28/01/2008, 00.00
CINA
Invia ad un amico

Nella Cina sotto la neve, lo yuan accelera la crescita

Massimo storico per la valuta cinese rispetto al dollaro. Nel 2008 sta crescendo a una velocità più che doppia rispetto al 2007. Esperti: Pechino lo consente per combattere l’inflazione e i problemi per trasporti, energia e rifornimenti causati dalla neve.

Pechino (AsiaNews/Agenzie) – Continua l’apprezzamento dello yuan, scambiato oggi a 7,1985 yuan per dollaro. Gli economisti commentano che Pechino ne consente una più rapida rivalutazione per combattere la grave inflazione, che si teme acceleri per  le gravi difficoltà causate dalla neve, che sta causando gravissimi problemi nel Paese.

Oggi lo yuan è salito dello 0,2%, il quarto aumento record consecutivo, e nel solo gennaio ha guadagnato l’1,4% sul dollaro, rispetto al 7% dell’intero 2007. L’apprezzamento continuo di questi giorni è ancora più significativo perché la Cina attraversa un momento di grande difficoltà, flagellata dalle peggiori nevicate degli ultimi 50 anni, con intere province isolate e, come dice la Commissione per lo sviluppo nazionale e la riforma, affronta “gravi” carenze di energia per l’insufficienza dei rifornimenti e la maggior domanda conseguente al maltempo e agli spostamenti per la festa del Nuovo anno lunare, che inizia il 6 febbraio. Si teme un’inflazione record dopo che la neve ha interrotto i trasporti e le  forniture di energia e di alimenti.

Nel 2007 il governo ha cercato di contenere l’inflazione aumentando 6 volte il costo del denaro e chiedendo alla banche di diminuire i finanziamenti. Ma ha ottenuto risultati insufficienti, con forti aumenti dei prezzi al consumo di generi primari, come gli alimentari. La rivalutazione della moneta è ora considerata uno strumento decisivo per combattere l’inflazione. 

Shen Minggao, economista della Citigroup Inc. a Pechino, commenta a Bloomberg che “la rivalutazione potrà continuare rapida fino al Nuovo anno lunare”. “Quest’anno la rivalutazione sarà più veloce del 2007. Il governo è preoccupato anzitutto per l’inflazione” e “una più rapida rivalutazione dello yuan aiuterà a contenere l’inflazione interna”.

Gli esperti attendono che la Federal Reserve Usa operi in settimana un taglio dei tassi di interesse sui prestiti, cosa che potrà far diminuire il valore del dollaro e rendere più urgente la rivalutazione dello yuan.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Il maltempo attanaglia 77 milioni di cinesi, distrutte 399mila case
29/01/2008
Si rivaluta lo yuan: 7 per un dollaro
10/04/2008
Wen Jiabao: “il 2008 sarà l’anno più difficile per l’economia cinese”
29/01/2008
L’inflazione cinese è all'8,7%, rischia di andare fuori controllo
11/03/2008
Cina e Stati Uniti cercano più cooperazione commerciale; a Pechino cresce l’inflazione
11/12/2007