23 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 25/02/2017, 12.11

    INDONESIA - ARABIA SAUDITA

    Petrolio e pellegrinaggi: la visita del re saudita in Indonesia

    Mathias Hariyadi

    Il primo marzo re Salman atterra a Jakarta per un viaggio ufficiale. In deroga al protocollo, il presidente Widodo andrà di persona ad accoglierlo all’aeroporto. Al seguito del monarca circa 1500 persone, fra cui ministri di governo e principi. Prevista anche una tappa a Bali per una breve vacanza. 

     

    Jakarta (AsiaNews) - Investimenti sauditi in Indonesia, in particolare nel settore del petrolio, i permessi per il pellegrinaggio musulmano alla Mecca e la promozione di un islam moderato, in grado di contrastare i movimenti estremisti e jihadisti a livello locale e internazionale. Sono questi alcuni dei punti al centro dell’incontro bilaterale fra il presidente indonesiano Joko “Jokowi” Widodo e il re saudita Salman, in visita ufficiale nel Paese del sud-est asiatico.

    L’arrivo è previsto per il primo marzo; un entourage “imponente” accompagnerà il monarca saudita: 1500 persone fra cui 10 ministri di governo e 15 principi. Dopo alcuni giorni a Jakarta, dove incontrerà le massime cariche politiche, istituzionali e religiose locali, re Salman si trasferirà nell’isola di Bali per un breve periodo di vacanza e relax. 

    Tra i punti al centro della discussione, il più importante riguarda gli “enormi” investimenti di Riyadh per la costruzione di depositi di stoccaggio del carburante a Celica, nello Java centrale. Al contempo, Jakarta vuole approfondire il riscorso riguardante i permessi per l’hajj, da tempo fonte di contrasto con i sauditi. 

    Difatti, ogni anno migliaia di persone vengono escluse dalla quota riservata ai cittadini indonesiani impegnati nel pellegrinaggio annuale alla Mecca, uno dei cinque pilastri dell’islam. E possono trascorrere anche 5 o 10 anni di attesa, pur avendo espletato tutte le formalità di rito e adempiuto ai pagamenti, per poter visitare il luogo più sacro della tradizione musulmana. 

    L’importanza della visita di re Salman e della speciale attenzione riservata da Jakarta al monarca saudita è testimoniata dal fatto che, rompendo il normale protocollo, sarà lo stesso presidente Widodoad ad accogliere l’illustre ospite alla base aerea militare di East Jakarta. 

    In preparazione alla visita, una delegazione saudita è già atterrata a Jakarta - e un secondo gruppetto a Bali - per sistemare gli ultimi dettagli relativi all’accoglienza e alla sistemazione di re Salman in entrambe le località. In particolare, verrà utilizzato uno speciale montacarichi per permettere al re di lasciare l’aereo al suo arrivo in territorio indonesiano. 

    L’Indonesia, nazione musulmana più popolosa al mondo, mantiene da tempo uno stretto legame con l’Arabia Saudita. Nel Paese vige un islam moderato, sebbene non manchino episodi di intolleranza - se non addirittura di violenza - a sfondo confessionale e in alcuni centri si sta rafforzando una visione radicale della fede [in molto casi dovuta proprio ai finanziamenti sauditi alle scuole islamiche di impronta wahhabita]. 

    Armanatha Nasir, portavoce del ministero indonesiano degli Esteri sottolinea che “è normale l’accoglienza riservata al re saudita” e la presenza dello stesso presidente Widodo all’aeroporto. “Siamo la nazione musulmana più popolosa al mondo - aggiunge - e l’Arabia Saudita è la terra santa per i musulmani di tutto il mondo, inclusi i fedeli indonesiani”. 

    La promozione dell’islam moderato, conclude il portavoce, sarà uno dei temi più importanti al centro dei colloqui fra le due parti, unita al problema dei lavoratori migranti in Arabia Saudita e i relativi permessi di soggiorno. 

    Nel contesto della visita ufficiale - una visita di cortesia che segue il viaggio di Widodo a Riyadh nel settembre 2015 - è previsto anche un discorso ufficiale che re Salman terrà al Parlamento. 

    Da quasi 50 anni un monarca saudita non metteva piede in Indonesia. L’ultimo è stato re Fahd, nel 1970, ai tempi del presidente Suharto. 

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    06/10/2017 08:56:00 RUSSIA - ARABIA SAUDITA
    Re Salman a Mosca firma accordi miliardari in tecnologia militare e armi

    Prima, storica visita di un monarca saudita in Russia. Al centro un contratto di tre miliardi di dollari per la vendita di armi, fra cui un sistema di difesa aereo avanzato. A questo si aggiungono investimenti nel comparto energetico per un miliardo. L’obiettivo comune della stabilizzazione del mercato del petrolio. 

     



    12/04/2016 07:59:00 ARABIA SAUDITA – EGITTO
    Cairo e Riyadh: investimenti e accordi territoriali per fare fronte contro l'Iran

    Il re saudita ha compiuto una "storica" visita di cinque giorni in Egitto, dove ha siglato nuovi accordi commerciali e prospettato un futuro di pace alle nazioni sunnite. I Fratelli Musulmani scontenti: "Veniamo usati per raggiungere scopi politici e poi abbandonati". Fra i progetti congiunti, un "ponte" sul Mar rosso. 



    10/03/2015 ARABIA SAUDITA
    L’Arabia saudita supera l’India: è il primo importatore di armi al mondo
    La corsa agli armamenti di Riyadh contribuisce ad accrescere la tensione nella regione mediorientale. Nel 2014 le spese sostenute per l’acquisto di armi sono salite del 54%, toccando i 6,5 miliardi di dollari. Per quest’anno le previsioni parlano di 9,8 miliardi. Washington resta il principale esportatore, con un mercato di 23,7 miliardi di dollari.

    29/05/2008 INDONESIA
    Cala la produzione di petrolio, Jakarta esce dall’Opec
    L’attuale produzione di 860mila barili al giorno nemmeno copre il fabbisogno interno. Proteste nel Paese per l’aumento del petrolio. Ha grandi giacimenti di gas naturale, ma mancano i fondi per sfruttarli e le ditte estere sono restie a investire. Ora punta sul metano.

    17/04/2015 INDONESIA - ARABIA SAUDITA
    Arabia Saudita, decapitata un'altra indonesiana. "Shock e dolore" a Jakarta
    È il secondo caso in meno di una settimana. Karni binti Medi Tarsim era stata condannata a morte per aver ucciso il figlio di quattro anni della padrona. Anche in questo caso le autorità indonesiane avvertite a fatto compiuto. Attivisti e gruppi pro diritti umani si appellano al presidente Jokowi, per la tutela dei lavoratori migranti.



    In evidenza

    VATICANO
    Papa: Lettera per i 100 anni della Maximum Illud sull’attività svolta dai missionari nel mondo



    Per l’ottobre 2019, papa Francesco lancia un Mese Missionario Straordinario per risvegliare l’impegno della missione ad gentes e per trasformare in modo missionario la pastorale ordinaria, sfuggendo alla stanchezza, al formalismo e all’autopreservazione. Il “compito imprescindibile della missione ad gentes da Benedetto XV al Concilio Vaticano II, a papa Giovanni Paolo II, fino all’Evangelii Gaudium.


    CINA-VATICANO
    Wang Zuoan: Papa Francesco è sincero, ma deve sottostare a due condizioni

    Li Yuan

    In un’intervista alla Commercial Radio, il direttore dell’Amministrazione statale per gli affari religiosi ribadisce l’urgenza di tagliare i rapporti con Taiwan e di non interferire negli affari interni della Cina, nemmeno quelli religiosi. Grandi elogi al discorso di Xi Jinping da parte dei due vescovi ospiti del Congresso del Partito, Fang Xinyao e Ma Yinglin. “Falsi pastori, ma reali schiavi”. I timori di un cattolico sotterraneo.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®