23 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 29/06/2016, 09.53

    TURCHIA

    Attacco all’aeroporto di Istanbul. Sospetti sull’Isis



    Vi sono almeno 36 morti e oltre 140 feriti. I responsabili hanno aperto il fuoco e poi si sono fatti saltare nel terminal. Critica ai criteri di sicurezza.

    Istanbul (AsiaNews/Agenzie) – Un attacco armato e il suicidio-esplosione di tre kamikaze nell’aeroporto Ataturk di Istanbul hanno causato la morte di 36 persone e il ferimento di altre 140.

    Ieri sera verso le 22 locali, i tre hanno cominciato a sparare all’impazzata mentre entravano nel terminal e hanno continuato finché la polizia non ha aperto il fuoco contro di loro. Allora i tre si sono fatti saltare in aria, distruggendo persone e cose. Fra le vittime vi sono anche stranieri.

    Il premier Binali Yidirim ha avanzato l’ipotesi che l’attacco proviene dagli ambienti dell’Isis (lo Stato islamico), verso cui la Turchia ha avuto in questi anni un atteggiamento ambiguo, ora favorendolo, ora perseguendolo.

    L’aeroporto di Istanbul è uno dei terminal più frequentati in Medio oriente con più di 61 milioni di passeggeri. Secondo alcuni passeggeri, i criteri di sicurezza sono piuttosto larghi.

    La Turchia è stata vittima di almeno cinque attacchi terroristi attribuiti all’Isis, compresi un’esplosione ad Ankara nell’ottobre 2015, che ha fatto più di 100 morti.

    Negli ultimi mesi, Istanbul è stata colpita da una serie di attacchi, attribuiti allo Stato islamico, o a frange di militanti kurdi.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    01/07/2016 08:21:00 TURCHIA
    Istanbul: i terroristi dell’aeroporto venivano da Russia, Uzbekistan e Kirghizistan

    L’aeroporto internazionale della città è uno snodo fondamentale per i pellegrini alla Mecca. Molti giovani dal Caucaso e dall’Asia centrale passando da Istanbul prima di viaggiare verso Arabia saudita, Iraq e Siria per combattere il jihad. I morti dell’attentato sono ora 43, dei quali 19 stranieri. Colpito anche il turismo in Turchia.



    18/04/2017 08:54:00 TURCHIA
    Il vincitore Erdogan applaudito da Trump, criticato dall’Europa

    Una vittoria risicata del 51,4%. Congratulazioni anche dall’Arabia saudita. L’opposizione repubblicana e filo-kurda accusano brogli. Si prospetta una presidenza di Erdogan fino al 2029 e l’introduzione della pena di morte.



    15/04/2017 11:58:00 TURCHIA
    La Turchia divisa sul voto del referendum di domani

    Erdogan vuole divenire il nuovo “Cesare” e fare del suo Paese il gestore del Medio oriente. Enfasi nazionalistica e “terrore” organizzato col controllo dei media e della società. Dubbi all’interno dello stesso Akp. Le resistenze della minoranza curda e del partito kemalista.



    30/06/2016 08:18:00 TURCHIA
    Giornata di lutto mentre cresce il numero delle vittime per l’attentato all’aeroporto di Istanbul

    I morti sono 42 dei quali 13 stranieri. I feriti sono 239 dei quali 41 sono in gravi condizioni. Per Erdogan i terroristi “non erano musulmani”. Ancora nessuna rivendicazione. Putin riapre il dialogo con la Turchia.



    21/03/2016 08:32:00 TURCHIA
    L’attentato di Istanbul attribuito ai jihadisti

    Nel timore di nuovi attacchi, cancellato il match fra Galatasaray e Fenerbahçe. Proibite le feste per Nouruz, il capodanno kurdo. Israele raccomanda ai suoi connazionali di non andare in Turchia. L’attentatore sarebbe un giovane turco dello Stato islamico che ha combattuto in Siria. Fermati altri cinque sospetti.





    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®