29/12/2014, 00.00
INDONESIA
Invia ad un amico

Continuano le ricerche dell'aereo AirAsia scomparso con 162 persone a bordo

Stamane un aereo australiano ha rilevato oggetti in mare. Secondo il capo per la ricerca e il recupero, l'aereo dovrebbe essere precipitato nel Mare di Java. Fra i 155 passeggeri in maggioranza indonesiani, vi sono tre coreani, un britannico, un malaysiano, uno di Singapore. Fra gli scomparsi vi sono 17 bambini e un neonato. Numero di emergenza per ricevere notizie di parenti e amici.

Jakarta (AsiaNews/Agenzie) - Le ricerche sull'aereo AirAsia QZ8501 continuano, ma senza risultato. Bambang Soelistyo, capo dell'ufficio per la ricerca e il recupero ha dichiarato che in base alle informazioni, il velivolo potrebbe trovarsi in fondo al Mare di Java. Nel primo pomeriggio un aereo australiano ha rilevato alcuni  oggetti in mare.

I familiari di molte delle probabili vittime sono radunate nell'aeroporto di Surabaya e in quello di Singapore, aspettando notizie nel dolore. AirAsia ha aperto un numero di emergenza per avere informazioni su familiari o amici. Il numero è +622 129 850 801. Ieri all'Angelus, papa Francesco ha espresso la sua vicinanza e affetto ai familiari delle vittime del disastro e a quanti sono impegnati nelle operazioni di soccorso.

L'aereo AirAsia, un Airbus 320-200, era partito ieri mattina da Surabaya e doveva raggiungere Singapore. A un certo punto il pilota ha inviato un messaggio radio chiedendo di poter elevarsi a 11mila metri per evitare un denso cumulo di nuvole. Subito dopo l'aereo è scomparso dai radar.

La ricerca del velivolo è andata avanti per tutta la giornata di ieri. Nella notte solo alcune navi hanno continuato a lavorare. Alle prime luci dell'alba tutte le navi e gli aerei di ricognizione hanno ripreso la ricerca.

Nell'aereo scomparso vi erano 155 passeggeri: 137 adulti, 17 bambini e un neonato. La maggior parte di loro sono indonesiani, ma vi sono anche un britannico, un malaysiano, uno di Singapore e tre sudcoreani. L'equipaggio era formato da due piloti e cinque persone di servizio, tutti indonesiani eccetto un francese (il co-pilota).

L'AirAsia è una compagnia low-cost con base in Malaysia. Il QZ8501 aveva solo sei anni e aveva volato per 26mila ore. Aveva subito un controllo tecnico lo scorso 16 dicembre.

Il 2014 è stato un anno difficile per gli aerei in Asia. Lo scorso marzo un aereo della Malaysia Airlines con 239 passeggeri a bordo è scomparso durante un volo da Kuala Lumpur a Pechino.

Un altro aereo della Malaysia Airlines è stato colpito in volo e precipitato mentre volava sull'Ucraina, uccidendo tutte le 298 persone a bordo.

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
AirAsia QZ8501: scoperti "vittime" e oggetti, forse i relitti dell'aereo
30/12/2014
AirAsia QZ8501: individuata la fusoliera, soccorritori tentano il recupero delle vittime
15/01/2015
AirAsia QZ850: recuperata la seconda parte della scatola nera, individuato il relitto
13/01/2015
AirAsia QZ8501: recuperata parte della scatola nera, continuano le ricerche delle vittime
12/01/2015
Java, identificato il punto esatto dei resti dell'AirAsia QZ8501
03/01/2015