13 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 13/03/2006, 00.00

    Vietnam

    Vietnam, l'aiuto della Chiesa per l'educazione dei disabili

    Vu Nhi Cong

    Il Centro della compassione per i bambini disabili della diocesi di Long Xuyen permette ogni anno a centinaia di bambini con deficienze mentali o motorie di avere un'istruzione che li strapperà dalla miseria.

    Ho Chi Minh City (AsiaNews) – L'onestà dell'impegno della Chiesa vietnamita per i disabili "supera anche i controlli governativi" e permette ogni anno a centinaia di bambini di ottenere un'istruzione "che li potrà strappare dalla miseria". Così padre Joseph Nguyen Quoc Viet, direttore del Centro della compassione per i bambini disabili, racconta ad AsiaNews l'opera che porta avanti insieme alle suore della chiesa di San Giuseppe.

    "Il Centro – spiega - è retto dalla Commissione per la pastorale e l'attività sociale della parrocchia di Rach Gia e dalla chiesa di San Giuseppe, nella diocesi di Long Xuyen. La prima attività del Centro è quella di insegnare il più possibile a bambini con deficienze mentali o motorie, dai 4 ai 16 anni, in modo da poterli poi inserire nella società con un ruolo attivo".

    Tutti i bambini disabili della provincia di Hon Dat, dove si trova la scuola, possono partecipare: non vi sono discriminazioni religiose o sociali. "Al momento – dice ad AsiaNews una suora che opera nel Centro – vi sono circa 100 bambini che studiano materie diverse. Dopo il corso di studi, tutti loro potranno lavorare nelle comunità locali da cui vengono".

    Padre Quoc Viet sottolinea che "il governo è venuto qui ad esaminare le nostre attività molte volte. Noi siamo tranquilli, perché qui non esiste corruzione né altra attività scorretta o illegale". Le ispezioni, infatti, "hanno sempre avuto esito positivo. Dopo un buon numero di controlli, hanno concesso ai sacerdoti di continuare con questa attività".

    "Le attività di tipo sociale – dice il coordinatore dei progetti di sviluppo della provincia – sono comuni a tutti i membri di ogni società. Il governo non può permettersi di escludere la religione da questo tipo di impegno, perché è la religione stessa che assicura, senza discriminazioni, la partecipazione di tutti gli strati sociali ai vari progetti".

    La madre di un bambino che studia qui dice ad AsiaNews: "Le suore lavorano tutto il giorno con i bambini, che sentono il loro amore. Dopo tre anni di studi, mio figlio riesce a scrivere, leggere e fare esercizi di matematica di grado 5 [intermedio ndr]. Con queste capacità potrà vivere una vita normale, insieme a me, e riuscire a lavorare".

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    15/11/2006 VIETNAM
    Cattolici vietnamiti: 300 mila bambini ciechi attendono qualche politica sociale

    Ad essi non sono garantite assistenza ed educazione e aspettano di vedere concretizzati i loro diritti, finora rimasti solo sulla carta. Le problematiche esposte in un incontro all'arcidiocesi di Ho Chi Minh City.



    22/10/2015 INDIA
    Vescovo di Kurnool: Un futuro migliore per l’India offrendo lavoro ed educazione ai giovani
    Mons. Anthony Poola riporta ad AsiaNews la vita e l’impegno della comunità diocesana. Il lavoro è incentrato in tre campi: pastorale, educazione e servizi sociali. Attenzione particolare alla formazione dei bambini e al miglioramento della condizione delle donne. Attraverso il catechismo “diamo una formazione umana ai giovani”. L’opera della comunità cristiana è “fondamentale per garantire la convivenza con indù e buddisti”. Il video degli impegni della diocesi.

    15/09/2009 VIETNAM
    Il meglio della Chiesa vietnamita per scoprire intelligenza e talenti fra i disabili
    Nel Paese vivono circa 4milioni e mezzo di disabili di cui 1milione e 800mila sono bambini. Attraverso gruppi parrocchiali, case di accoglienza e centri formativi i cattolici del Vietnam svolgono un capillare lavoro di assistenza riconosciuto anche dalle autorità pubbliche.

    11/03/2016 12:32:00 VIETNAM
    Emergenza educativa in Vietnam: la Chiesa in prima linea per l’aiuto allo studio

    Rapporto del governo: il 50% dei giovani che vive nelle zone rurali non ha accesso alle scuole superiori; solo il 4% delle nuove generazioni ottiene la laurea. La disoccupazione della fascia fra i 15 e i 24 anni ha toccato il 50,3%. Segretario della Commissione episcopale per l’istruzione: “L’educazione dei teenager preoccupa molto”. Non mancano le iniziative di privati e congregazioni religiose per aiutare gli studenti in difficoltà.



    07/02/2007 FILIPPINE
    Card. Rosales: “5 centesimi al giorno per sfamare 120mila bambini”
    Una manifestazione per le strade di Manila, la prossima settimana, per sensibilizzare la gente ad offrire ”5 centesimi al giorno” per salvare i bambini filippini dalla piaga della malnutrizione.



    In evidenza

    MEDIO ORIENTE - USA
    Gerusalemme capitale, cristiani in Medio oriente contro Trump: distrugge le speranze di pace



    Il patriarcato caldeo critica una scelta che “complica” la situazione e alimenta “conflitti e guerre”. Il card. Raï parla di “decisione distruttiva” che viola le risoluzioni internazionali. Il papa copto Tawadros II cancella l’incontro col vice-presidente Usa Pence. Continua la protesta “rassegnata” dei palestinesi. Attivisti israeliani: gli Usa hanno abdicato al ruolo di mediatori nella regione. 

     


    CINA
    Le false promesse di Xi Jinping e la cacciata della ‘popolazione più bassa’ da Pechino

    Willy Wo-Lap Lam

    Decine di migliaia di migranti e le loro famiglie sono stati espulsi e mandati via dalla capitale. Eppure al recente Congresso del Partito, il presidente Xi ha promesso sostegno e aiuti contro la povertà. Nessuna ricompensa e nessun aiuto legale o caritativo per gli sfollati. Esiste nel Paese un “darwinismo sociale”, che condanna all’emarginazione le classi rurali e fa godere di privilegi e aiuti le classi cittadine. Per gentile concessione della Jamestown Foundation.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®