31 Agosto 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 13/09/2012, 00.00

    CINA – GIAPPONE

    Diaoyu/Senkaku, l’esercito cinese esibisce tutta la sua potenza



    Sul quotidiano dell’Esercito di liberazione del popolo appare un lungo articolo che descrive le esercitazioni militari “a tutto campo” compiute in questi giorni dal Comando militare di Nanjing, che ha la responsabilità di difendere la zona in cui si trova l’arcipelago conteso da Pechino e Tokyo. Il nuovo ambasciatore nipponico in Cina collassa prima di partire e viene ricoverato.

    Pechino (AsiaNews/Agenzie) - Dopo l'acquisto dei terreni sulle isole Diaoyu/Senkaku da parte del governo giapponese, la Cina ha avvertito il Sol Levante di essere "pronta a tutto" per salvaguardare la propria integrità nazionale. L'arcipelago conteso è da anni causa di tensioni diplomatiche fra i due Paesi, ma negli ultimi mesi la situazione si è aggravata: l'Esercito di liberazione popolare cinese ha pubblicato un ampio articolo sul proprio quotidiano in cui descrive le operazioni militari compiute nella zona con la cooperazione di esercito, marina e aviazione.

    Le esercitazioni sono avvenute nel Mar Giallo e nel deserto del Gobi. A guidarle era il Comando militare di Nanjing, che ha la responsabilità del Mar cinese meridionale dove si trovano i territori contesi. Xu Guangyu, ricercatore dell'Associazione per il controllo delle armi e il disarmo di Pechino, spiega: "Si tratta di un avvertimento rivolto a Tokyo. Se manda la Difesa davanti alle isole deve sapere che siamo pronti a difenderle".

    Non è chiaro il valore dell'arcipelago. Si pensa che esso abbia anzitutto un valore strategico, trovandosi sulla rotta delle più importanti vie marittime; altri affermano che oltre alle acque ricche di pesca, nel sottofondo marino vi siano sterminati giacimenti di gas. Nel 2008, come gesto di distensione, i due governi hanno firmato un accordo per lo sfruttamento e la ricerca congiunti nell'arcipelago, che tuttavia è rimasto lettera morta.

    Nei giorni scorsi Tokyo ha acquistato da alcuni privati la terra delle Diaoyu/Senkaku, che secondo loro appartiene alla prefettura di Okinawa. Pechino ha reagito con durezza: il premier Wen Jiabao ha dichiarato che la Cina "non cederà mai neanche un millimetro della propria terra". Ma i canali diplomatici per ora sembrano inutili: tutti i tentativi di distensione dal punto di vista politico si sono rivelati un buco nell'acqua.

    L'ultimo non si è proprio verificato: un giorno prima di partire per Pechino, infatti, il nuovo ambasciatore nipponico in Cina Shinichi Nishimiya ha avuto un collasso nei pressi della sua abitazione di Tokyo ed è stato ricoverato. Il governo ha respinto la possibilità di un incidente "pilotato".

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    24/10/2012 GIAPPONE – CINA
    Diaoyu/Senkaku, Tokyo e Pechino tornano al tavolo dei negoziati
    Dopo circa 3 mesi di provocazioni reciproche e violenze, alcuni alti rappresentanti dei governi di Cina e Giappone cercano di risolvere la questione delle isole contese. L’economia in stallo è la minaccia peggiore.

    24/04/2013 GIAPPONE – CINA
    Senkaku/Diaoyu, Shinzo Abe “pronto a usare la forza”
    Nuove tensioni diplomatiche fra Pechino – che invia 8 navi nelle acque territoriali dell’arcipelago conteso – e Tokyo, che torna a onorare il santuario Yasukuni dove riposano alcuni criminali di guerra del periodo dell’invasione della Cina. Analisti: “La situazione peggiora perché nessuno vuole fare un passo indietro”.

    14/09/2012 CINA – GIAPPONE
    Pechino invia altre navi da guerra alle Diaoyu/Senkaku
    Non diminuisce la tensione sull’arcipelago conteso con Tokyo. Il vice presidente della Commissione militare cinese sprona l’esercito a “tenersi pronto”. Rischiano di saltare le celebrazioni per il 40esimo anniversario della “normalizzazione” dei rapporti fra i due Paesi.

    04/10/2012 GIAPPONE – CINA
    Diaoyu/Senkaku, ora si rischia una “disastrosa” guerra economica
    Le continue provocazioni militari da ambo le parti mantengono altissimo il livello della tensione. E i grandi dell’economia cinese decidono di disertare il summit convocato a Tokyo dal Fondo monetario internazionale e dalla Banca mondiale. La Lagarde invita entrambi a tornare al dialogo: “La situazione mondiale è traballante, non possiamo permetterci uno scontro fra le due maggiori economie asiatiche”.

    11/09/2012 CINA – GIAPPONE
    Pechino manda i pattugliatori alle Diaoyu/Senkaku
    Tokyo “compra” i terreni da una famiglia di Okinawa e la Cina reagisce mandando navi da guerra sulle acque che circondano l’arcipelago conteso. Wen Jiabao: “Fanno parte del nostro territorio, e noi non cederemo mai neanche un millimetro di quello che è nostro”.



    In evidenza

    CINA – VATICANO
    Ripensare agli accordi fra Cina e Vaticano (anche con un po' di ironia)

    Il prete eremita del Nord (华北的山人神父)

    Le diverse discrepanze nelle discussioni sui rapporti fra Cina e Santa Sede. Pur non essendovi ancora alcun accordo pubblico, molti commentatori ne parlano a più non posso, come un elemento di pettegolezzo. I vescovi troppo spesso ridotti a burattini; la mancanza di fiducia reciproca fra le due parti; la questione di Taiwan: questi alcuni dei problemi delineati dal sagace autore che si firma “il prete eremita del Nord”, un sacerdote blogger molto famoso in Cina.


    BANGLADESH
    “Io, musulmano convertito al cristianesimo, respinto dalla famiglia e dalla società”

    Ismail Jaffar

    Parla ad AsiaNews Anil Gomes (nome modificato per motivi di sicurezza). L’uomo si è convertito al cristianesimo dopo aver letto una brano del Nuovo Testamento. Da quel momento ha perso ogni lavoro. Il suo corpo riporta le ferite di aggressioni e tentativi di uccisione. “Non riesco a mantenere la mia famiglia. Pregate per me”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®