15/01/2019, 08.59
INDIA
Invia ad un amico

Mons. Allwyn D’Silva è a capo della Commissione per l’ecologia

di Nirmala Carvalho

La nuova Commissione è nata al termine della Plenaria della conferenza dei vescovi indiani di rito latino.  Mons. Allwyn D’Silva è vescovo ausiliare di Mumbai. La diocesi da cui proviene è stata tra le prime a rendersi conto della necessità di contrastare gli effetti negativi del cambiamento climatico.

Chennai (AsiaNews) – Il mondo “ha un urgente bisogno di consapevolezza e anche la Chiesa in India deve prendere coscienza della gravità della crisi ambientale”. Lo dice ad AsiaNews mons. Allwyn D’Silva, vescovo ausiliare di Mumbai, eletto primo presidente della nuova Commissione per l’ecologia della Conferenza dei vescovi di rito latino (Ccbi) della Conferenza episcopale indiana (Cbci). La sua nomina è stata ufficializzata ieri, al termine della Plenaria della Ccbi che si è svolta a Chennai, nel Tamil Nadu, dal 7 al 14 gennaio.

Mons. D’Silva vanta un’esperienza ventennale in campo ambientale. L’arcidiocesi da cui proviene è stata tra le prime ad accogliere l’invito di papa Francesco a prendersi cura della “casa comune”, contenuto nell’enciclica Laudato si’. Lo scorso primo settembre, giorno in cui si celebra la Giornata per la cura del creato, a Mumbai è partito il progetto di “Diocesi verde”. Ora ci si aspetta che il nuovo presidente voglia applicare a tutte le altre diocesi indiane lo stesso spirito a tutela dell’ambiente.

Per il vescovo, “ogni giorno vanno fatte scelte giuste [per contrastare gli effetti dannosi del cambiamento climatico]”. Inoltre “vediamo che le persone sono afflitte dalle inondazioni e da altre catastrofi. Dobbiamo avviare iniziative per fa sì che la gente rifletta sulle cause reali dei danni della crisi ambientale. Lo stesso vale per i cambiamenti atmosferici”.

Oltre al dipartimento per l’ecologia, i vescovi di rito latino hanno deciso di dare vita ad un’altra commissione: quella per le piccole comunità cristiane (Scc, Small Christian Communities). Al Sinodo è avvenuto anche il cambio dei vertici. A presiedere l’organismo non sarà più il card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai, rimasto in carica per tre mandati dal 2013 al 2019. Al suo posto è stato eletto mons. Filipe Neri Ferrao, arcivescovo di Goa e Daman. Confermati invece il vice-presidente e il segretario generale, rispettivamente mons. George Antonysamy, arcivescovo di Chennai-Mylapore e mons. Anil Joseph Thomas Couto, arcivescovo di Delhi.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Mons. Dabre: Il Vangelo della gioia. Le sfide della missione in India
15/01/2019 11:28
Mumbai, incontro di vescovi per riflettere sulla ‘missione della Chiesa’
09/07/2018 08:27
Mons. Barwa: il 12 gennaio un’udienza pubblica sulle violenze del Kandhamal
10/01/2019 15:43
India, cristiani ortodossi e protestanti in preghiera con papa Francesco alle 12
25/03/2020 08:51
India, i vescovi di rito latino pubblicano la traduzione in hindi dell’Amoris Laetitia
01/10/2016 09:03