22 Agosto 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 12/05/2017, 19.31

    PORTOGALLO- VATICANO

    Papa a Fatima: implora dalla Vergine concordia tra i popoli



    Francesco al santuario mariano, accolto da decine di migliaia di persone. Nella preghiera anche  l’annuncio del Vangelo, abbattendo tutti i muri e superando ogni frontiera, “uscendo verso tutte le periferie, manifestando la giustizia e la pace di Dio”.

    Fatima (AsiaNews) – La concordia fra tutti i popoli, la capacità di essere annunciatori del Vangelo, abbattendo tutti i muri e superando ogni frontiera, “uscendo verso tutte le periferie, manifestando la giustizia e la pace di Dio”. E’ la prima preghiera che papa Francesco ha rivolto alla Vergine di Fatima, appena arrivato al santuario.

    Ad accoglierlo decine di migliaia di persone, raccolte fin dal mattino nel grande piazzale antistante il santuario.

    Arrivato in Portogallo, nella Base aerea di Monte Real, alle 16.20 (ora locale) Francesco è stato accolto dal presidente della Repubblica, Marcelo Nuno Duarte Rebelo de Sousa, e da altre autorità civili e religiose. Nell’aeroporto c’è stato un breve incontro privato del papa con il capo dello Stato. Quindi, tra due ali di folla e passando sopra un tappeto di petali di fiori, la visita alla cappella dell’aeroporto militare e la partenza per Fatima.

    Qui il primo abbraccio ai fedeli e l’accoglienza da parte del vescovo di Leiria- Fatima, mons. Antonio Augusto dos Santos Marto. Quarto papa a visitare il santuario portoghese, dopo Paolo VI (1967), Giovanni Paolo II (1982, 1991 e 2000) e Benedetto XVI (2010), anche Francesco ha lasciato alla Vergine, nella Cappellina delle apparizioni, una rosa d’oro.

    Questa la preghiera del Papa:

     “Salve Regina, / beata Vergine di Fatima, / Signora dal Cuore Immacolato, / rifugio e via che conduce a Dio! / Pellegrino della Luce che viene a noi dalle tue mani, / rendo grazie a Dio Padre che, in ogni tempo e luogo, opera nella storia umana; / pellegrino della Pace che, in questo luogo, Tu annunzi, /  do lode a Cristo, nostra pace, e imploro per il mondo la concordia fra tutti i popoli;  / pellegrino della Speranza che lo Spirito anima, /  vengo come profeta e messaggero per lavare i piedi a tutti, alla stessa mensa che ci unisce”.

    “Salve Madre di Misericordia, / Signora dalla veste bianca! / In questo luogo, da cui cent’anni or sono / a tutti hai manifestato i disegni della misericordia di Dio, / guardo la tua veste di luce / e, come vescovo vestito di bianco, / ricordo tutti coloro che, / vestiti di candore battesimale, / vogliono vivere in Dio / e recitano i misteri di Cristo per ottenere la pace”.

    “Salve, vita e dolcezza, / salve, speranza nostra, / O Vergine Pellegrina, o Regina Universale! / Nel più intimo del tuo essere, / nel tuo Cuore Immacolato, / guarda le gioie dell’essere umano / in cammino verso la Patria Celeste. / Nel più intimo del tuo essere, / nel tuo Cuore Immacolato, / guarda i dolori della famiglia umana / che geme e piange in questa valle di lacrime. / Nel più intimo del tuo essere, / nel tuo Cuore Immacolato, / adornaci col fulgore dei gioielli della tua corona / e rendici pellegrini come Tu fosti pellegrina. / Con il tuo sorriso verginale / rinvigorisci la gioia della Chiesa di Cristo. / Con il tuo sguardo di dolcezza / rafforza la speranza dei figli di Dio. / Con le mani oranti che innalzi al Signore, / unisci tutti in una sola famiglia umana”.

    “O clemente, o pia, / o dolce Vergine Maria, / Regina del Rosario di Fatima! / Fa’ che seguiamo l’esempio dei Beati Francesco e Giacinta, / e di quanti si consacrano all’annuncio del Vangelo. / Percorreremo così ogni rotta, / andremo pellegrini lungo tutte le vie, / abbatteremo tutti i muri / e supereremo ogni frontiera, / uscendo verso tutte le periferie, / manifestando la giustizia e la pace di Dio. / Saremo, nella gioia del Vangelo, la Chiesa vestita di bianco, / del candore lavato nel sangue dell’Agnello / versato anche oggi nelle guerre che distruggono il mondo in cui viviamo. / E così saremo, come Te, immagine della colonna luminosa / che illumina le vie del mondo, / a tutti manifestando che Dio esiste, / che Dio c’è, / che Dio abita in mezzo al suo popolo, / ieri, oggi e per tutta l’eternità”.

    “Salve, Madre del Signore, / Vergine Maria, Regina del Rosario di Fatima! / Benedetta fra tutte le donne, / sei l’immagine della Chiesa vestita di luce pasquale, / sei l’onore del nostro popolo, / sei il trionfo sull’assalto del male. / Profezia dell’Amore misericordioso del Padre, / Maestra dell’Annuncio della Buona Novella del Figlio, / Segno del Fuoco ardente dello Spirito Santo, / insegnaci, in questa valle di gioie e dolori, / le eterne verità che il Padre rivela ai piccoli. / Mostraci la forza del tuo manto protettore. / Nel tuo Cuore Immacolato, / sii il rifugio dei peccatori / e la via che conduce fino a Dio. / Unito ai miei fratelli, / nella Fede, nella Speranza e nell’Amore, / a Te mi affido. / Unito ai miei fratelli, mediante Te, a Dio mi consacro, / o Vergine del Rosario di Fatima. / E infine, avvolto nella Luce che ci viene dalle tue mani, / renderò gloria al Signore nei secoli dei secoli. Amen”.

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    12/05/2017 22:34:00 PORTOGALLO-VATICANO
    Papa a Fatima: Con Maria, diventare segno e sacramento della misericordia di Dio, che perdona tutto e sempre

    Papa Francesco benedice le candele sulla spianata riempita da centinaia di migliaia di pellegrini e sottolinea che “se vogliamo essere cristiani, dobbiamo essere mariani”. Non la “Signora irraggiungibile”, ma la “Maestra di vita spirituale, la prima che ha seguito Cristo lungo la ‘via stretta’ della croce”. La messa celebrata dal card. Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano.



    13/05/2017 13:43:00 PORTOGALLO – VATICANO
    Papa a Fatima: santi i due pastorelli che Maria “ha introdotto nel mare immenso della Luce di Dio”

    Quasi un milione di persone per la canonizzazione dei due bambini, i più piccoli nella storia della Chiesa a salire alla gloria degli altari senza essere martiri. La Vergine “presagendo e avvertendoci sul rischio dell’inferno a cui conduce una vita – spesso proposta e imposta – senza Dio e che profana Dio nelle sue creature, è venuta a ricordarci la Luce di Dio che dimora in noi e ci copre”.



    11/05/2010 VATICANO-PORTOGALLO
    Papa: in Portogallo, la Chiesa collabora con chi non riduce al privato la fede
    Benedetto XVI è arrivato a Lisbona, prima tappa di una visita che avrà a Fatima il suo centro. Durante il volo ha collegato al Terzo segreto la vicenda degli abusi dei preti, un fatto “realmente terrificante”. "Il Signore ha detto che la Chiesa sarà sofferente fino alla fine del mondo. E oggi questo lo vediamo in modo particolare".

    12/05/2010 VATICANO-PORTOGALLO
    Papa: a Fatima, nel mondo è grande il bisogno della testimonianza di sacerdoti “fedeli”
    Nella città mariana, Benedetto XVI nella Cappellina delle apparizioni parla del proiettile che ferì Giovanni Paolo II. Celebrando i vespri con i sacerdoti, esprime il ringraziamento a quanti hanno donato la vita a Cristo. “Grazie per la vostra testimonianza spesso silenziosa e per niente facile; grazie per la vostra fedeltà al Vangelo e alla Chiesa”.

    20/04/2017 13:36:00 VATICANO
    Papa: il 13 maggio proclamerà santi i pastorelli di Fatima

    La canonizzazione avverrà durante il viaggio di Francesco in Portogallo. Francesco e Giacinta Marto saranno, così, i primi bambini che nella storia della Chiesa saranno proclamati santi senza essere martiri.





    In evidenza

    RUSSIA-VATICANO
    Il card. Parolin a Mosca: l’Ostpolitik che vince le diffidenze

    Vladimir Rozanskij

    A tema un incontro fra papa Francesco e il patriarca Kirill, non a Mosca, ma in qualche luogo santo dell’Oriente cristiano, o a Bari. Una conferenza internazionale sul futuro di Ucraina e Crimea. L’impegno per i cristiani e la pace in Medio oriente.


    LIBANO-M. ORIENTE-VATICANO
    Patriarchi cattolici d’Oriente: Il genocidio dei cristiani, un affronto contro tutta l’umanità

    Fady Noun

    Colpite da guerre, emigrazione e insicurezza, le comunità cristiane si sono ridotte ormai a un “piccolo gregge” nell’indifferenza internazionale. Un appello a papa Francesco e alla comunità internazionale. Cattolici e ortodossi condividono gli stessi problemi. La fine dei cristiani in Oriente sarebbe “uno stigma di vergogna per tutto il XXI secolo”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®