27/03/2012, 00.00
RUSSIA - GRAN BRETAGNA
Invia ad un amico

Chiesa russo-ortodossa a Londra: E' "totalitarismo" vietare di indossare la croce nei luoghi di lavoro

di Nina Achmatova
Il metropolita Hilarion critica la decisione del governo britannico, che alla corte di Strasburgo difende il divieto di indossare simboli religiosi in ufficio. Sacerdote russo denuncia: una parrocchiana licenziata, anche se portava il crocefisso nascosto sotto i vestiti.

Mosca (AsiaNews) - Il Patriarcato di Mosca ha bollato come una "manifestazione di totalitarismo" il divieto stabilito in Gran  Bretagna dai tribunali di indossare simboli religiosi sul luogo di lavoro.

"Questi liberali occidentali, che attualmente impongono gli standard di un regime totalitario sulle persone libere, stanno facendo un grande errore", ha dichiarato il metropolita Hilarion, capo del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca, all'emittente Rossiya 24. Questa gente, ha continuato, "non sa cosa si prova, quando la tua croce ti è strappata dal collo". Il metropolita ha poi ricordato di aver vissuto in Inghilterra, dove ha avuto modo di vedere "come il modello liberale e anarchico si stia diffondendo velocemente nello spazio pubblico".

Secondo quanto stabilito da tribunali britannici, i datori di lavoro hanno il diritto di licenziare i dipendenti, se questi indossano crocifissi sopra i vestiti. Per Londra i cristiani non devono indossare simboli religiosi al lavoro e ha intenzione di difendere questa posizione presso la Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo, che esaminerà quattro casi di cittadini britannici. Tra questi, quello di Nadia Eweida (v. foto), la hostess della British Airways sospesa per aver indossato una croce sull'aereo, contravvenendo ai regolamenti della compagnia. La Eweida ha deciso di portare la questione a Strasburgo, col governo di David Cameron, schierato a favore della compagnia di bandiera, perché - sostiene - indossare un crocifisso non è un obbligo prescritto dalla fede cristiana.

"L'introduzione e persino la discussione di tali standard è il sintomo di qualche follia o di un'estrema decadenza morale", ha dichiarato Hilarion, secondo il quale i fedeli non si arrenderanno mai e combatteranno".

Come riporta l'agenzia Interfax, l'arciprete Mikahil Dudko, sacrestano della cattedrale russa dell'Assunzione a Londra, ha raccontato che una delle sue parrocchiane ha perso il lavoro perché indossava una croce, anche se questa era nascosta sotto il vestito.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Mercati asiatici nel panico per la vittoria del Brexit
24/06/2016 08:26
L’Asia si interessa all’economia del Brexit
23/06/2016 09:42
Noda e Cameron: un vertice sulla difesa
12/04/2012
Rapporti tesi fra Londra e Pechino dopo l’esecuzione di un britannico
30/12/2009
Sanzioni UE sospese: “un premio inopportuno”
18/10/2007