18 Agosto 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 03/01/2017, 15.07

    NEPAL

    Vicario apostolico del Nepal: Il 2017 sarà dedicato a rafforzare la famiglia

    Christopher Sharma

    Il vicario apostolico propone di puntare sulla spiritualità della famiglia, rendendola "attiva nel Vangelo". Nel Paese himalayano ci sono molte coppie miste e centinaia di conversioni al cristianesimo. Il tema della famiglia è stato anche il focus della Plenaria 2016 della Federazione delle Conferenze episcopali asiatiche.

    Kathmandu (AsiaNews) – Il 2017 sarà un anno dedicato alla famiglia e a rafforzare la spiritualità dei cattolici, rendendoli "attivi nel Vangelo". Lo ha annunciato mons. Paul Simick, vicario apostolico del Nepal, sottolineando il bisogno di spiritualità nelle famiglie del Paese himalayano. “Quando la famiglia è forte nella fede – ha detto – siamo più forti nell’annunciare la Buona Novella”.

    Secondo mons. Simick, “in Nepal bisogna prendersi cura delle famiglie in modo speciale perché molti cattolici sperimentano grandi differenze”. Per esempio, ha aggiunto, “decine di cattolici sono nati da famiglie indù, perciò ci sono condivisioni di culture. In centinaia si sono convertiti al cristianesimo da altre religioni e molti hanno relazioni matrimoniali con un coniuge di fede diversa”. Dato il gran numero di matrimoni misti, ha detto ancora: “abbiamo deciso che il 2017 sarà l’anno della famiglia, durante il quale aiuteremo a riscoprire la presenza di Dio tra i familiari”.

    Il vicario apostolico ha ricordato che il tema della famiglia è un aspetto cardine di tutte le Conferenze episcopali asiatiche, che nella Plenaria del 2016 della Federazione dei vescovi (tenutasi in Sri Lanka) hanno affrontato proprio le sfide che il mondo odierno pone ai legami familiari.

    Di fronte ai cattolici riuniti nella cattedrale dell’Assunzione di Kathmandu, mons. Simick ha detto: “Possiate sperimentare l’amorevole presenza di Gesù nella gioia e nei dolori della vostra vita”. Robin, un cattolico sposato con una donna indù, ha raccolto con entusiasmo l’appello del vicario apostolico. Nonostante la moglie professi una religione diversa, ogni giorno lei accompagna il marito nelle preghiere. “A volte – afferma la donna ad AsiaNews – sento anche la grazia di Dio sopra di me”.

    Angel Tamang vive la situazione opposta: lei è cattolica e il marito indù. “Per creare il Regno di Dio – dice in conclusione – dobbiamo prima creare la famiglia di Dio. L’iniziativa di mons. Simick sarà davvero utile. Nella mia famiglia i miei due bambini sono stati educati all’amore per Gesù. E anche mio marito, nonostante la sua fede diversa, è felice che i bambini siano cattolici e mi aiuta a crescerli come figli di Dio”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    30/06/2014 NEPAL
    Nepal, il nuovo Vicario apostolico: "Cercherò di essere un vero pastore"
    La cerimonia di insediamento di mons. Simick si è svolta ieri in presenza di circa un centinaio di sacerdoti, 3mila laici e dei rappresentati di altre religioni. Alla fine della celebrazione il presule ha detto: "Sono molto felice. Prometto di prendermi cura della Chiesa del Nepal come un vero pastore, cercando di seguire l'esempio di San Paolo".

    28/12/2015 NEPAL
    Vicario apostolico del Nepal: Il Natale porti in tutto il mondo rispetto per le minoranze
    Mons. Paul Simick ha celebrato la Messa di Natale nella Cattedrale dell’Assunzione di Kathmandu. Migliaia di cattolici e non si sono scambiati gli auguri in tutto il Paese. Il Natale è festa nazionale dal 2007. Il messaggio del presidente: “Possa questa festa ispirare tutti a migliorare la Costituzione del Nepal e rafforzare i sentimenti di amore e unità in tutta la popolazione”.

    29/04/2014 NEPAL
    Kathmandu, la gioia dei cattolici per il loro nuovo vescovo
    Il Vaticano ha nominato Vicario apostolico del Nepal mons. Paul Simick. Secondo i fedeli, egli "sarà in grado di proteggere i diritti dei cattolici e diffondere la parola di Dio sul tetto del mondo". Una sua sorella, religiosa, lavora nell'ovest del Paese: "Sono contenta e sorpresa per la nomina".

    21/03/2016 11:24:00 NEPAL
    Nepal, donna indù: ho festeggiato la Domenica delle palme, presto diventerò cattolica

    Jyoti Shrestha ha partecipato alla messa insieme a decine di indù e buddisti: “Nella nostra religione molti soffrono di discriminazione, mentre nel cristianesimo c’è uguaglianza”. Il vicario apostolico mons. Paul Simick ha presieduto la liturgia: “Dobbiamo pensare se siamo pronti a morire per Gesù o no. Se non lo siamo, almeno dobbiamo essere pronti a vivere per lui”.



    04/06/2014 NEPAL
    Cattolici del Nepal: Il nuovo vescovo rilancerà l'evangelizzazione del Paese
    La messa di insediamento di mons. Paul Simick, nuovo Vicario apostolico del Nepal, è prevista per il 29 giugno nella cattedrale di Kathmandu. La comunità "prega, piena di gratitudine, per il nuovo pastore. Ci aiuterà a far conoscere sempre di più la Parola di Dio".



    In evidenza

    LIBANO-M. ORIENTE-VATICANO
    Patriarchi cattolici d’Oriente: Il genocidio dei cristiani, un affronto contro tutta l’umanità

    Fady Noun

    Colpite da guerre, emigrazione e insicurezza, le comunità cristiane si sono ridotte ormai a un “piccolo gregge” nell’indifferenza internazionale. Un appello a papa Francesco e alla comunità internazionale. Cattolici e ortodossi condividono gli stessi problemi. La fine dei cristiani in Oriente sarebbe “uno stigma di vergogna per tutto il XXI secolo”.


    COREA
    Vescovi coreani: No alle ‘provocazioni imprudenti’. Fermiamo l’escalation nucleare lavorando per la ‘coesistenza dell’umanità’



    I vescovi coreani hanno diffuso oggi un’Esortazione sulle tensioni crescenti attorno alla penisola coreana. La Corea del Nord, ma anche i “Paesi limitrofi” rischiano di compiere “azioni precipitose, senza freni”, che potrebbero portare alla “morte di innumerevoli persone” e a “piaghe profonde per l’intera l’umanità”. Ridurre le spese militari e potenziare le spese per lo sviluppo umano e culturale. L’appello a usare “la coscienza, l’intelligenza, la solidarietà, la pietà e il mutuo rispetto”. La preghiera nel giorno dell’Assunta, festa dell’indipendenza coreana.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®