25 Settembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  •    - Mongolia
  •    - Russia
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 21/02/2017, 12.27

    RUSSIA

    Migliaia in processione per il ritorno della chiesa di S. Isacco al Patriarcato di Mosca



    L’edificio era stato sequestrato nel 1917 e usato come museo. Portavoce del Patriarca Kirill: La chiesa “dovrebbe essere anzitutto un luogo di preghiera”. Gli oppositori: Dando la gestione alla Chiesa si rischia un “selvaggio provincialismo”. Putin sarebbe fra gli oppositori. Kirill: Un segno di riconciliazione.

    S Pietroburgo (AsiaNews)- Almeno 10mila persone hanno marciato due giorni fa in processione con croci e stendardi per difendere il trasferimento della chiesa di S. Isacco al Patriarcato di Mosca. La processione fa seguito a intensi dibattiti e manifestazioni contrarie, desiderose di mantenere la chiesa come museo sotto la cura dello Stato.

    Il p. Alexander Volkov, dell’Ufficio stampa del patriarcato ha fatto notare che la presenza di così tante persone alla processione significa che “moltissimi non sono indifferenti al destino della cattedrale di S. Isacco, che dovrebbe essere anzitutto un luogo di preghiera, come ogni altro edificio cristiano”.

    Lo scorso gennaio il governo di S. Pietroburgo ha annunciato la decisione di trasferire la gestione della cattedrale di S. Isacco alla Chiesa ortodossa russa per 49 anni, pur facendo rimanere all’interno il museo lì contenuto.

    La decisione ha scatenato una forte opposizione. Su internet una petizione contro il trasferimento ha raccolto in poco tempo oltre 200mila firme. In più vi sono state diverse manifestazioni contrarie con qualche migliaio di aderenti. Gli oppositori temono che la gestione nelle mani della Chiesa porti a uno scadimento del museo e accusano la Chiesa ortodossa di voler ferire la vivacità culturale della città con “selvaggio provincialismo”.

    S. Isacco, costruita nel 18mo secolo, ha una spettacolare architettura con statue e dipinti di artisti da tutta l’Europa del tempo e una cupola d’oro divenuta quasi il simbolo della città, antica capitale imperiale. Nel 1917, con la presa di potere dei bolscevichi, la chiesa è stata trasformata in un museo. Anche dopo la caduta del comunismo, essa è rimasta tale, sebbene la Chiesa ortodossa avesse diritto a due celebrazioni quotidiane all’interno.

    Ma una legge del 2010 impone il ritorno delle proprietà religiose sotto il controllo della Chiesa. Per questo il Patriarcato ortodosso ha chiesto la ripresa della cattedrale di S. Isacco, dopo aver già ottenuto la gestione della cattedrale di Smolny, sulla Neva, e un anno fa quella della Chiesa di S. Sansone.

    Secondo voci non confermate, il presidente Vladimir Putin non sarebbe d’accordo sul trasferimento. Giorni fa, il patriarca Kirill ha inviato un messaggio ai fedeli, sottolineando che la chiesa di S. Isacco deve diventare “un simbolo di riconciliazione per il nostro popolo”, proprio nell’anno in cui si celebra il centenario della rivoluzione russa.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    12/04/2017 11:38:00 RUSSIA
    La Grande e Santa Settimana della Chiesa ortodossa russa

    Quest’anno coincidono le date della Pasqua ortodossa e cattolica. Duemila giovani fedeli in processione per chiedere il ritorno totale al culto della chiesa di S. Pietroburgo. L’elaborata preparazione del Miron, l’olio santo del Giovedì Santo con cui si ungevano anche gli zar. Alcuni martiri del periodo sovietico sono stati “declassati” a semplici “vittime della repressione”.



    13/01/2012 RUSSIA
    Il Patriarcato di Mosca propone di formare partiti cristiani
    E’ polemica in Russia sull’idea dell’arciprete Chaplin di creare formazioni ortodosse. Secondo gli esperti, infrangerebbero la legge e porterebbero a tensioni interreligiose.

    18/07/2016 14:18:00 RUSSIA - ORTODOSSI
    La Chiesa ortodossa russa rifiuta ufficialmente il Concilio di Creta come pan-ortodosso

    Il Sinodo si è espresso contro lo status pan-ortodosso, ma riconosce come “evento importante” quanto avvenuto a Creta. Anche il Patriarcato di Antiochia prende le distanze e mette in chiaro di non ritenere vincolanti i documenti approvato al Concilio.



    14/06/2017 08:59:00 RUSSIA
    In onore di san Nicola, la grande processione di Velikoretskoe

    È il pellegrinaggio russo più lungo: 150 km. L’icona originaria è sparita ai tempi di Stalin, che distrusse anche la cattedrale. Quest’anno il pellegrinaggio è in contemporanea con la presenza della reliquia di san Nicola proveniente da Bari. Le aspersioni e i bagni in memoria del battesimo più frequentati della liturgia.



    12/02/2016 10:27:00 RUSSIA-VATICANO
    Francesco e Kirill, le “alleanze contro” e il desiderio di unità (II)

    L’incontro nell’aeroporto dell’Avana e quasi come un “toccata e fuga” dovuto ai timori di reazioni negative degli ortodossi conservatori. Anche se i motivi politici sembrano prevalere (“alleanza contro” terrorismo, laicismo, relativismo morale, islam, liberalismo, protestanti,…), l’evento è un passo nel cammino verso la piena unità fra cattolici e ortodossi. La seconda parte di un articolo da parte di una personalità del Patriarcato di Mosca.





    In evidenza

    ISRAELE-PALESTINA
    Nuovo vicario di Gerusalemme: giovani e scuola, futuro di pace e speranza



    Mons. Giacinto-Boulos Marcuzzo sottolinea l’importanza dell’istruzione per garantire l’avvenire delle nuove generazioni. La Chiesa segno di “unità” in un contesto “segnato dalle divisioni” e ponte nel dialogo fra le fedi. Dall’euforia per la pace alla rassegnazione per un conflitto permanente. Un appello ai cristiani d’Occidente: venite pellegrini in Terra Santa.


    NEPAL
    Al via la mattanza di animali per la festa di Dashain. Protestano buddisti e animalisti

    Christopher Sharma

    La festività dura 15 giorni ed è la più importante del Nepal. Gli amanti degli animali presidiano i templi e tentano di sensibilizzare gli indù. La puzza delle carcasse in decomposizione avvolge le case intorno ai luoghi di culto. La polizia schierata per evitare scontri.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®