20/06/2008, 00.00
THAILANDIA
Invia ad un amico

Manifestazioni anti-governative a Bangkok militarizzata

L’Alleanza del Popolo per la democrazia porta in piazza 8mila persone, contro le 100mila annunciate. I dimostranti chiedono le dimissioni del premier Samak, "strumento" del contestato ex primo ministro Thaksin.
Bangkok (AsiaNews/Agenzie) – Migliaia di persone, ma meno del previsto, sono scese in piazza oggi a Bangkok per chiedere le dimissioni del premier Samak Sundaravej, accusato di essere strumento nelle mani dell’ex primo ministro Thaksin Shinawatra. Le autorità hanno disposto massicce misure di sicurezza: migliaia di poliziotti hanno presidiato le strade intorno ai palazzi del governo.
 
La campagna antigovernativa - in atto fine maggio e guidata dall’Alleanza del Popolo per la democrazia (Pad) - ha fatto aumentare le tensioni nel paese già alle prese con crisi economica e forte inflazione. I manifestanti erano circa 8mila, molto meno dei 100mila previsti dagli organizzatori. Secondo analisti in Thailandia, la dimostrazione odierna ha messo in luce lo scarso seguito che il Pad raccoglie tra la popolazione. La sigla è formata per lo più da cittadini della classe media residenti nella capitale.
 
Il People Power Party del premier Samak - composto da alleati di Thaksin - ha vinto le elezioni del dicembre scorso, che hanno segnato il ritorno alla democrazia del Paese asiatico. Nel 2006 un colpo di Stato incruento depose il primo ministro Thaksin, accusato di corruzione e mal governo. Il golpe era stato preceduto da proteste simili a quelle di oggi, ma ben più massicce. Da allora a Thaksin, magnate delle telecomunicazioni, è vietata l’attività politica, ma gode ancora di forte sostegno nelle aree rurali.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Samak accetta di ricandidarsi come premier
11/09/2008
Bangkok, la giunta condanna i leader delle “Camicie gialle” per gli scontri del 2008
29/05/2015
Bangkok, decine di migliaia di "camicie rosse" in marcia contro il governo
24/01/2011
Bangkok, le “camicie rosse” di nuovo in piazza contro il governo
10/01/2011
"Camicie rosse" pro-Thaksin contro il colpo di Stato dei militari
21/09/2010