26 Aprile 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  •    - Mongolia
  •    - Russia
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 08/07/2011, 00.00

    RUSSIA

    Nazionalisti ortodossi tentano di impedire il congresso dei Testimoni di Geova

    Nina Achmatova

    L’evento dovrebbe svolgersi questo fine settimana, ma l’organizzazione ‘Consiglio del popolo’ chiede al procuratore generale di verificarne la legalità: “I TdG sono una setta pericolosa e violano la legge”.
    Mosca (AsiaNews) – Gli attivisti ortodossi del movimento nazionalista ‘Consiglio del popolo’ stanno cercando di impedire lo svolgimento di un grande congresso nazionale dei Testimoni di Geova (TdG), in programma dall’8 al 10 luglio a Mosca. Secondo quanto reso noto dalle agenzie russe, l’organizzazione - che in russo si chiama ‘Narodny Sobor’ - ha chiesto alle autorità giudiziarie di verificare la legalità dell’evento e impedire “violazioni della legge federale”, come si legge in un comunicato indirizzato al procuratore generale e diffuso da Interfax.

    Il congresso dei Testimoni di Geova, secondo quanto riporta il quotidiano Nezavizimaya Gazeta, dovrebbe tenersi questo fine settimana al Crocus Expo, grande spazio per eventi di massa poco fuori la capitale russa e che dovrebbe ospitare oltre 9mila fedeli. Secondo i nazionalisti ortodossi, i TdG “non hanno chiesto i permessi necessari per organizzare e tenere una cerimonia religiosa pubblica… violando così la legge sulla libertà di coscienza e le associazioni religiose”, continua il comunicato.

    Il Narodny Sobor – le cui accuse in passato hanno portato alla condanna degli organizzatori della mostra ritenuta blasfema ‘Arte proibita-2006’ - sottolinea che i TdG sono “una delle più pericolose sette in Russia” e che su di loro pendono diversi casi penali e civili. Per sette o culti distruttivi in Russia spesso si intendono molte delle realtà religiose non classificabili tra confessioni e denominazioni tradizionali o per lo più non gradite a autorità politiche e ortodosse. Dal 2004 i Testimoni di Geova sono particolarmente nel mirino, oggetto di una vera e propria persecuzione, che i responsabili della comunità paragonano a quella subita in epoca staliniana. Diversi tribunali russi hanno proibito molte loro pubblicazioni e messo fuorilegge le loro attività. Aggressioni e atti vandalici contro la comunità sono sempre più frequenti. All’organizzazione viene inoltre imputata “la violazione dei diritti delle persone non credenti” attraverso “tentativi di entrare nelle loro residenze per pregare e compiere attività di evangelizzazione aggressive”.
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    21/03/2011 RUSSIA
    Arkhangelsk, Chiesa ortodossa contro le sette, compresi i corsi di yoga
    Le autorità locali scrivono all’eparchia per invitare a tenere lontani dalle scuole “culti distruttivi” come quello dei Testimoni di Geova. Ma per i responsabili religiosi incombe anche il problema dello yoga, pratica che fa vero “reclutamento” negli spazi pubblici.

    21/04/2017 11:24:00 RUSSIA
    Corte suprema di Mosca: I Testimoni di Geova sono fuorilegge

    Sono “una minaccia ai diritti dei cittadini, all’ordine pubblico e alla sicurezza pubblica”. Preoccupazione dei membri e rappresentanti del movimento, che faranno appello. 



    15/03/2010 RUSSIA
    Luterani russi sospettati di “terrorismo”. Ignoranza religiosa della polizia
    Con mitragliatrici e provvisti di cani, 11 poliziotti hanno condotto un’ispezione di sicurezza contro “possibili terroristi” durante una cerimonia nella chiesa luterana di san Giorgio a Kaluga. Le forze dell’ordine combattono “l’estremismo religioso” di protestanti e Testimoni di Geova, ma sono ignoranti sui credo e sui diritti umani.

    27/03/2010 RUSSIA
    Testimoni di Geova“estremisti” e “ostili”: sequestri e incendi
    A Tambov sono state sequestrate bibbie, libri, computer. Continuano anche le violenze contro i membri. Una Sala del regno è stata bruciata a Budennovsk (Stavropol).

    18/04/2017 10:06:00 RUSSIA
    Kirill: La pace tra Oriente e Occidente ha bisogno dei cristiani

    Per il Patriarca ortodosso di Mosca, la riconciliazione dell’Europa e del mondo passa attraverso il “fattore religioso”. Per risolvere il conflitto siriano, occorre collaborare con l’ayatollah Alì Khamenei (Iran). Indispensabile operare per “il battesimo della Cina e della Nordcorea”. I problemi con i Testimoni di Geova.





    In evidenza

    VATICANO-EGITTO
    Papa Francesco in videomessaggio: Caro popolo d’Egitto…

    Papa Francesco

    In occasione della sua visita al Paese (28-29 aprile), oggi papa Francesco ha trasmesso un videomessaggio al popolo egiziano. “Il nostro mondo, dilaniato dalla violenza cieca – che ha colpito anche il cuore della vostra cara terra – ha bisogno di pace, di amore e di misericordia; ha bisogno di operatori di pace”.


    ISLAM
    Le radici dell’islamismo violento sono nell’islam, parola di musulmano

    Kamel Abderrahmani

    Dopo ogni attentato terrorista si tende a dire: “Questo non è l’islam”. Eppure quegli atti criminali sono giustificati e ispirati dai testi che sono il riferimento dei musulmani e delle istituzioni islamiche nel mondo. È urgente una riforma dell’islam dall’interno, da parte degli stessi musulmani. La convivenza con le altre religioni è la strada per togliere l’islam dalla sclerosi e dalla stagnazione.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®