25 Settembre 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 11/07/2012, 00.00

    VATICANO - ISLAM

    Cattolici e musulmani si interrogano su "Credenti di fronte a materialismo e laicismo"



    L'incontro si svolgerà l'anno prossimo a Roma. La decisione presa nel corso di un colloquio tra il Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso e il Forum internazionale islamico per il dialogo.

    Città del Vaticano (AsiaNews) - "Credenti di fronte a materialismo e laicismo" sarà il tema che cattolici e musulmani affronteranno nel corso di un incontro che avrà luogo a Roma tra un anno, nel luglio 2013. La decisione in tal senso, informa una nota diffusa oggi in Vaticano, è stata presa nel corso di un incontro straordinario del Comitato di collegamento islamo-cattolico, svoltosi a Roma il 10 luglio.

    "I partecipanti hanno scambiato le loro opinioni sui rapporti tra cristiani e musulmani nell'attuale situazione mondiale" e hanno deciso luogo e tema del prossimo colloquio.

    La delegazione della Santa Sede è stata guidata dal cardinale Jean Louis Tauran, presidente del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso, quella musulmana dal presidente del Forum internazionale islamico per il dialogo, Hamid bin Ahmad Al-Rifaie.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    10/05/2007 BRASILE – VATICANO
    Papa: giovani non sperperate la vita, ma costruite una società giusta e fraterna
    Una solida formazione per non divenire preda di materialismo e laicismo, facendosi invece testimoni tra i coetaei e gli ambienti di studio e di lavoro. “Rispetto” per il matrimonio – non ci sarà felicità senza castità e fedeltà – per gli anziani e la natura.

    28/10/2004 DOSSIER EUROPA - TERRA SANTA
    Custode di Terra Santa: "Leader europei, venite a Gerusalemme"
    Padre Pizzaballa: "Un rappresentante unico dell'Europa per il Medio oriente per spingere israeliani e palestinesi al dialogo e alla pace".

    21/11/2007 INDIA – VATICANO
    Mons. Dabre: lo spirito di Regensburg entri nel dialogo interreligioso
    Il vescovo di Vasai, nominato ieri da Benedetto XVI membro del Consiglio per il dialogo interreligioso, spiega ad AsiaNews l’importanza della lectio di Regensburg, dove il Papa ha posto le basi per un vero e fruttuoso dialogo fra le religioni. Questo è fondamentale soprattutto in Asia, dove il 95 % della popolazione non è cristiana.

    28/10/2004 DOSSIER EUROPA - EDITORIALE
    La firma zoppa della Costituzione europea


    14/10/2005 VATICANO - ISLAM
    Vaticano all'Islam: "continuiamo sulla via del dialogo"

    In occasione della fine del Ramadan il Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso invia il consueto messaggio alle comunità musulmane. L'impegno per la pace, il ricordo di Giovanni Paolo II e la continuità sulla stessa strada di Benedetto XVI.





    In evidenza

    SIMPOSIO ASIANEWS
    Madre Teresa, la Misericordia per l’Asia e per il mondo (VIDEO)



    Pubblichiamo le registrazioni video degli interventi che si sono susseguiti durante il Simposio internazionale organizzato da AsiaNews il 2 settembre scorso. In ordine intervengono: P. Ferruccio Brambillasca, Superiore Generale del PIME; Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione di Propaganda Fide; Sr. Mary Prema, Superiora Generale delle Missionarie della Carità; P. Brian Kolodiejchuk, postulatore della Causa della Madre; Card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai; P. John A. Worthley, sull'influenza di Madre Teresa in Cina; una testimonianza sull'influenza di Madre Teresa nel mondo islamico; mons. Paul Hinder, vicario apostolico dell’Arabia meridionale.


    CINA - VATICANO
    Pechino diffonde la nuova bozza di regolamenti sulle attività religiose. Più dura

    Bernardo Cervellera

    Multe fino a 200mila yuan (27mila euro) per “attività religiose illegali” da parte di cattolici o altri membri di comunità sotterranee. Fra le “attività illegali” vi è la “dipendenza dall’estero” (ad esempio il rapporto col Vaticano). Si predica la non discriminazione, ma ai membri del partito è proibito praticare la religione anche in privato. Precisi controlli su edifici, statue, croci. Controlli serrati anche su internet. Forse è la fine delle comunità sotterranee.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®