18/08/2020, 12.27
COREA
Invia ad un amico

La diocesi di Pyongyang e la Corea del Nord consacrate alla Madonna di Fatima

di Thomas Han

Il card. Andrea Yeom, arcivescovo di Seoul e amministratore apostolico di Pyongyang, ha presieduto la messa e la cerimonia di incoronazione della statua della Vergine. Un messaggio autografo di papa Francesco.

Seoul (AsiaNews) – Con una solenne cerimonia nella cattedrale Myeong-dong, il card. Andrea Soo-jung Yeom, arcivescovo di Seoul, ha consacrato la diocesi di Pyongyang (Corea del Nord) alla Madonna di Fatima. Il card. Yeom è Amministratore Apostolico di Pyongyang, non essendoci nel nord alcun vescovo o sacerdote, eliminati al tempo di Kim Il-sung.

La cerimonia, nella solennità dell’Assunzione di Maria, lo scorso 15 agosto, comprendeva la messa, l’incoronazione della statua della Vergine e la lettura di un messaggio autografo di papa Francesco. Fra i concelebranti vi erano il nunzio apostolico mons. Alfred Xuereb, i due ausiliari di Seoul, mons. Timoteo Yu e Giobbe Koo, insieme a numerosi sacerdoti di Seoul. Presenti pure mons. Matteo Hwang, vicario di Pyongyang, mons. Thomas Choi, P. Gugliermo Kim e P. Girolamo Chang, tutti originari di Pyongyang, e p. Gerard Hammond, missionario Maryknoll, massimo esperto di Corea del Nord.

La cattedrale era gremita di fedeli, laici e religiose al massimo della capienza, sebbene limitata per l’osservanza dei regolamenti sanitari causati dal Covid-19. Prima di entrare la cattedrale, tutti i partecipanti hanno dovuto passare al controllo della temperatura, indossare mascherine, sedersi a un metro di distanza. Nessun canto, ma solo il suono dell’organo.

La data dell’evento è molto significativa per il popolo coreano: il 15 agosto è il giorno della Liberazione della Corea, l’anniversario della fine del dominio coloniale giapponese e della Seconda Guerra Mondiale. Quest’anno è il 75mo anniversario della Liberazione, e il 70mo anniversario dell’inizio della fratricida guerra coreana.

Nell’omelia il card. Yeom ha ricordato quanto la vita della Chiesa e la stessa Corea abbiano provato fin dall’inizio le persecuzioni. Egli ha sottolineato l’importanza di una vera conversione per la liberazione evangelica di tutto il popolo coreano.

Il porporato ha anche ricordato il ruolo decisivo svolto dalla Santa Sede nel sostenere il governo della neo-nata Repubblica di Corea, affinché ottenesse il riconoscimento come unico governo legittimo nella Penisola coreana all’assemblea generale dell’ONU tenutasi a dicembre 1948 a Parigi. È stato grazie a questo riconoscimento che l’ONU, 70 anni fa, ha potuto inviare truppe per aiutare nella difesa della libertà e democrazia, durante la guerra d’invasione da parte della Corea del Nord.

Dopo l’omelia, il card. Yeom ha incoronato la statua della Madonna di Fatima, quindi ha elevato la preghiera di consacrazione, chiedendo alla Vergine la sua intercessione per la pace nella Penisola coreana e per la libertà religiosa dei fedeli a Pyongyang e in tutta la Corea del Nord.

Per l’occasione, papa Francesco ha inviato al card. Yeom un messaggio autografato, accompagnato dalla benedizione apostolica. Il messaggio, datato 24 luglio, sottolinea l’urgenza di “un nuovo modo di pensare che supera la divisione e tesse rapporti giusti e fraterni” e si unisce ai cattolici coreani “nella preghiera per la conversione dei cuori e per il trionfo di una cultura della vita, della riconciliazione, dell'amore fraterno e della pace duratura nella penisola coreana”.

“Nel nostro mondo che si sta rapidamente rimpicciolendo – continua Francesco - siamo sfidati non solo a rispettarci ma anche a sentirci responsabili l'uno dell'altro, costruendo ponti e promuovendo uno sviluppo umano sostenibile, fondato sul rispetto dei valori umani autentici e della dignità inviolabile di tutti”.

In preparazione a questa dedicazione, il card. Yeom ha inviato una lettera speciale a tutti i fedeli di Seoul, chiedendo loro preghiere, sacrifici, e la pratica della carità, supplicando la Madonna perché si possa raggiungere al più presto la pace nella penisola coreana e la libertà religiosa per la Diocesi di Pyongyang e la Chiesa in Corea del Nord.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Card. Yeom: Dedichiamo la diocesi di Pyongyang alla Madonna di Fatima
26/06/2020 14:24
Card. Yeom: la Dichiarazione di Panmunjom è speranza per una pace duratura
30/04/2018 14:31
Seoul, aperte le Porte Sante nei santuari dei martiri coreani
26/02/2016 12:30
Cristiano condannato a morte, politici Usa scrivono all’Onu
14/07/2007
Xinhua e Kcna confermano il primo viaggio di Kim Jong-un a Pechino
28/03/2018 11:34