26 Agosto 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 06/01/2016, 00.00

    VATICANO

    Papa: I pastori e i Magi ci insegnano che per incontrare Gesù è necessario saper alzare lo sguardo al cielo



    All’Angelus dell’Epifania, papa Francesco esorta a seguire l’esempio dei Magi, “a non accontentarci della mediocrità, a non ‘vivacchiare’, ma a cercare il senso delle cose, a scrutare con passione il grande mistero della vita”. Per noi “la stella [ che guida a Cristo] è il Vangelo”: “Senza l’ascolto del Vangelo, non è possibile incontrarlo!”. La “vicinanza spirituale” alle comunità ortodosse e cattoliche che domani festeggiano il Natale.

    Città del Vaticano (AsiaNews) – “I pastori e i Magi ci insegnano che per incontrare Gesù è necessario saper alzare lo sguardo al cielo”: è l’invito che papa Francesco ha fatto a tutti i pellegrini radunati in piazza san Pietro per la recita dell’Angelus nel giorno in cui la Chiesa celebra l’Epifania del Signore. Il papa, che in mattinata aveva celebrato la messa nella basilica, ha anche spiegato cosa significhi “alzare lo sguardo al cielo”: “non essere ripiegati su sé stessi, sul proprio egoismo, ma avere il cuore e la mente aperti all’orizzonte di Dio, che sempre ci sorprende, saper accogliere i suoi messaggi, e rispondere con prontezza e generosità”.

    “I pastori di Betlemme – ha ribadito - accorsero subito a vedere Gesù non perché fossero particolarmente buoni, ma perché vegliavano di notte e, alzando gli occhi al cielo, videro un segno, ascoltarono il suo messaggio e lo seguirono. Così pure i Magi: scrutavano i cieli, videro una nuova stella, interpretarono il segno e si misero in cammino da lontano”.

    “I Magi – ha continuato - «al vedere la stella, provarono una gioia grandissima» (Mt 2,10). Anche per noi c’è una grande consolazione nel vedere la stella, ossia nel sentirci guidati e non abbandonati al nostro destino. E la stella è il Vangelo, la Parola del Signore, come dice il salmo: «Lampada per i miei passi è la tua parola, luce sul mio cammino» (119,105). Questa luce ci guida verso Cristo. Senza l’ascolto del Vangelo, non è possibile incontrarlo! I Magi, infatti, seguendo la stella giunsero fino al luogo dove si trovava Gesù. E qui «videro il Bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono» (Mt 2,11)”.

    “L’esperienza dei Magi ci esorta a non accontentarci della mediocrità, a non “vivacchiare”, ma a cercare il senso delle cose, a scrutare con passione il grande mistero della vita. E ci insegna a non scandalizzarci della piccolezza e della povertà, ma a riconoscere la maestà nell’umiltà, e saperci inginocchiare di fronte ad essa”.

    E ha concluso: “La Vergine Maria, che accolse i Magi a Betlemme, ci aiuti ad alzare lo sguardo da noi stessi, a lasciarci guidare dalla stella del Vangelo per incontrare Gesù, e a saperci abbassare per adorarlo. Così potremo portare agli altri un raggio della sua luce, e condividere con loro la gioia del cammino”.

    Dopo la preghiera mariana, Francesco ha espresso la sua “vicinanza spirituale ai fratelli e alle sorelle dell’Oriente cristiano, cattolici e ortodossi, molti dei quali celebrano domani il Natale del Signore. Ad essi giunga il nostro augurio di pace e di bene”. A braccio ha aggiunto: "E anche un bell’applauso come saluto!".

    Il pontefice ha anche ricordato che "l’Epifania è la Giornata Mondiale dell’Infanzia Missionaria. È la festa dei bambini che, con le loro preghiere e i loro sacrifici, aiutano i coetanei più bisognosi facendosi missionari e testimoni di fraternità e di condivisione".

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    06/01/2016 VATICANO
    Papa all’Epifania: Per la Chiesa “non c’è un’altra strada. La missione è la sua vocazione”
    Nella celebrazione della messa per l’Epifania, papa Francesco ribadisce la natura missionaria – non proselitista - della Chiesa. La Chiesa vive del “mysterium lunae”: essa riflette la luce da Dio, “non può illudersi di brillare di luce propria”. “Come i Magi tante persone, anche ai nostri giorni, vivono con il “cuore inquieto” che continua a domandare”. Davanti al bambino e a sua Madre, “presentiamogli i nostri doni: la nostra libertà, la nostra intelligenza, il nostro amore”.

    06/01/2015 VATICANO
    Papa: seguire il cammino dei Magi, "modelli di conversione" verso l'incontro con Cristo
    "Rappresentano gli uomini e le donne in ricerca di Dio nelle religioni e nelle filosofie del mondo intero: una ricerca che non ha mai fine". Come loro i cristiani siano "attenti, instancabili, coraggiosi e con la luce della Parola di Dio, un Vangelo in tasca". "Anche coloro che sembrano lontani sono seguiti, inseguiti dal Signore".

    15/03/2015 VATICANO
    Papa: I cristiani sono perseguitati e il mondo cerca di nasconderlo
    All'Angelus, Francesco prega per le vittime della strage contro le chiese in Pakistan. Prima della preghiera mariana, sottolinea: "Dio ci ama, ci ama davvero, e ci ama così tanto! Ecco l'espressione più semplice che riassume tutto il Vangelo, tutta la fede, tutta la teologia: Dio ci ama di amore gratuito e sconfinato". Un pensiero per le vittime del tifone che ha colpito Vanuatu: " Prego per i defunti, per i feriti e i senza tetto. Ringrazio quanti si sono subito attivati per portare soccorsi e aiuti". E un fortissimo appello contro la persecuzione dei cristiani: "Il Signore porti la pace. I cristiani sono perseguitati e il mondo cerca di nasconderlo.

    16/11/2014 VATICANO
    Papa: I talenti che Dio ci ha dato vanno fatti crescere, non deludiamolo!
    All'Angelus, Francesco invita i fedeli a "tornare a casa, prendere il Vangelo e rileggere il versetto di Matteo sui talenti. Meditate su quello che ne fate: li distribuite, li fate crescere o li tenete in cassaforte?". Dopo la preghiera mariana, un appello per Roma: "Le tensioni stanno crescendo troppo, le parti si incontrino - anche in parrocchia - per discutere e far vincere il dialogo".

    05/10/2014 VATICANO
    Papa: una bibbia per ogni famiglia, per leggerla spesso, ogni giorno
    All'Angelus, papa Francesco invita alla lettura del libro sacro, "sia individualmente che insieme, marito e moglie, genitori e figli, magari la sera, specialmente la domenica". Le copie della bibbia sono state distribuite dai paolini, per celebrare il centenario della loro fondazione. Pregare per i lavori del Sinodo, "invocando la materna intercessione della Vergine Maria".



    In evidenza

    CINA - VATICANO
    Nei dialoghi Cina-Santa Sede c’è silenzio sul destino dei preti sotterranei

    Zhao Nanxiong

    Entro la fine dell’anno, tutti i sacerdoti devono registrarsi per ricevere un certificato che permetta loro di esercitare il ministero. Ma la richiesta deve passare attraverso l’Associazione patriottica, i cui statuti sono “incompatibili” con la dottrina cattolica. Molti sacerdoti, ufficiali e non ufficiali, sono in un grande dilemma.


    IRAQ
    Alqosh, nonostante l'Isis la Chiesa festeggia la prima comunione di cento bambini



    Nella festa dell’Assunta l’intera comunità ha partecipato alla funzione, celebrata da Mar Sako. Vicario patriarcale: momento storico per una cittadina di frontiera a lungo minacciata dai jihadisti. Il primate caldeo invita i bambini a “contribuire alla vita della comunità”. A Kirkuk sua beatitudine ha inaugurato una grotta dedicata alla Madonna. 


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®