, Sajan K George ha raccontato che gli estremisti di destra dell'area locale nel villaggio di Kharada nel distretto di Latehar di Jharkhand hanno accusato falsamente l'evangelico Arscel Tirkey del villaggio di Bhusur di conversioni forzate di 23 persone delle caste svantaggiate al cristianesimo. In particolare, 5 persone dicasta svantaggiata,, Ranjit Bhuyan, Lallu Bhuiyan, Jogindra Bhuiyan, Rajendra Bhuiyan e Situ Bhuiyan con la loro famiglia nel villaggio di Kulgada, nel distretto di Jharkhand, nel Latehar, erano accusate di essersi convertite forzatamente alla fede cristiana.

Shankar Bhuiyan ha accusato il pastore Arscel Tirkey di aver costretto suo figlio Lalu Bhuiyan, la nuora Anju Devi e due dei loro figli ad adottare il cristianesimo.

Più tardi, i padri di due giovani, Shankar Bhuiyan e Kariman Bhuiyan hanno intentato una causa contro Arscel Tirkey, presso la stazione di polizia di Latihar Sadar, per aver convertito forzatamente il figlio al cristianesimo. Nella denuncia si afferma che l'imputato ha visitato la loro casa aggiungendo che sta costringendo altre tre famiglie del villaggio alla conversione.

Una riunione di panchayat (consiglio del villaggio) fu convocata nel villaggio il 5 luglio, dove fu detto loro di ritrattare la loro fede. Al padre del ragazzo fu detto di diseredare suo figlio. I cristiani si rifiutarono di riconvertirsi, malgrado  la pressione de bando sociale e familiare. Ciò ha provocato gli estremisti Hinduvta che hanno lanciato un brutale attacco ai cristiani, anche i loro vicini e abitanti dei villaggi hanno iniziato a insultarli. La polizia ha dovuto essere chiamata sul posto e sono stati portati tutti alla stazione di polizia.

Sotto la pressione degli abitanti dei villaggi locali e anche degli estremisti della zona, Shakar Bhuiyan, padre di Lalu Bhuiyan, ha minacciato di rinnegare e diseredare suo figlio dalla proprietà familiare. Shankar Bhuiyan anche in preparazione lo sfratto dei figli dalla proprietà, come minacciato in precedenza.

Secondo Sajan K George "i cristiani – dice d AsiaNews - sono gravemente stressati e sotto pressione a Jharkhand.  Accuse di conversione sono costruite e usate per fare pressione sulla fragile comunità di Dalit. In questo caso, questi erano Dalit, che sono già schiacciati dall’oppressivo sistema delle caste, sono costretti a seguire i dettami della casta superiore. Spesso vengono fatte false accuse di conversione per impossessarsi di proprietà dei Dalit. Shankar Bhuiyan è costretto a diseredare i suoi figli”.

“A Jharkhand, il caso della donna tribale assassinata a causa della presunta ‘stregoneria’ è un altro modo di terrorizzare i cristiani. Suman Munda, 25 anni, è stato ucciso in un remoto villaggio rurale di Redhadi nel distretto di Khunti, il 19 luglio, secondo i media locali. Munda si è convertito al cristianesimo sei anni fa. Gli estremisti indù locali hanno iniziato a molestarla quando sono venuti a conoscenza della sua conversione e hanno istigato i suoi vicini e abitanti del villaggio contro di lei”.

“Il GCIC condanna fermamente l'omicidio di Suman Munda, una innocente donna tribale cristiana accusata falsamente di praticare la stregoneria, questo schema si ripete nella cintura tribale. I tribali che abbracciano liberamente Gesù come Signore e Salvatore avevano precedentemente praticato la loro religione tradizionale e animistica. Ora che adorano Cristo, i gruppi di estremisti di destra della zona locale istigano i tribali contro di loro e con falsa propaganda seminano odio e divisione contro la fede cristiana e il convertito cristiano”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Ha il ciclo, si può sposare: giudice dà ragione ai rapitori di Huma Younus. Legale: vergogna
05/02/2020 15:47
I cattolici di tutto il mondo aiutino Huma Younus: l'appello del suo legale
15/01/2020 16:02
Radicali nazionalisti rivendicano: 98 tribali cristiani ‘riconvertiti all’induismo’
23/01/2019 09:08
Tensione in Gujarat per le minacce di "riconversione" all'induismo
03/01/2004
Attivisti pakistani: Basta conversioni forzate, il governo agisca
18/12/2019 12:00