22 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 16/12/2015, 00.00

    RUSSIA

    La Russia vuole perseguitare le “sette”, continuano le pressioni sui Testimoni di Geova



    Alla Duma si riflette su come dare uno status legalmente perseguibile alle sette religiose che “aumentano” nel Paese. Intanto a Taganrog condannati 16 Testimoni, in uno dei più grandi processi “anti-estremismo” degli ultimi anni.

    Mosca (AsiaNews) – Mentre ormai in alcune regioni della Russia i Testimoni di Geova (TdG) sono stati giudicati “estremisti”, al pari dei militanti dello Stato islamico o dei neo-nazisti, la Duma di Stato (la Camera bassa del parlamento) si interroga su come introdurre un concetto legale di “setta” che non violi la Costituzione e possa essere usata per bandire le attività di certe organizzazioni religiose dal Paese.

    Il 30 novembre, dopo oltre 60 udienze e 10 mesi di processo, un tribunale di Taganrog (Russia meridionale) ha condannato per estremismo 14 uomini e due donne dei TdG, che avevano continuato a incontrarsi, pregare e leggere la Bibbia anche dopo che la comunità era stata bandita.

    I 16 condannati – con sospensione della pena – hanno già dichiarato che faranno appello contro quello che ritengono “un precedente pericoloso per la libertà di religione in Russia”.

    Da anni i TdG in Russia affrontano numerosi problemi di carattere legale. A marzo 2015, un tribunale della regione di Krasnodar ha denunciato la locale comunità di fedeli come estremista, ordinandone la confisca delle proprietà nella zona. A dicembre 2014, la Corte suprema ha emesso una sentenza che bolla come “estremista” il sito dei TdG e di tre altri movimenti religiosi.

    Intanto c’è chi pensa a trovare il modo di regolare la presenza di queste sette a livello federale. Il capo della Commissione per le Associazioni pubbliche e le organizzazioni religiose alla Duma di Stato, Yaroslav Nilov, ha detto che oggi è difficile introdurre una definizione legale di “setta”, perché “potrebbe violare la Costituzione” e la libertà di credo. A suo dire la formulazione di un tale concetto dovrebbe portare anche al bando delle attività di tali organizzazioni, mentre la Costituzione permette oggi a tutte le entità religiose registrate di operare sul territorio della Federazione russa.

    “Le cosiddette sette hanno un carattere non giuridico - ha detto il deputato - si tratta della definizione di un luogo comune”, mentre i legislatori e avvocati usano il termine “nuove formazioni religiose”. Allo stesso tempo, il Nilov ha fatto notare che in alcune regione è stato trovato un modo legale per combattere le sette: a Belgorod - un’altra zona dove i TdG sono nel mirino delle autorità - è stata adottata una legge sull’attività missionaria e nella provincia di Arkhangelsk è stato approvato in prima lettura un disegno di legge che richiede alle organizzazioni religiose che operano nella provincia di ottenere una sorta di licenza per le loro attività.

    E c’è chi nel Patriarcato di Mosca ha proposto di applicare la famigerata legge sugli agenti stranieri anche alle organizzazioni religiose. L’idea è del vice presidente del dipartimento del Sinodo per la missione, l’igumeno Serapio. A suo dire, è necessario che i rappresentanti delle organizzazioni religiose “ricevano dai loro leader spirituali nutrimento solo spirituale e non delle istruzioni politiche”. “Mi risulta difficile vedere attività puramente religiose in alcune organizzazioni”, ha denunciato. La legge sugli agenti stranieri - termine di memoria sovietica - è stata adottata a fine 2012 e richiede alle Ong che ricevono fondi dall’estero di registrarsi sotto questo titolo. Secondo gli attivisti per i diritti umani, si tratta di una mossa per reprimere ancora di più la società civile.  

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    12/02/2018 08:36:00 RUSSIA
    Ondata di persecuzioni contro mormoni, Testimoni di Geova e indù

    Proibita la costruzione di una chiesa mormone a Novosibirk, nonostante il parere della Corte suprema. Raid polizieschi in case private di Testimoni di Geova: soldati in pieno assetto di guerra e schiere di delatori. Un “guru” indù osteggiato e spiato anche da falsi discepoli.



    15/11/2017 09:06:00 RUSSIA
    Nuove persecuzioni anche per i cristiani battisti russi

    Confiscata una Casa di preghiera a Tula (Russia centrale) e multate le proprietarie dell’edificio. Molti ricordano le violenze subite dagli evangelico-battisti durante la dittatura ateista dell’Urss. I battisti subiscono la sorte toccata a Testimoni di Geova e Scientology. La legge sulle registrazioni dei luoghi di culto.



    21/11/2013 RUSSIA
    Russia, con la legge anti-estremismo aumentano le aggressioni contro Testimoni di Geova e pentecostali
    Esperti del centro Sova denunciano l'escalation contro minoranze religiose. Il 25 novembre si apre processo a Tagarong contro 16 TdG, accusati di estremismo per aver continuato a pregare e leggere Bibbia insieme, dopo il bando della comunità deciso dalla Corte suprema russa nel 2009.

    14/09/2010 RUSSIA
    Le misure di Mosca contro le “sette estremiste”
    È un’iniziativa del dipartimento del Lavoro e sicurezza sociale della regione di Khanti-Mansiisk: istituire una sorta di milizia di volontari e checkpoint per controllare che membri di sette “totalitarie”, come Testimoni di Geova, protestanti o Scientology, non esercitino le loro attività.

    16/03/2016 09:50:00 RUSSIA
    La Duma studia un progetto di legge "contro le sette religiose"

    Anche il parlamento della città di Mosca si unisce alla lotta contro le “organizzazioni pseudo-religiose e distruttive”, ma nessun politico specifica esattamente di cosa si tratti. Secondo alcuni, il pericolo maggiore individuato è nelle sette finanziate dagli Usa e difficili da individuare perché si mascherano dietro club intellettuali o corsi di vario genere.





    In evidenza

    BANGLADESH
    Snehonir, la ‘Casa della Tenerezza’ per disabili (Foto)



    La struttura nasce 25 anni fa dall’opera delle suore Shanti Rani e dei missionari Pime. A Rajshahi accoglie disabili mentali e fisici, sordomuti, ciechi, orfani, poveri, abbandonati. “Il principio-guida è avviarli alla vita”.


    COREA
    L’abbraccio delle atlete della Corea unita, sconfitte in gara, ma ‘prime’ nella storia



    Oggi hanno perso l’ultima partita conto la Svezia e sono finite al settimo posto. Le lacrime per l’imminente separazione. L’orgoglio della coach canadese: “I politici hanno preso la decisione esecutiva. Le nostre giocatrici e il nostro staff sono quelli che l'hanno fatta funzionare”. Atleta sudcoreana: spero che il nostro Paese sia fiero di noi: era una cosa più grande dell’hockey.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®