28/04/2014, 00.00
VIETNAM - VATICANO
Invia ad un amico

Vietnam, cattolici e comunisti celebrano San Giovanni Paolo II, “Angelo dei cristiani”

di Trung Tin
Il Pontefice polacco è una figura amata e ammirata da cristiani e non. Un fedele di Saigon esalta la capacità di “perdonare e amare” di Papa Wojtyla. Altri sottolineano la profonda “umiltà”. Rispetto e ammirazione anche da intellettuali atei. Professore di Hanoi: “messaggero di pace” per tutto il mondo.

Ho Chi Minh City (AsiaNews) - Migliaia di cattolici vietnamiti hanno seguito la messa di canonizzazione dei due Papi santi - Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II - che si è celebrata ieri in San Pietro a Roma davanti a centinaia di migliaia di fedeli. E nei giorni che hanno preceduto l'evento, in molte zone del Paese (in particolare a Ho Chi Minh City, nel sud, tradizionale culla del cristianesimo nel Paese asiatico) si sono tenute funzioni e incontri di preghiera. In particolare, sabato 26 aprile oltre 1400 persone della Caritas di Saigon si sono riunite per rendere omaggio al loro secondo patrono, papa Wojtyla, partecipando a una solenne messa di ringraziamento nella chiesa parrocchiale di Đồng Tiến. Durante la celebrazione sono state illustrate le virtù e le testimonianze di San Giovanni Paolo II, salito all'onore degli altari assieme a Papa Roncalli.

"Attraverso questo incontro" racconta ad AsiaNews il signor Louis, "ho imparato molto di più sulla vita di San Giovanni Paolo II, che sapeva amare tutti". E anche nelle circostante più difficili, aggiunge, "ha sempre saputo perdonare e amare. Ha visitato molte nazioni, senza mai stancarsi".

Un altro fedele del gruppo Caritas, il signor Joseph, aggiunge di aver imparato molto "dalle virtù di San Giovanni Paolo II: fare caritativa per tutti, amare Dio e il prossimo". Egli afferma di non temere di perdere "i beni del mondo e il prestigio sociale, in cambio di una menzogna" perché "seguendo la parola di Dio, Gesù e lo Spirito Santo mi sento protetto". Per Jean Baptiste quello che emerge è la profonda "umiltà" del papa polacco, il più alto rappresentante della Chiesa cattolica "a chiedere scusa ai fratelli [maggiori, gli ebrei] del Medio oriente". 

La devozione e l'ammirazione per San Giovanni Paolo II ha conquistato anche i non cattolici, come testimonia il prof. Trần Xuân Ngọc, docente di stretta osservanza comunista all'università statale di Hanoi, che nella sua pagina Facebook ha scritto: "Una personalità che appartiene al mondo, un messaggero di pace, e l'Angelo dei cristiani". Kaing Khemara, insegnante appartenente alle minoranze etniche, descrive il Pontefice polacco come il proprio "idolo, che ha fatto molte cose buone per il mondo". Mr. Trương Đức Hải, originario della provincia di Nam Định e trasferito a Ho Chi Minh City per lavoro, precisa di non essere cattolico, ma sottolinea che "tutti lo amano e gli vogliono bene". 

Durante la messa, il nuovo arcivescovo di Saigon mons. Paul Bùi Văn Đọc ha distribuito 548 certificati di iscrizione alle varie Caritas presenti nelle varie parrocchie, che hanno completato il percorso di formazione e ora sono abilitati a operare sul territorio nelle varie attività di caritativa. Al termine della funzione i fedeli hanno intonato una canzone, scritta e dedicata a San Giovanni Paolo II, intitolata "I segni del suo passaggio". 

Centinaia di migliaia di fedeli, 122 delegazioni di tutto il mondo, due miliardi di persone collegate via tv e radio hanno assistito alla canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II. Tra i concelebranti anche Benedetto XVI, salutato e abbracciato con calore da Papa Francesco prima della cerimonia e alla conclusione. Nel corso dell'omelia Bergoglio ha parlato dei suoi predecessori descrivendoli come "sacerdoti, vescovi e papi del XX secolo. Ne hanno conosciuto le tragedie, ma non ne sono stati sopraffatti. Più forte, in loro, era Dio". 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papi santi: Hanno saputo comunicare Dio a un mondo scettico
28/04/2014
India, monaca di clausura: I due papi santi uniti nell'amore per la Chiesa
29/04/2014
Papi santi, "modello" per la Chiesa di Francesco
24/04/2014
Vescovi thai offrono al re le reliquie dei due Papi santi
13/05/2014
Papi santi: una diretta streaming, per assistere alla canonizzazione
26/04/2014