22 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 11/04/2013, 00.00

    NEPAL

    La tribù più povera del Nepal rinasce grazie a una scuola cattolica

    Kalpit Parajuli

    Per decenni i Chepang hanno vissuto di stenti nelle foreste del distretto di Chitwan (Nepal centrale). Dal 2011 una scuola cattolica istruisce i bambini e offre opportunità di lavoro per gli adulti. Leader tribale: "La nostra gente è pronta a votare un cattolico se si candiderà alle elezioni per l'Assemblea costituente".

    Kathmandu (AsiaNews) - "I cattolici hanno acceso una luce di speranza nella nostra vita". È quanto afferma ad AsiaNews Govinda Bahadur, membro dell'etnia tribale Chepang e leader della Nepal Chepang Association (Nca). "Per decenni - racconta - noi e i nostri figli abbiamo vissuto al buio, dimenticati da tutti. Per noi era impossibile mandare i nostri figli a scuola. Nel 2011 i cattolici hanno aperto un istituto per la nostra tribù e da allora la nostra esistenza è cambiata".

    Fondata il 12 novembre 2011, la Navodaya School ospita centinaia di studenti. L'istituto è stato realizzato grazie al contributo di associazioni locali e straniere. Fra i donatori anche diverse associazioni italiane fra cui il Centro di Cooperazione Sviluppo Italia (CCS Italia). Oltre ad educare i bambini, la scuola sostiene le famiglie aiutandole nella ricerca del lavoro e sviluppando progetti per piccole aziende agricole.

    In vista delle elezioni dell'Assemblea costituente, programmate per giugno, tutti i Chepang sono pronti a dare il loro voto a un cattolico se essi presenteranno dei candidati.  Molti partiti stanno visitando le aree più remote del Paese, cercando di accaparrarsi i voti delle minoranze etniche, per poi dimenticarsi di loro una volta eletti. Siddha Bahadur, del villaggio di Siddhi, dice che nel 2008 ha votato per i maoisti, ma "una volta saliti al potere tutto quello che avevano promesso non si è mai realizzato". Per Bhakta Bahadur Chepang di un abitato vicino a Siddhi, aggiunge che "la comunità spesso non ha cibo, vestiti adeguati, elettricità, acqua. Nessuno si è mai curato di noi in questi anni. Solo i cattolici hanno dato un aiuto alla nostra gente".     

    Concentrati nel distretto di Chitwan nella regione di Madhyamanchal (Nepal centrale) i Chenpang sono uno dei 59 gruppi indigeni presenti in Nepal. La popolazione è di circa 52mila persone ed è di religion indù e buddista. Le comunità vivono in aree inaccessibili a 1200 metri di quota, lontane dai centri abitati e dalle vie di comunicazione. La loro principale fonte di sostentamento è la foresta e i suoi prodotti. Negli anni solo poche famiglie hanno abbandonato la vita nomade, trovando lavoro come braccianti agricoli. Purtroppo, a causa della morfologia del territorio e il clima della regione e i raccolti sono sufficienti solo per sei mesi. Per il resto dell'anno i Chepang si cibano di frutti spontanei, pesca e selvaggina. Spesso i bambini aiutano i genitori nella campagne e non possono andare a scuola, oltre il 70% abbandona la scuola.

     

     

     

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    10/08/2017 13:09:00 BANGLADESH
    Dhaka, i diritti degli indigeni da iscrivere nella costituzione

    Nella Giornata internazionale dedicata ai popoli indigeni, organizzata una manifestazione con migliaia di partecipanti. Danze, musiche, processione con candele. Muhammed Zafar Iqbal, scrittore ed educatore. La diversità è bellezza. Ma il governo si dimentica dei diritti delle minoranze.



    14/11/2011 NEPAL
    Una scuola cattolica per gli indigeni emarginati
    Inaugurato lo scorso 12 novembre, l’istituto Navodaya è stato realizzato con i soldi delle comunità cattoliche locali e straniere. La scuola è rivolta alla popolazione dei Chepang, la più povera fra le tribù indigene del Paese. Tasso di abbandono della scuola pari al 70%.

    25/11/2013 NEPAL
    Anno della Fede: migliaia di cattolici, indù e buddisti alla processione del Cristo Re
    La celebrazione si è tenuta lo scorso 23 novembre per le vie di Kathmandu. Fedeli cristiani, ma anche molti indù e buddisti hanno marciato portando candele, immagini del Papa e di Gesù.

    09/01/2014 NEPAL
    Nepal, politico indù convertito al cristianesimo si batte per la libertà religiosa
    Chandi Rai, membro dell'Assemblea costituente appena eletto fra le fila dei comunisti, confessa ad AsiaNews la sua conversione. Nato in una famiglia della minoranza Kirati, l'uomo sostiene che la vera democrazia si ha solo con la libertà religiosa.

    31/03/2008 NEPAL
    L’attacco alla moschea, segnale intimidatorio sulle prossime elezioni
    Le bombe hanno causato tre morti e alcuni feriti. L’attacco rivendicato da un gruppo che vuole mantenere il Nepal come nazione indù. Una minaccia allo svolgimento delle elezioni dell’Assemblea costituente.



    In evidenza

    EGITTO-LIBANO
    Al Cairo, musulmani e cristiani si incontrano per Gerusalemme, ‘la causa delle cause’

    Fady Noun

    Si è tenuta il 16 e 17 gennaio all’istituto sunnita al-Azhar. Hanno preso parte molte personalità del Libano, fra cui il patriarca maronita Bechara Raï. I mondo arabo diviso fra “complice passività” e “discorsi rumorosi ma inefficaci”. Ex-premier libanese: coordinare le azioni per una maggiore efficienza al servizio di una “identità pluralistica di Gerusalemme” e della “libertà religiosa”. Card. Raï: serve preghiera congiunta, la solidarietà interreligiosa islamico-cristiana in tutto il mondo arabo e sostenere i palestinesi.


    CINA
    Yunnan: fino a 13 anni di prigione per i cristiani accusati di appartenere a una setta apocalittica



    Le setta in questione è quella dei Tre gradi del Servizio, un gruppo pseudo-protestante sotterraneo fondato nell’Henan e diffuso soprattutto nelle campagne. I condannati rivendicano di essere solo cristiani e di non sapere nulla della setta. Gli avvocati difensori minacciati della revoca della loro licenza.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®