24 Settembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan


  • » 23/01/2017, 12.40

    TAIWAN – VATICANO

    Tsai Ying-wen a papa Francesco: Insieme per la non violenza e lo status quo nello Stretto di Taiwan



    Lettera del presidente di Taiwan al pontefice in risposta al Messaggio per la Giornata mondiale della pace sulla non violenza. L’ascolto agli appelli della Santa Sede verso donne, bambini, migranti e per l’aiuto ai profughi e ai terremotati. Taiwan, “un faro per la democrazia in Asia”. Con la Cina “lasciare da parte il fardello della storia e ingaggiare un dialogo positivo”.

    Taipei (AsiaNews) – Il Messaggio di papa Francesco per la Giornata mondiale della pace, sulla “Non-violenza, stile di una politica per la pace” è “sublime e profondo”. Esso è un “nobile ideale” che è possibile trovare anche “nei concetti confuciani e buddisti profondamente radicati nella nostra cultura tradizionale”. Nei rapporti fra Taiwan e la Cina popolare, dopo la “tensione” e “l’ansietà” del passato, è importante mantenere “lo status quo”, una “stabilità duramente conquistata”. Sono alcune delle affermazioni salienti contenute nella lettera che la presidente di Taiwan Tsai Ying-wen ha indirizzato a papa Francesco in occasione del suo Messaggio per la pace. La lettera porta la data del 5 gennaio, ma è stata resa pubblica solo tre giorni fa.

    La signora Tsai apprezza profondamente il Messaggio che chiede “il disarmo e l’abolizione delle armi nucleari, come pure delle soluzioni ai conflitti regionali, al terrorismo, ai temi della migrazione e alla distruzione dell’ambiente”.

    Ricordando i rapporti fra Taiwan e la Cina, Tsai afferma che “Oggi le persone dei due lati dello Stretto di Taiwan godono di vite stabili e di scambi normali sotto governi separate e pacifici… Il governo della Repubblica di Cina [Roc] è fermamente impegnato a mantenere la democrazia di Taiwan e lo status quo di pace nello Stretto”.

    Convinta che “l’azione militare non può risolvere I problemi, la Tsai “urge il governo dall’altra parte dello Stretto, insieme con il governo a Taiwan di lasciare da parte il fardello della storia e ingaggiare un dialogo positivo”.

    Sulla scia della proposta del pontefice di una “non violenza attiva”, la leader taiwanese sottolinea che La Roc vuole servire come “un faro per la democrazia in Asia. Noi speriamo che le libertà garantite dalla costituzione della Roc, compresi la libertà di residenza e di cambio di residenza, come pure le libertà personali e religiose, siano godute dai popoli in altre parti del mondo, così che anch’essi siano liberi dalla paura della repressione politica e religiosa”.

    Rispondendo all’appello di papa Francesco per la cura di “donne, bambini, migranti, e gli svantaggiati sociali ed economici”, la Tsai ricorda che a Taiwan sono stati messi in atto “cinque progetti di sicurezza sociale che coprono la cura della comunità, l’ordine sociale, la casa, l’integrità dei cibi, e un sistema pensionistico sostenibile”.

    Anche l’appello della Santa Sede per assistenza umanitaria ha visto Taiwan rispondere ai problemi dei rifugiati in Giordania e nel nord dell’Iraq, alle vittime di ebola nell’Africa occidentale, alle vittime del terremoto in Italia, Nepal, Giappone ed Ecuador.

    Rifacendosi poi all’apprezzamento del pontefice per il compito delle donne nell’opera di pace, la Tsai afferma: “Come prima presidente donna nel mondo cinese, aspiro a vivere secondo le sue parole, nel dedicarmi a far crescere il benessere del popolo taiwanese e nel creare una nuova era per la pace fra I due lati dello stretto”.

    “Spero sinceramente – scrive Tsai in conclusione – che il Suo Messaggio possa ispirare i popoli del mondo a riflettere sui danni che la violenza produce alla pace. Credo profondamente che il Suo impegno disinteressato e il suo amore magnanimo potrà condurre alla fine della violenza e spingere l’umanità verso la pace e la giustizia”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    27/08/2016 09:05:00 VATICANO
    Papa: Messaggio per la Pace 2017: “La non violenza: stile di una politica per la pace”

    Pubblicato il titolo del Messaggio che sarà diffuso entro al fine di quest’anno. La non violenza non solo come rifiuto morale, ma come “via realistica per superare i conflitti armati”. Dialoghi e negoziati basati sulla comune dignità degli interlocutori e sulla forza del diritto. Contro la “terza guerra mondiale a pezzi”, frenare anche il traffico illegale di armi.



    21/01/2017 11:15:00 VATICANO-USA
    Papa a Trump: La grandezza dell’America misurata dall’attenzione ai poveri

    Papa Francesco esalta la “ricca spiritualità dei valori etici che hanno plasmato la storia del popolo americano” e chiede l’impegno “per il progresso della dignità umana e la libertà in tutto il mondo”.  Preoccuparsi “per i poveri, gli esclusi, e i bisognosi che, come Lazzaro, stanno davanti alla nostra porta”.  Il giuramento di Trump preceduto da diverse preghiere di rappresentanti cattolici, protestanti, ebrei.  Lo slogan “America first” guiderà le scelte politiche. Le pesanti critiche all’establishment. La cautela della Cina e l’entusiasmo della presidente di Taiwan.



    01/01/2017 10:39:00 VATICANO
    Papa: Celebrare la Santa Madre di Dio ci ricorda che abbiamo la Madre; non siamo orfani

    Alla messa della solennità di Maria Madre di Dio e nella Giornata mondiale della pace, papa Francesco indica nella “maternità di Maria” il correttivo alla “orfanezza spirituale” che distrugge il senso di appartenenza a una famiglia, a un popolo. “Le madri sono l’antidoto più forte contro le nostre tendenze individualistiche ed egoistiche, contro le nostre chiusure e apatie”. “Quello sguardo che ci libera dall’orfanezza… ci ricorda che siamo fratelli: che io ti appartengo, che tu mi appartieni, che siamo della stessa carne”.



    06/08/2013 VATICANO
    Il Papa per la Giornata Missionaria Mondiale: ‘La missione, il dovere di uscire verso tutti i popoli’
    Nel Messaggio per la Giornata missionaria mondiale, Francesco ricorda che per fare missione “bisogna uscire dai propri confini" e raggiungere i non cristiani. Una dimensione che non esula dalla Chiesa, che "non è proselitismo o violenza ma che porta il dono più importante, la fede”. Un pensiero per quei cristiani che, in varie parti del mondo, “hanno difficoltà a professare la fede e vedere riconosciuto il diritto a viverla dignitosamente. Non pochi rischiano la vita per Cristo".

    29/05/2017 11:25:00 CINA-VATICANO
    I 10 anni dalla Lettera di Benedetto XVI alla Chiesa in Cina. La debolezza di alcuni vescovi

    La Lettera esprime “l’amore del Santo Padre per la nostra Chiesa”. La “tragedia” per la Chiesa in Cina: vescovi che divengono “funzionari di Stato”, “non danno ascolto alla Lettera” e hanno paura di “dare la vita per il gregge”. Ma vi sono “vescovi e sacerdoti [che] salvaguardano la vera fede della Chiesa cattolica”. Un grazie profondo alla Chiesa universale.





    In evidenza

    GIAPPONE-VATICANO
    Mons. Kikuchi: In sintonia col papa e il card. Filoni per la missione in Giappone

    Tarcisio Isao Kikuchi

    Il vescovo di Niigata e presidente di Caritas Japan commenta a caldo il messaggio papale inviato ieri ai vescovi del Giappone. Le tappe del viaggio del card. Filoni, che toccherà anche Fukushima. Rimane ancora “irrisolta” la questione del rapporto con il Cammino neocatecumenale.


    VATICANO-GIAPPONE
    Papa ai vescovi giapponesi: Siate sale e luce della società, anche andando contro-corrente



    In occasione della visita pastorale del card. Fernando Filoni, Prefetto di Propaganda Fide, nel Paese del Sol levante, papa Francesco spinge i vescovi e la Chiesa giapponese a rinnovare il loro impegno missionario nella società, segnata da suicidi, divorzi, formalismo religioso, povertà materiale e spirituale. La richiesta di collaborare coi movimenti ecclesiali, forse in memoria delle polemiche passate con il Cammino neocatecumenale.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®