10 Dicembre 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 04/08/2012, 00.00

    SRI LANKA

    Profughi di Mullikulam, l’aiuto delle suore della Sacra Famiglia

    Melani Manel Perera

    Per la prima volta, 215 famiglie hanno ricevuto aiuti sanitari e alimentari: riso, farina, latte in polvere, saponi e medicinali. Cacciati 20 anni fa dal loro villaggio nel distretto di Mannar, i tamil cattolici vivono ora in una giungla, senza possibilità di lavorare.

    Mannar (AsiaNews) - Per la prima volta da quando sono costretti a vivere in una giungla, i profughi di Mullikulam hanno ricevuto aiuti, grazie alle suore della Sacra Famiglia. Attraverso una colletta che ha coinvolto diverse persone della Northern Province, ieri sr. Deepa Fernando e sr. Pearly Augusta hanno portato a 215 famiglie riso, zucchero, farina e diverse varietà di cereali; latte e tè in polvere, biscotti e spaghetti; saponi, medicine e materiali di pronto soccorso. "Questa - hanno detto agli sfollati, tutti tamil cattolici - è solo la prima di molte altre visite. Torneremo, e non solo con aiuti di prima necessità".

    Sr. Deepa Fernando, del convento della Congregazione a Colombo, spiega: "Quando abbiamo scoperto la storia di queste persone, dentro di me ho sentito scattare qualcosa. Volevo dare un senso pratico alla preghiera 'Padre nostro', che recitiamo ogni giorno. Così, ho informato le mie consorelle nella Northern Province, che mi hanno incoraggiata. Insieme, ci siamo subito date da fare". Attraverso il passaparola nelle loro comunità, le religiose sono riuscite a raccogliere i beni sanitari e alimentari consegnati ieri.

    Cacciati dal proprio villaggio 20 anni fa, da oltre un mese questi sfollati (Internally Displaced People, Idp) sono relegati nella giungla di Marichchikattu, tra zanzare, elefanti e serpenti, senza possibilità di pescare o coltivare la terra. In teoria, il loro trasferimento in questa foresta rientra nel programma di reinsediamento del governo, previsto per i profughi della guerra civile.

     

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    22/06/2012 SRI LANKA
    Profughi da 20 anni, famiglie tamil cattoliche costrette a vivere nella giungla
    Con la guerra civile, la comunità di Mullikulam (Mannar, Northern Province) ha perso tutto: case, proprietà, terreni. Non possono tornare nel villaggio d’origine perché la Marina vuole costruirci una base navale. Ora il governo li ha sistemati in una foresta: dormono per terra, circondati da elefanti e serpenti. Dovrebbero costruirsi nuove case, ma non hanno attrezzi. Sacerdote cattolico: “Assistiamo a una discriminazione intollerabile e senza senso”.

    13/07/2012 SRI LANKA
    Alto commissario britannico: Aiuteremo i profughi di Mullikulam
    John Rankin ha incontrato oltre 200 tamil cattolici, costretti a vivere in una giungla senza nulla. Per colpa della guerra civile, 20 anni fa sono stati cacciati dal loro villaggio. L’Alto commissario promette di discutere il caso con il governo dello Sri Lanka.

    29/12/2015 SRI LANKA
    Natale nella giungla per i cattolici tamil, fra zanzare ed elefanti (Foto)
    Gli abitanti del villaggio di Mullikulam vivono da 25 anni come sfollati nella giungla di Marichchikattu. Non ci sono case, servizi igienici, acqua corrente, elettricità. Anche partecipare alla messa di mezzanotte di Natale è “pericoloso, per la presenza di elefanti sulla strada”. L’esercito organizza il trasporto da e per il campo profughi, ma “i soldati semplici non possono fare niente per porre fine all’occupazione militare: la decisione deve venire dall’alto”.

    15/01/2014 SRI LANKA
    Sri Lanka, centinaia di tamil cattolici ancora rinchiusi nella giungla-ghetto
    Da oltre un anno e mezzo i profughi del villaggio di Mullikulam (nord del Paese) vivono nella foresta di Marichchikattu. Hanno scarse possibilità di pescare e coltivare; la Marina ha espropriato tutte le loro proprietà, e vieta di cogliere frutti dagli alberi. "Siamo senza speranza - raccontano - e siamo trattati come stranieri".

    23/08/2012 SRI LANKA
    Cattolici di Jaffna: il governo mente sui profughi della guerra civile
    La Commissione di giustizia e pace della diocesi di Jaffna (Cjpcdj) sostiene che la realtà del nord dello Sri Lanka (devastata dal conflitto) è diversa da quella presentata alla comunità internazionale. Centinaia di migliaia di profughi ancora da reinsediare; militari sul territorio; buddizzazione del popolo; divieti di celebrare servizi di preghiera; cimiteri di guerra profanati.



    In evidenza

    IRAQ
    Parroco di Amadiya: profughi cristiani di Mosul, fra l’emergenza aiuti e l’attesa del rientro

    P. Samir Youssef

    In una lettera p. Samir Youssef racconta la situazione dei rifugiati, da oltre due anni lontani dalle loro case. Si segue con attenzione l’offensiva, anche se case e chiese “sono in gran parte” bruciate o distrutte. Con l’arrivo dell’inverno servono cherosene, vestiti, cibo e denaro per pagare il trasporto degli studenti. Un appello per continuare a sostenere la campagna di AsiaNews.


    IRAQ
    “Adotta un cristiano di Mosul”: il dono di Natale per attraversare l’inverno

    Bernardo Cervellera

    Le nuove ondate di profughi, con l’avanzata dell’esercito verso la Piana di Ninive e Mosul rischiano di far dimenticare i rifugiati che da due anni hanno trovato ospitalità nel Kurdistan. C’è bisogno di cherosene, vestiti per l’inverno, aiuti per i bambini, soldi per gli affitti. La campagna lanciata da AsiaNews due anni fa è più urgente che mai. Rinunciare a un dono superfluo per offrire loro un dono essenziale per vivere.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®