18/10/2014, 00.00
HONG KONG - CINA
Invia ad un amico

La polizia assalta Occupy Central a Mong Kok. I giovani rimettono i blocchi

di Paul Wang
Nella notte i poliziotti si sono scontrati con migliaia di dimostranti. Oltre 60 feriti; 15 fra i poliziotti. I giovani di Occupy erano "armati" solo di ombrelli; la polizia in tenuta antisommossa usava manganelli e spray urticanti. Sempre più basse le possibilità di dialogo e la fiducia nelle forze dell'ordine. Forse vi sarà una nuova ondata di occupazioni.

Hong Kong (AsiaNews) - I manifestanti di Occupy Central hanno rimesso nuovi blocchi e rioccupato alcune strade di Mong Kok dopo che la polizia ieri notte ha assaltato un folto gruppo, arrestando almeno 26 persone.

Nella notte le forze dell'ordine avevano sgomberato alcune strade di Mong Kok, occupato da quasi due settimane. Essi hanno affrontato migliaia di persone (9mila secondo la polizia) che armati solo di ombrelli, si sono difesi dalle manganellate e dagli spray urticanti.

I dati non ufficiali parlando di oltre 60 feriti, 15 fra i poliziotti. Secondo alcune testimonianze diversi giovani sono svenuti in strada per i colpi della polizia, in tenuta antisommossa.

Questa mattina i giovani hanno rioccupato le zone da cui erano stati espulsi ieri.

I 26 arrestati sono accusati di "raduno illegale" e di "attacco contro le forze dell'ordine".

Gli studenti affermano che l'operazione poliziesca "scuote profondamente" le basi per il dialogo con il governo.

Il capo dell'esecutivo Leung Chun-ying aveva promesso per la prossima settimana un dialogo con gli studenti, ma sulla base delle decisioni di Pechino riguardo alla riforma elettorale, che gli studenti e il movimento Occupy Central vorrebbe cambiare per garantire una vera democrazia al territorio.

Il gruppo di Occupy Central, ha diffuso una dichiarazione in cui si afferma che le operazioni di pulizia ordinate dal governo "suscitano una nuova ondata di occupazioni e peggiorano le relazioni fra la polizia e i cittadini".

Nelle scorse settimane la polizia è stata accusata di uso eccessivo della forza contro alcuni studenti indifesi. Ed è accusata di collusione con la mafia cinese per non aver impedito battiture dei dimostranti da parte di teppisti probabilmente appartenenti alle triadi.

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Pechino e il governo di Hong Kong versano disinformazione e minacce su Occupy
20/10/2014
Il governo di Hong Kong "pronto al dialogo" con Occupy, ma nei termini fissati da Pechino
16/10/2014
Occupy Central: in attesa del dialogo col governo, la Corte suprema ordina lo sblocco di alcune strade a Mong Kok e Admiralty
21/10/2014
Hong Kong, il governo chiude le porte al suffragio universale
22/04/2015
Hong Kong, la polizia sgombera Mong Kok. Attesa e dubbi sui dialoghi col governo
17/10/2014