17 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 30/11/2004, 00.00

    india

    Vescovo dell’Orissa: contro la violenza dialogo e preghiera

    Santosh Digal

    Bhubaneswar (AsiaNews) - I cattolici devono essere istruiti "ad avere un atteggiamento di rispetto e tolleranza” e a mantenere “buone relazioni con le persone delle altre religioni”. Lo afferma ad AsiaNews mons. Raphael Cheenath, vescovo di Cuttack-Bhubaneswar, nello stato dell’Orissa, dove i cristiani soffrono persecuzioni e violenze da parte di gruppi fondamentalisti indù.

    I sacerdoti e i religiosi, secondo mons. Cheenath, “devono predicare e promuovere incontri per diffondere il messaggio di amore, pace e reciproca accoglienza che riguarda tutte le persone”. Questo invito dell’arcivescovo indiano giunge da uno Stato nel quale da molti anni le chiese cristiane sono oggetto di una vasta campagna di attacchi, violenze e intimidazioni da parte di fazioni fondamentaliste indù, come il Vishwa Hindu Parishad (il Consiglio nazionale indù) e le Rashtriya Suang Sevak (RSS). In Orissa negli ultimi anni molti cristiani sono stati uccisi, centinaia di tribali divenuti cristiani sono stati riconvertiti con la forza all’induismo, numerose chiese sono state distrutte.

    Mons. Cheenath invita i sacerdoti della sua diocesi a tenere discorsi e interventi per incontrare persone di altre religioni e passare del tempo con loro. “I preti devono interessarsi della salvezza anche dei non cristiani, perché Gesù è venuto a salvare tutti”, sottolinea il vescovo, per il quale in ogni liturgia si deve inserire una preghiera dei fedeli per i non cristiani.

    “I sacerdoti non devono parlare contro le altre religioni durante le omelie”, afferma il vescovo, per il quale “bisogna creare un’atmosfera di dialogo in ogni parrocchia: solo in uno spirito di amicizia si può trasmettere il Vangelo in un contesto multiculturale e multireligioso come quello della società indiana”.
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    19/10/2004 india
    Oltre 300 tribali riconvertiti con la forza all'induismo

    Mons. Bilung, vescovo in Orissa: "I cristiani sono ricattati e costretti ad abiurare la loro fede".



    11/10/2004 india
    Arrestati 12 fondamentalisti indù per l'assalto alle suore di Madre Teresa
    La polizia del Kerala: "Sono tutti membri del BJP e del RSS"

    22/10/2004 indonesia
    Ex presidente indonesiano si schiera a difesa di una chiesa cattolica
    Abdurrahman Wahid (Gus Dur), musulmano moderato: "Garantire libertà religiosa per i cattolici, altrimenti porterò il caso in tribunale". Negli ultimi 14 anni 500 attacchi contro chiese cristiane nel paese.

    06/09/2008 INDIA
    India, suore di Madre Teresa assalite da radicali indù e arrestate dalla polizia
    I fondamentalisti hanno attaccato le religiose accusandole di “sequestro e conversione forzata” di quattro bambini di età compresa fra uno e due anni. Pur presentando documenti di identità in regola, i minori sono stati strappati alle suore e ricoverati in un ospedale governativo. Dura condanna della Chiesa indiana.

    27/09/2004 india
    Le suore ferite: "Contente di testimoniare che Dio è amore e perdono"
    Le religiose di Madre Teresa già oggetto di violenza in molte parti del mondo



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®