24/04/2019, 16.46
THAILANDIA
Invia ad un amico

Bangkok, ‘entusiasmo e partecipazione’ tra i cattolici per le feste di Pasqua

P. Corti, missionario Pime: “Chiese gremite e tanti battesimi”. Nella capitale, i laici sono fortemente coinvolti nelle attività di evangelizzazione e pastorali. Tra i neo battezzati, vi è un grande desiderio di conoscere e approfondire la fede.

Bangkok (AsiaNews) – La comunità cristiana di Bangkok ha vissuto le celebrazioni pasquali con entusiasmo e grande partecipazione. Lo dichiara ad AsiaNews p. Claudio Corti (foto), sacerdote del Pontificio Istituti Missioni Estere (Pime). Originario di Lecco, p. Corti ha già servito per 15 anni alcune delle missioni che il Pime gestisce nel nord del Paese (Fang, Ban Thoet Thai, Mae Suay e Ngao). Dopo cinque anni trascorsi a Roma, il missionario è tornato in Thailandia due mesi fa e svolge la sua opera presso la parrocchia di Maria Madre della Misericordia a Nonthaburi, chiesa affidata circa 40 anni fa ai missionari dell’Istituto milanese e ora guidata da p. Daniele Mazza.

A Bangkok, il contesto sociale dove vivono le piccole comunità cattoliche è piuttosto differente rispetto ai territori al confine con il Myanmar. Qui i fedeli appartengono a diverse minoranze etniche tribali (Akhà, Lana, Lahu, Isan, Thaiyai e Kachin) e vivono in povertà ed emarginazione. Nella capitale del Regno invece, i cattolici sono immersi in pieno nel mondo thai. “Nei cattolici di Bangkok – afferma p. Corti – riscontro un grande impegno laicale verso la Chiesa. I laici sono fortemente coinvolti nelle attività di evangelizzazione e pastorali. Questo ad esempio è un aspetto che un po' manca al nord, dove la vita comunitaria è ancora incentrata sulla figura del sacerdote missionario. Festività, caritative, opere sociali nelle baraccopoli, nelle carceri: a Bangkok è tutto coordinato e portato avanti dai laici, sebbene con l’aiuto del prete”.

Per questo “la risposta dei fedeli alle celebrazioni pasquali è stata piena di entusiasmo e partecipazione”. “Durante tutta la Settimana Santa – continua –, la nostra parrocchia era gremita in ogni ordine di posto per ciascuna delle funzioni celebrate. Addirittura, nel giorno di Pasqua ho incontrato alcune persone che hanno dovuto partecipare alla messa del pomeriggio perché al mattino non vi era posto. Questo è accaduto anche in altre due chiese. Una di queste è la parrocchia di San Marco a Pathum Thani, dove opera il mio confratello p. Adriano Pelosin”.

Ogni anno, i cattolici di Bangkok attendono la Pasqua per accogliere con gioia i nuovi cristiani nella comunità. “In questi giorni abbiamo celebrato tanti battesimi. La mattina del Sabato Santo, presso la cattedrale dell’Assunzione a Bangkok ho partecipato al rito dell’Effatà con l’arcivescovo, il card. Francis Xavier Kriengsak Kovithavanij. Come Gesù, durante questa cerimonia il celebrante tocca le orecchie e la labbra del catecumeno, affinché questo possa udire e proclamare la Parola di Dio. In cattedrale vi erano oltre 205 persone adulte, che poi hanno ricevuto il battesimo durante la veglia pasquale. In quest’occasione, ho potuto notare una comunità molto presente, attiva e coinvolta nonostante la Pasqua coincida con i festeggiamenti per il Nuovo Anno thai. Nel Paese, in questi giorni tutto viene subordinato a questa festa”.

“I sei adulti che abbiamo battezzato nella nostra parrocchia – conclude il sacerdote – provengono tutti dal mondo buddista, ad eccezione di una persona che prima era cristiana protestante. Parlando con loro, ho notato una grande desiderio di conoscere e approfondire la fede. Sono pronti a proseguire il loro cammino religioso, iniziato circa un anno e mezzo fa. Ora però ad attenderli vi sono programmi ed attività educative per accrescere la loro conoscenza del cristianesimo. Le ragioni che hanno avvicinato questi neobattezzati a Gesù sono diverse: vi è chi ha sentito parlare del cristianesimo e si è incuriosito o chi ha già amici o parenti cattolici. Mi ha fatto piacere rincontrare a Bangkok ragazzi cresciuti nei centri del Pime al nord che, trasferitisi nella capitale e in altre grandi città hanno conservato la fede, nonostante vite in alcuni casi faticose e segnate dalla sofferenza”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Utholi: cinque nuovi battesimi, a rischio della vita
23/04/2019 14:07
Phnom Penh, cattolici in festa: a Pasqua 154 battesimi adulti (Foto)
14/03/2019 10:44
Gazipur, 14 battezzati nella veglia di Pasqua (Foto)
03/04/2018 11:29
Missionario Pime in Thailandia: Pasqua, scoperta del Cristo Risorto dopo sofferenza e morte
25/03/2019 11:04
Taungngu, 20mila cattolici ai 150 anni del Pime in Myanmar (Foto)
10/04/2018 13:55