05/02/2019, 10.18
EMIRATI-VATICANO-ISLAM
Invia ad un amico

Giovane musulmano apprezza il discorso di papa Francesco ad Abu Dhabi

di Kamel Abderrahmani

Papa Francesco propaga “la pace in nome di Dio e della sua misericordia”. Le istituzioni islamiche devono scomunicare “in modo diretto e imperativo i fabbricanti di morte”. Costruire ponti di umanità insieme. “Non siamo più nel Medioevo e i governi occidentali non sono la Chiesa cattolica”.

Parigi (AsiaNews) – Lo studioso Kamel Abderrahmani, 30enne, musulmano algerino, ha seguito il discorso che papa Francesco ha offerto ieri sera all’incontro interreligioso di Abu Dhabi. Ecco il suo commento.

 

Ho appena terminato la lettura integrale del discorso di Sua Santità. Sono meravigliato dalla bellezza e sincerità delle proposte contenute. Dopo questa visita, le istituzioni musulmane non avranno più nulla da dire a proposito di violenza che si compie in nome dell’islam, se non scomunicare in modo diretto e imperativo i fabbricanti di morte. Papa Francesco ci ha mostrato oggi che egli non è solo il più alo rappresentante della Chiesa cattolica, ma anche colui che vuole propagare la pace in nome di Dio e della sua misericordia.

Egli è un insegnante dell’amore e della bontà e della parola bella, che è quella di Dio. Personalmente, penso che egli sia uno dei papi migliori che la Chiesa cattolica abbia mai avuto. Sotto la sua direzione, non vi sarà alcun cattolico che potrà nuocere ad altri in nome della fede cristiana perché il discorso del papa è chiaro: la violenza è condannata in modo estremo.

Per i musulmani e le istituzioni islamiche, essi devono comprendere che oggi il rapporto fra musulmani e cristiani si devono stabilire e costruire sul terreno dell’intesa e della fraternità.

Non siamo più nel Medioevo e i governi occidentali non sono la Chiesa cattolica. Che vuol dire che nell’ambiente moderno, non vi è alcuna crociata nel nome della fede cristiana. Papa Francesco ha teso le braccia ai musulmani, offerto fraternità, amore e pace ed essi non dovrebbero rifiutare questa occasione per costruire ponti di umanità insieme.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Il Documento sulla fratellanza umana, profetico e rivoluzionario
05/02/2019 15:47
Papa Francesco e il Grande imam di Al Azhar firmano il Documento sulla fratellanza umana (Testo)
04/02/2019 17:48
Mons. Machado: Difendo papa Francesco nel dialogo tra le religioni
17/09/2019 14:35
Mons. Machado: Il viaggio del papa ad Abu Dhabi, segno che l’islam sta cambiando
04/02/2019 13:02
Papa negli Emirati: l’accoglienza ufficiale
04/02/2019 11:15