19 Dicembre 2014 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 28/09/2006
INDONESIA
Influenza aviaria: 52esima vittima in Indonesia

È un ragazzo della provincia di West Java. Aumentano i timori per un contagio da uomo a uomo: il fratello è morto 4 giorni fa con sintomi del virus H5N1, ma non è stato possibile analizzare il suo sangue.



Jakarta (AsiaNews/Agenzie) – Il 52esimo decesso per influenza aviaria in Indonesia accresce le preoccupazioni sul temuto contagio da uomo a uomo del virus H5N1. Le autorità sanitarie hanno comunicato oggi la morte di un giovane di 20 anni a Bandung, provincia di West Java, dove si sono già verificati molti altri casi di aviaria. Il ragazzo è morto per difficoltà respiratorie, ma i medici avevano già accertato che si trattava di influenza dei polli. Suo fratello, di 25 anni, è morto pochi giorni prima, il 24 settembre, con sintomi della stessa malattia. Il suo decesso, avvenuto prima che si potessero prelevare campioni di sangue e analizzarli, è ora nella lista dei casi sospetti.

Nyoman Kandun, alto funzionario del ministero indonesiano della Sanità ha riferito che la sorella 15enne delle due vittime, ricoverata con febbre alta e problemi all'apparato respiratorio, è risultata negativa all'H5N1. Kandun ha aggiunto che per ora non si può parlare di contagio uomo a uomo, visto che su tre solo un caso è stato accertato come aviaria.

Episodi come questo dei tre fratelli sono tenuti sotto stretto controllo da specialisti e autorità: si teme, infatti, che il virus possa mutare in una forma facilmente trasmissibile da uomo a uomo. Gli esperti avvertono che un contagio tra esseri umani, finora mai accertato, potrebbe generare una pandemia con milioni di morti. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, da quando si è manifestata per la prima volta in Asia 3 anni fa, l'influenza aviaria ha ucciso almeno 147 persone in tutto il mondo.


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
08/08/2006 INDONESIA
A Jakarta la 43ma vittima di influenza aviaria
25/07/2005 INDONESIA
Indonesia: misure speciali contro l'influenza aviaria
di Matthias Hariyadi
21/08/2006 INDONESIA
Influenza aviaria: in Indonesia muoiono madre e figlia
22/09/2005 INDONESIA
Influenza aviaria: muoiono 2 bambini, Indonesia nella paura
04/04/2006 INDONESIA
Influenza aviaria: sono occorsi 9 mesi per confermare un contagio in Indonesia

In evidenza
IRAQ-VATICANO
Vescovo di Mosul: Gesù nasce fra i container dei rifugiati. Continua la campagna "Adotta un cristiano di Mosul"
di Amel NonaI profughi perseguitati dallo Stato islamico hanno perso tutto: beni, casa, lavoro, scuole, futuro. Ma rimane forte la fede e la missione. Raccolti e inviati quasi 900mila euro. Il messaggio di vicinanza di papa Francesco. La campagna continua secondo la proposta del patriarca di Baghdad: digiuno e sobrietà a Natale e Capodanno, offrendo il corrispettivo per i cristiani di Mosul.
IRAQ
Patriarca caldeo: Digiuno alla vigilia di Natale per il ritorno dei profughi a Mosul
di Joseph MahmoudMar Louis Sako domanda ai fedeli di non celebrare in modo "mondano", con sfarzo e abbondanza, Natale e Capodanno in segno di solidarietà con i fuggitivi della piana di Ninive, perseguitati dall'Esercito islamico. AsiaNews aderisce al digiuno proposto dal Patriarca e chiede a tutti i lettori di dare il corrispettivo del digiuno a sostegno della campagna "Adotta un cristiano di Mosul".
IRAQ - ITALIA
Lettera dell'arcivescovo di Mosul: Grazie per gli aiuti, che sostengono le sofferenze dei rifugiati
di Amel NonaLe offerte di tutti i donatori della campagna "Adotta un cristiano di Mosul" sono usate per acquistare cibo, vestiti pesanti, coperte per i profughi e affittare case o roulotte per affrontare l'inverno e il freddo che sono giunti molto presto. Due donne hanno difeso la loro fede cristiana davanti ai miliziani islamisti che volevano convertirle, minacciandole di uccidere. Rifugiato fra i rifugiati, mons. Nona scopre un modo nuovo di essere pastore.

Dossier


by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate