04/11/2019, 08.55
REGNO UNITO-VIETNAM
Invia ad un amico

Londra, la comunità cattolica vietnamita ricorda le vittime del camion frigo

Le autorità britanniche hanno confermato che i cadaveri scoperti nel sud-est dell’Inghilterra sono tutti di concittadini. P. Simon Nguyen: “I 39 hanno perso la vita cercando libertà, dignità e felicità”. Mons. Hudson chiede preghiere per i trafficanti, nella speranza che “questa tragedia abbia cambiato i loro cuori”.

Londra (AsiaNews/Agenzie) – La comunità cattolica vietnamita di Londra si è riunita per una veglia ed una messa in memoria dei 39 concittadini, morti nel camion frigo rinvenuto lo scorso 23 ottobre in un parco industriale dell’Essex. Più di 100 persone hanno preso parte alla funzione, che ha avuto luogo l’altro ieri sera presso la Church of the Holy Name and Our Lady of the Sacred Heart, nella parte est della capitale britannica; a presiedere la celebrazione, vi era p. Simon Nguyen. Il sacerdote ha ricordato come i 39 hanno perso la vita “cercando libertà, dignità e felicità”. In loro ricordo, ieri ha officiato una messa anche mons. Nicholas Gilbert Erskine Hudson, vescovo ausiliare di Westminster. Il presule ha chiesto ai fedeli di pregare per i trafficanti di esseri umani.

Quattro giorni fa, le autorità britanniche hanno confermato che i cadaveri scoperti nel sud-est dell’Inghilterra sono tutti di vietnamiti. In un primo momento, la polizia pensava che fossero di cittadini cinesi. “Mostriamo le nostre condoglianze e simpatie per le persone che hanno perso la vita sulla strada in cerca di libertà, dignità e felicità”, ha affermato p. Nguyen. “Chiediamo a Dio di accoglierle nel suo regno, anche se alcuni di loro non erano cattolici ma credevano fortemente nella pace eterna, quindi preghiamo per loro”. Al termine della funzione, il sacerdote ha spiegato: “Le persone qui sono molto unite nel dolore perché siamo tutti rifugiati”. “Tutti i presenti, la maggior parte dei quali vietnamiti – ha proseguito – sono venuti qui come rifugiati negli anni '70, '80 e '90”. P. Nguyen ha sottolineato che negli ultimi decenni le sparizioni di migranti originari del Vietnam “non sono state riportate dai media, ma molti sono morti” nel tentativo di raggiungere il Regno Unito. “Queste vittime [i morti nel camion frigo], questa tragedia, sono state riportate ma nessuno sa di molti altri drammi”, ha affermato.

Mons. Hudson ha iniziato la messa domenicale con la proiezione di un video: le riprese mostravano i momenti in cui le autorità rimuovevano i cadaveri dal camion. Dopo un minuto di silenzio, il vescovo ha chiesto all’assemblea di pregare per i parenti dei membri della comunità che potevano essere tra i morti; per il personale del servizio di emergenza sulla scena. Mons. Hudson ha infine invocato preghiere per i trafficanti, nella speranza che “questa tragedia abbia cambiato i loro cuori”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Le salme dei morti nel camion frigo tornano in Vietnam per la sepoltura
27/11/2019 08:40
Essex, i cadaveri nel camion frigo sono tutti di vietnamiti
02/11/2019 10:48
La tragedia del camion frigo e la tratta di cinesi e vietnamiti
31/10/2019 12:20
Sacerdote di Nghe An: Giovani vietnamiti emigrano per povertà e persecuzione
05/11/2019 15:47
Missionaria francescana: la disperazione nelle campagne ‘rifornisce’ lo sfruttamento sessuale
19/03/2018 11:53