26 Febbraio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan


  • » 19/12/2016, 11.35

    CINA-NORVEGIA

    Oslo e Pechino riprendono i rapporti diplomatici. Dimenticato Liu Xiaobo



    Il grande scrittore e dissidente sta scontando una condanna di 11 anni per “sovversione contro il potere statale”. Sua moglie è agli arresti domiciliari. Norvegia e Cina riprendono i dialoghi per un accordo sul libero commercio.

    Pechino (AsiaNews/Agenzie) – Il ministero norvegese degli esteri ha annunciato oggi la ripresa dei rapporti diplomatici con la Cina. Erano stati interrotti nel 2010 dopo il conferimento del Premio Nobel per la pace allo scrittore dissidente Liu Xiaobo.

    Liu, ritenuto uno degli estensori di Carta 08, un programma per la democratizzazione della Cina e i diritti umani, sottoscritto da migliaia di personalità in Cina, nel 2009 è stato condannato a 11 anni di prigione per “sovversione contro il potere statale”.

    Anche sua moglie, Liu Xia, è sottoposta agli arresti domiciliari senza alcuna condanna e spesso privata del diritto di visitare suo marito.

    Prima della cerimonia del conferimento del premio, la Cina ha minacciato ritorsioni commerciali e diplomatiche contro Oslo. Allo stesso tempo ha minacciato parenti e amici di Liu perchè non osassero andare a ritirare il premio. La cerimonia si è svolta davanti a una sedia vuota, su cui è stata poggiata la motivazione, davanti a una foto di Liu Xiaobo (v. foto).

    Al tempo, Norvegia e Cina stavano discutendo un trattato di libero commercio, che è stato interrotto. In una dichiarazione scritta alla stampa, Borge Brende, ministro norvegese degli esteri, ha espresso soddisfazione per il fatto che “oggi normalizziamo i nostri rapporti politici e diplomatici con la Cina. Ciò ci dà una nuova opportunità di cooperazione. Riprenderemo il nostro negoziato sull’accordo per il libero commercio”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    10/12/2010 NORVEGIA – CINA
    Consegnato il Nobel per la pace a una sedia vuota
    Si è conclusa a Oslo la cerimonia di consegna del prestigioso riconoscimento. Assente il vincitore Liu Xiaobo, autore del manifesto democratico Carta 08, condannato a 11 anni per la sua richiesta di maggior democrazia in Cina. Obama: “Merita il Premio molto più di me”.

    05/12/2012 CINA
    Oltre 100 Premi Nobel chiedono libertà per Liu Xiaobo e sua moglie Liu Xia
    Il comitato per la liberazione di Liu è guidato dall'arcivescovo Desmond Tutu e dal Nobel per la medicina Sir Richard Roberts. La libertà intellettuale e l'ispirazione creativa" sono elementi importanti per il progresso della condizione umana. Il Premio Nobel per la pace Liu Xiaobo è stato condannato a 11 anni di prigione per "incitamento alla sovversione contro lo Stato". Sua moglie è costretta agli arresti domiciliari senza alcuna condanna. Appello di Hu Jia perché governi, gruppi per i diritti umani, cinesi in patria e all'estero sostengano la liberazione dello scrittore dissidente e la libertà di parola in Cina. "Liberando Liu Xiaobo e Liu Xia, la Cina può dimostrare la sua forza".

    10/11/2010 CINA
    Oslo a Pechino: “Mandate Liu Xia a ritirare il Nobel del marito”
    La Commissione che assegna il prestigioso riconoscimento “spera” in un ripensamento delle autorità cinesi. L’alternativa è quella di assegnare il Premio a un delegato del dissidente, che sta scontando 11 anni di galera. I Paesi Ue sfidano la Cina: parteciperanno alla cerimonia del 10 dicembre.

    19/11/2010 NORVEGIA – CINA
    Nobel per la pace a Liu Xiaobo, aumentano le defezioni alla cerimonia
    Sei Paesi - Russia, Kazakhstan, Cuba, Marocco, Iraq e Cina - hanno declinato senza motivare l’invito della Commissione del Nobel. Altre 16 hanno preso tempo. Nel frattempo, non si trova un familiare di Liu Xiaobo che possa ritirare il riconoscimento.

    10/12/2010 CINA
    Bao Tong: Omaggio al Nobel Liu Xiaobo. Diritti per tutti, con mezzi non violenti
    Il grande statista, agli arresti formali o domiciliari dai tempi del massacro di Tiananmen (1989), mostra la grande novità della proposta di Liu Xiaobo, che oggi viene insignito del premio Nobel per la Pace, anche se lui sarà assente perché condannato a 11 anni per “sovversione contro lo Stato”. Affermare i diritti umani con mezzi pacifici significa condannare Mao Zedong e Deng Xiaoping, che hanno tradito gli ideali della Repubblica popolare cinese. Il saggio che presentiamo è scritto per onorare il premio Nobel del 2010 e come prefazione al volume “A Collection of Essays by Liu Xiaobo” (Raccolta di saggi di Liu Xiaobo), di imminente pubblicazione in cinese.



    In evidenza

    LIBANO
    Trump, Marine Le Pen e il Medio oriente: il Libano contro muri e divisioni

    Fady Noun

    L’inizio della presidenza Trump ha segnato la “babelizzazione” della società americana. Ciascun Paese riversa il suo odio contro un nemico esterno. La crisi globale attuale ha radici religiose. Al cuore del caos vi è la minaccia jihadista. Laterza guerra mondiale non si vince con i droni, ma usando moderazione e promuovendo l’incontro e il confronto. 

     


    EGITTO – ISLAM
    Al Azhar sotto l’influenza dell’islamismo di Daesh

    Kamel Abderrahmani

    Le istituzioni religiose ufficiali e le università cosiddette islamiche sono la causa dell’immobilità del mondo musulmano. I programmi insegnati ad Al Azhar e la letteratura usata sono gli stessi che sono applicati sul terreno da tutti i terroristi armati. Nessun paragone possibile fra Al Azhar e il Vaticano. Il Vaticano ha ospitato musulmani irakeni e siriani che fuggivano la guerra. Al Azhar non ha fatto nulla per cristiani e Yazidi. La persecuzione verso Mohamed Nasr Abdellah, desideroso di modernizzare l’islam. Il commento di uno studente musulmano.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®