18 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 10/11/2017, 08.44

    INDONESIA

    East Papua, 1300 abitanti ostaggio dei separatisti dell’Opm



    Viene loro impedito di entrare o lasciare due piccole comunità. Circa 700 militari indonesiani osservano armi in pugno la situazione. I villaggi si trovano nei pressi di un importante miniera di rame, teatro di recenti sparatorie. I guerriglieri cercano di interrompere le operazioni di estrazione. Il governo impegnato in colloqui con i leader locali per porre fine alla crisi.

    Jayapura (AsiaNews/Agenzie) – Circa 1.300 residenti di due villaggi della provincia di Papua orientale sono tenuti in ostaggio da una ventina di militanti del Free Papua Movement (Opm), gruppo armato protagonista di un’insurrezione di lunga data per l’indipendenza della regione. È quanto riferiscono le Forze di sicurezza indonesiane, mentre cercano di porre fine alla tesa situazione di stallo.

    Da due giorni gli abitanti dei villaggi sono isolati e non possono lasciare le loro piccole comunità, ma finora non hanno subito danni. Le autorità dichiarano che al momento circa 700 militari indonesiani osservano armi in pugno la situazione. Victor Dean Macbon, a capo della polizia locale, dichiara: “Non abbiamo ancora forzato il nostro ingresso nei villaggi perché non vogliamo che venga fatto del male agli abitanti”.

    I villaggi si trovano nei pressi di un importante stabilimento di proprietà del colosso minerario Usa Freeport McMoRan Copper & Gold (Fmcg). La miniera di rame è stata di recente teatro di una serie di sparatorie. Alla fine di ottobre, una di esse ha causato la morte di un poliziotto.

    Sin dall’annessione all’Indonesia negli anni Sessanta, è in corso a Papua un'insurrezione di basso profilo. La miniera della Freeport è spesso un punto focale nella lotta dei locali per l'indipendenza, dal momento che rappresenta una grande quota delle risorse della regione. Jakarta tiene da molto tempo una stretta presa sul territorio, con un pesante dispiego di militari e polizia.

    I funzionari governativi hanno dichiarato oggi che stanno discutendo con i leader religiosi locali e comunitari, nel tentativo porre fine allo scontro. Suryadi Diaz, portavoce della polizia di Papua, ha dichiarato che il gruppo sta tentando di interrompere le attività presso la vicina miniera e ha chiesto alla polizia di non intervenire.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    31/10/2013 PAPUA N. GUINEA - INDONESIA
    Papua: il dramma dei rifugiati, "cittadini di serie B" dimenticati dal mondo
    Il Campo Iowara ospita i rifugiati dalla West Papua, scappati dal conflitto indonesiano negli anni '90. Dopo quasi 30 anni non hanno cittadinanza o libertà di movimento, e chi si dovrebbe curare di loro sembra averli abbandonati. Sul campo oramai "solo la Chiesa, che cerca di mantenere i servizi educativi e sanitari". Il racconto di un sacerdote verbita, da decenni impegnato per migliorare la situazione.

    10/12/2009 INDONESIA
    Premio per i diritti umani a sacerdote indonesiano fra i ribelli della Papua
    P. Johannes Jonga dal 2001 è parroco nel distretto di Keerom teatro di scontri tra gruppi separatisti ed esercito. Incontra e aiuta i ribelli in fuga e sostiene le popolazioni locali davanti ai soprusi di militari e multinazionali. Il presidente della Indonesian Human Right Commission elogia il suo operato portato avanti “nonostante le minacce degli ufficiali militari”.

    05/02/2010 INDONESIA
    Papua, anche i non cristiani festeggiano i 150 anni di evangelizzazione
    Alle celebrazioni in memoria dello sbarco dei primi missionari tedeschi, la popolazione intera si riunisce per condividere la festa. La giornata di oggi viene considerata festa nazionale.

    19/10/2016 11:17:00 INDONESIA
    Joko Widodo: Basta disparità, la benzina a Papua costerà come a Jakarta

    Il presidente ha annunciato la normalizzazione dei prezzi in due province dell’isola di Nuova Guinea. Difficili da raggiungere e senza aeroporto, i distretti vendevano benzina a prezzi 14 volte superiori che nel resto del Paese. La gioia della popolazione e l’ira della compagnia idrocarburi statale: “Perderemo 56 milioni di euro”.



    11/07/2017 15:19:00 INDONESIA
    Papua, oltre 700 cattolici locali al ‘Raduno della gioventù missionaria’

    L’evento è stato organizzato dall’Associazione giovanile dei missionari del papa della Conferenza episcopale indonesiana. Il tema del raduno, “Il suono della tifa per proclamare la gioia biblica sul suolo di Papua”, un invito a diffondere la Parola con gioia ed energia. L’organizzatrice: “I giovani Sekami futuro e speranza della Chiesa”. Mons. Hilarion Datus Lega: “I giovani hanno qualcosa di grande da offrire alla società: la loro gioia”.





    In evidenza

    HONG KONG - CINA - VATICANO
    Messa per un sacerdote sotterraneo defunto. Il card. Zen chiede a Dio la grazia di salvare la Chiesa in Cina e la Santa Sede ‘dal precipizio’

    Li Yuan

    P. Wei Heping, 41 anni, è morto in circostanze misteriose, buttato in un fiume a Taiyuan (Shanxi). Per la polizia egli si è suicidato. Ai familiari non è stato permesso nemmeno di vedere il rapporto dell’autopsia. Per il card. Zen la Santa Sede (che “non è necessariamente il papa”) cerca un compromesso a tutti i costi col governo cinese, rischiando di “svendere la Chiesa fedele”. Giustizia e pace pubblica un libretto su p. Wei, per non dimenticare.


    VATICANO - ITALIA - USA
    Papa: non più la guerra, che ha per frutto la morte, 'la distruzione di noi stessi'



    Francesco nel giorno della Commemorazione dei defunti ha celebrato messa al Cimitero americano di Nettuno. “Quando tante volte nella storia gli uomini pensano di fare una guerra, sono convinti di portare un mondo nuovo, sono convinti di fare una ‘primavera’. E finisce in un inverno, brutto, crudele, con il regno del terrore e la morte”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®