16 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 31/05/2016, 11.13

    VATICANO

    Papa: “come cambierebbe il mondo” se imparassimo a servire e andare incontro agli altri



    “Cosa brutta i cristiani con la faccia storta, i cristiani tristi. Cosa brutta, brutta, brutta. Ma non sono pienamente cristiani. Credono di esserlo, ma non lo sono pienamente”. “Coraggio di donna. Le donne coraggiose che ci sono nella Chiesa: sono come la Madonna”. “Coraggiose: si alzano e servono”.

    Città del Vaticano (AsiaNews) – Se “noi imparassimo questo, servizio e andare incontro agli altri”, entrambi “segni” cristiani, “come cambierebbe il mondo. L’ha detto il Papa, nella messa celebrata stamattina a casa Santa Marta, prendendo spunto dal brano del Vangelo che narra della visita di Maria a Elisabetta. Brano che, ha evidenziato Francesco, assieme alle parole del profeta Sofonia nella Prima lettura e di san Paolo nella Seconda disegna, dice Francesco, una liturgia “piena di gioia”, che arriva come una ventata di “aria fresca” a riempire “la nostra vita”.

    “Cosa brutta i cristiani con la faccia storta, i cristiani tristi. Cosa brutta, brutta, brutta. Ma non sono pienamente cristiani. Credono di esserlo, ma non lo sono pienamente. Questo è il messaggio cristiano. E in questa atmosfera di gioia, che la liturgia oggi ci dà come un regalo, io vorrei sottolineare soltanto due cose: primo, un atteggiamento; secondo, un fatto. L’atteggiamento è il servizio”. Un servizio, quello di Maria, che viene svolto senza tentennamenti. Maria, dice il Vangelo, “andò in fretta” e questo  nonostante fosse incinta e rischiasse lungo la strada di incappare nei briganti. “Questa ragazza di sedici anni, diciassette, non di più, era coraggiosa. Si alza e va”. “Coraggio di donna. Le donne coraggiose che ci sono nella Chiesa: sono come la Madonna. Queste donne che portano avanti la famiglia, queste donne che portano avanti l’educazione dei figli, che affrontano tante avversità, tanto dolore, che curano gli ammalati… Coraggiose: si alzano e servono, servono. Il servizio è segno cristiano. Chi non vive per servire, non serve per vivere. Servizio nella gioia, questo è l’atteggiamento che io vorrei oggi sottolineare. C’è gioia e anche servizio. Sempre per servire”.

    Il secondo punto sul quale si è soffermato il Papa è l’incontro tra Maria e sua cugina. “Queste due donne si incontrano e si incontrano con gioia”; quel momento è “tutta festa”. Se “noi imparassimo questo, servizio e andare incontro agli altri”, “come cambierebbe il mondo. “L’incontro è un altro segno cristiano. Una persona che dice di essere cristiana e non è capace di andare incontro agli altri, di incontrare gli altri, non è totalmente cristiana. Sia il servizio che l’incontro richiedono di uscire da se stessi: uscire per servire e uscire per incontrare, per abbracciare un’altra persona. È con questo servizio di Maria, con questo incontro, si rinnova la promessa del Signore, si attua nel presente, in quel presente. E proprio il Signore – come abbiamo sentito nella prima Lettura: ‘Il Signore tuo Dio, in mezzo a te” – il Signore è nel servizio, il Signore è nell’incontro”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    27/09/2016 11:17:00 VATICANO
    Papa: per vincere la “desolazione spirituale” bisogna “pregare forte”

    “Noi dobbiamo capire quando il nostro spirito è in questo stato di tristezza allargata, che quasi non c’è respiro: a tutti noi capita, questo”. Bisogna pregare, pregare forte, come ha fatto Giobbe: gridare giorno e notte affinché Dio tenda l’orecchio. “E’ una preghiera di bussare alla porta, ma con forza!”.



    09/07/2017 12:13:00 VATICANO
    Papa: Gesù “non ci toglie la croce, ma la porta con noi”, affidiamogli “persone e situazioni”

    “Tante mete sono illusorie: promettono ristoro e distraggono solo un poco, assicurano pace e danno divertimento, lasciando poi nella solitudine di prima, sono ‘fuochi d’artificio’. Per questo Gesù indica dove andare: ‘Venite a me’”.



    11/12/2017 11:43:00 VATICANO
    Papa: è più facile consolare che lasciarsi consolare, abbandonando amarezze e lamentele

    Il problema è che nel “negativo siamo padroni”, perché abbiamo dentro la ferita del peccato mentre “nel positivo siamo mendicanti” e non ci piace mendicare la consolazione. “Ci farà bene oggi, ognuno di noi, fare un esame di coscienza: com’è il mio cuore? Ho qualche amarezza lì? Ho qualche tristezza? Com’è il mio linguaggio? È di lode a Dio, di bellezza o sempre di lamentele? E chiedere al Signore la grazia del coraggio”.



    13/04/2015 VATICANO
    Papa: la Chiesa parli con la libertà e il coraggio donati dallo Spirito
    Lo Spirito Santo “è l’unico capace di darci questa grazia del coraggio di annunciare Gesù Cristo”. “E questo coraggio dell’annuncio è quello che ci distingue dal semplice proselitismo. Noi non facciamo pubblicità, dice Gesù Cristo, per avere più ‘soci’ nella nostra ‘società spirituale’”.

    25/04/2014 VATICANO-POLONIA
    Papa: Giovanni Paolo II "ha aiutato i cristiani di tutto il mondo a non avere paura di dirsi cristiani"
    In un videomessaggio trasmesso dalla tv polacca, Francesco la gratitudine del Popolo di Dio al Papa polacco "per il suo instancabile servizio, la sua guida spirituale, per aver introdotto la Chiesa nel terzo millennio della fede e per la sua straordinaria testimonianza di santità".



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®