24 Luglio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato

    23/07/2016 - POLONIA-VATICANO-GMG

    A pochi giorni dall’apertura della 13ma Giornata Mondiale della Gioventù si alza il livello dei controlli al Wawel, nella piazza del Mercato e nel resto del centro storico. Ma “l’invasione” pacifica dei ragazzi colora le strade. E si iniziano a vedere i primi centri vocazionali e i “confessionali in piazza”, per prepararsi al meglio all’evento guidato dal pontefice. Una delegazione di Taiwan viaggia 42 ore per raggiungere la capitale culturale della Polonia: “Spossante ma bellissimo”.




    22/07/2016 - VATICANO

    Papa: la Chiesa e il mondo hanno ancora bisogno delle suore contemplative


    Pubblicata la Costituzione apostolica “Vultum Dei quaerere – La ricerca del volto di Dio” che indica alle suore contemplative 12 “temi di riflessione e discernimento” per la vita consacrata in generale. Sì ai social media, ma che non siano occasione di “dissipazione o di evasione dalla vita fraterna”. Non “reclutare” suore per evitare chiusura monasteri. La preghiera un “allargare il cuore per abbracciare l’intera umanità”, in particolare i sofferenti e non come “un ripiegamento” della vita monastica su se stessa.


    22/07/2016 - PAKISTAN - GMG

    Pakistan, giovani in attesa di incontrare il papa a Cracovia

    di Kamran Chaudhry

    Dal Pakistan partirà una delegazione di 11 persone, tra cui cinque leader giovanili. Tra di loro, Viviana Natalie Rodrigues di 26 anni e Zeeshan Bais di 25. La prima ha aperto la pagina Facebook della sua parrocchia e pubblicherà foto e commenti dalla Polonia durante tutta la settimana. Il secondo sta facendo un percorso spirituale in preparazione al viaggio.


    22/07/2016 - ASIA-GMG

    Card. Gracias: Alla Gmg di Cracovia i giovani asiatici portano i valori asiatici

    di Nirmala Carvalho

    I nostri pellegrini asiatici non portano solo la grandezza, la vitalità e la bellezza dell’Asia, ma anche la diversità multi-culturale, il pluralismo e i valori asiatici dell'ospitalità, la famiglia e, naturalmente, la Chiesa dei giovani. Alla scoperta di Cracovia e del carisma di Giovanni Paolo II, iniziatore della Gmg.


    20/07/2016 - VATICANO - POLONIA

    Papa: a Cracovia per la Gmg lo aspetteranno quasi due milioni di giovani


    Francesco arriverà in tram, insieme a un gruppo di handicappati. Ad Auschwitz visiterà in silenzio la cella di padre Kolbe. "Non ci sono preoccupazioni particolari per quanto riguarda la sicurezza" e "non risulta che si siano ritirati dei gruppi negli ultimi giorni per preoccupazioni".

     


    19/07/2016 - CINA – VATICANO

    Sacerdoti e giovani cinesi impediti a partecipare alla Giornata mondiale della Gioventù

    di Bernardo Cervellera

    Si calcola che a Cracovia vi saranno circa 2mila giovani dalla Cina. Molti non hanno soldi o non hanno trovato degli sponsor. Le autorità hanno proibito a sacerdoti ufficiali e sotterranei di andare perché troppo amici del papa. Giovani prelevati dalla polizia all’aeroporto, minuti prima del loro imbarco. I timori per gli interrogatori al ritorno.


    17/07/2016 - VATICANO

    Papa: Più importante del servizio sono l’ascolto e l’accoglienza dell’ospite


    Francesco commenta la visita di Gesù a due sorelle, Marta e Maria: una “attiva” e l’altra “contemplativa”. L’atteggiamento giusto è di chi “valuta la cosa più importante, cioè la presenza dell’ospite, di Gesù”. Dopo la preghiera mariana un ricordo dopo la strage di Nizza: “Dio, Padre buono, accolga tutte le vittime nella sua pace, sostenga i feriti e conforti i familiari; Egli disperda ogni progetto di terrore e di morte, perché nessun uomo osi più versare il sangue del fratello”. Un saluto "ai bravi fratelli cinesi" in piazza.


    15/07/2016 - VATICANO – FRANCIA

    Papa: condanna per la “violenza cieca” che ha colpito a Nizza


    Solidarietà con il popolo francese colpito “ancora una volta” e alle famiglie delle vittime. Il dolore delle Chiese asiatiche in una dichiarazione del cardinale Gracias.


    13/07/2016 - ASIA – POLONIA

    Gmg : i giovani asiatici si preparano a partire per Cracovia


    Saranno più numerosi che a Rio nel 2013. Così, dalle cattoliche Filippine dovrebbero partire 1.500 giovani. Sarà il gruppo più numeroso, seguito dagli 800 della Corea del Sud, che hanno deciso di portare con sé 8 laotiani, conosciuti in occasione della Giornata asiatica della gioventù del 2014 con i quali sono rimasti in contatto.


    12/07/2016 - VATICANO – EGITTO

    Nuovo incontro tra Vaticano e Al-Azhar


    Per espresso desiderio del Papa, domani al Cairo il segretario del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso discuterà i modi per avviare la ripresa del dialogo con la massima espressione culturale del mondo sunnita.


    11/07/2016 - VATICANO

    Il Papa in Georgia e Azerbaijan, seconda tappa del viaggio in Caucaso


    Dal 30 settembre al 2 ottobre Francesco visiterà le due nazioni, dopo la visita apostolica in Armenia. In programma molti incontri ecumenici e un dialogo con lo sceicco dei musulmani del Caucaso nella moschea “Heydar Aliyev”.


    11/07/2016 - CINA

    Cina, un museo esalta gli assassini di un santo cattolico “nemico del popolo”


    In un’area destinata al turismo nel Guangxi viene installato un diorama che mostra sant’Agostino Chapdelaine, missionario martire, mentre si inginocchia davanti al magistrato che lo condanna a morte. Un enorme murale di bronzo alto sei metri ricorda la sua terribile fine, per soffocamento. Un concorso di poesia premia chi esalta di più il magistrato Zhang, “eroe dalla volontà di ferro”.


    10/07/2016 - VATICANO

    Papa: Le opere buone germogliano in noi, saremo giudicati dalla nostra misericordia


    Francesco commenta la parabola del buon samaritano: “Domandiamoci: la nostra fede è feconda? Produce opere buone? Oppure è piuttosto sterile, e quindi più morta che viva? Mi faccio prossimo o semplicemente passo accanto?”. Dopo la preghiera mariana dell’Angelus ricorda la Domenica del Mare: “Maria, Stella del mare, vegli su di voi”.


    06/07/2016 - VATICANO

    Papa: a un gruppo di poveri, pregate per chi è ricco e per chi non ha compassione


    “La Chiesa, che ama e preferisce quello che Gesù ha amato e preferito, non può stare tranquilla finché non ha raggiunto tutti coloro che sperimentano il rifiuto, l’esclusione e che non contano per nessuno”.


    05/07/2016 - VATICANO - SIRIA

    Papa: in Siria è impossibile una soluzione militare, serve governo di unità nazionale


    Videomessaggio di Francesco in occasione della campagna per la pace in Siria promossa dalla Caritas Internationalis sul tema: «Siria, la pace è possibile». “Incredibili quantità di denaro vengono spese per fornire le armi ai combattenti. E alcuni dei paesi fornitori di queste armi, sono anche fra quelli che parlano di pace. Come si può credere a chi con la mano destra ti accarezza e con la sinistra ti colpisce?”.


    05/07/2016 - BANGLADESH-ISLAM

    La strage di Dhaka e la lezione di Regensburg capita solo a metà

    di Bernardo Cervellera

    Gli autori del massacro, “giovani fuori controllo”, dopo anni di agi e benessere si sono convertiti all’islam radicale. L’islam moderato deve condannare l’islam fondamentalista. Musulmani puntano il dito contro gli imam senza cultura che seminano odio e disprezzo. Ricomprendere il discorso di Benedetto XVI per un esame di coscienza dell’occidente, che ha emarginato la religione come “irrazionale”. Islam fondamentalista e occidente senza Dio si richiamano a vicenda.


    30/06/2016 - CINA - VATICANO

    Mons. Ma Daqin, il Vaticano e la “logica da banditi” dell’Associazione patriottica

    di Gu Feng

    Un sacerdote della Cina centrale ripensa al “voltafaccia” del vescovo di Shanghai e lo paragona a Giovanni il Battista, confinato in prigione dopo le accuse a Erode. La “logica da banditi” dell’Associazione patriottica e del governo tende a eliminare la religione dal Paese. Il Vaticano rischia di contraddirsi venendo a compromessi con l’Associazione patriottica, che papa Benedetto XVI ha definito “incompatibile” con la dottrina cattolica nella Lettera ai cattolici cinesi che papa Francesco non ha smentito, anzi l’ha ribadita.


    30/06/2016 - VATICANO

    Papa: i miei viaggi in Caucaso per “incoraggiare speranze e sentieri di pace”


    All’udienza giubilare Francesco parla del viaggio appena compiuto in Armenia e di quelli in programma a settembre in Georgia e Azerbaigian. “Una cosa è parlare di misericordia, un’altra è vivere la misericordia”, perché “le opere di misericordia non sono temi teorici, ma testimonianze concrete. Obbligano a rimboccarsi le maniche per alleviare la sofferenza”.

     


    29/06/2016 - VATICANO

    Papa: Pietro e Paolo, due luci dell’oriente e dell’occidente. Appello per l’attentato a Istanbul


    All’Angelus, Papa Francesco ricorda i due apostoli che hanno portato la fede a Roma. Ancora oggi essi “vogliono portare ancora una volta Gesù, il suo amore misericordioso, la sua consolazione, la sua pace”.  Il saluto alla delegazione ecumenica da Costantinopoli e ai gruppi di fedeli cinesi. Il dolore e la preghiera verso il popolo turco per l’attacco all’aeroporto di Istanbul.


    29/06/2016 - VATICANO

    Papa: La preghiera, via d’uscita per la comunità, che rischia di chiudersi in se stessa a causa della persecuzione e della paura


    Nella solennità del santi apostoli Pietro e Paolo, papa Francesco saluta la delegazione inviata dal Patriarca ecumenico di Costantinopoli e si augura il passaggio dalla “divisione all’unità”. Benedetto anche i palli per i nuovi arcivescovi maggiori, segno di comunione con la sede di Pietro. Le comunità cristiane devono essere “Chiese in uscita” grazie alla preghiera che fa vincere loro la paura e il “complesso di Erode”, della persecuzione che fa chiudere davanti ai pericoli, e “alle sorprese di Dio”.


    28/06/2016 - VATICANO

    Papa: la misericordia sia “il criterio” dei rapporti tra cattolici e ortodossi


    Francesco ha ricevuto la delegazione del Patriarcato ecumenico venuta a Roma per l solennità di santi Pietro e Paolo. “La misericordia stessa ci libera dal peso di un passato segnato da conflitti e ci permette di aprirci al futuro verso il quale lo Spirito Santo ci guida”. Il ricordo della visita a Lesbo anche in una lettera di Bartolomeo.


    27/06/2016 - ARMENIA – VATICANO

    La visita di Francesco e la missione affidata al popolo armeno

    di Pierre Balanian

    Il Papa non ha indietreggiato nel nominare il Male con il suo nome e ha riconosciuto il diritto del popolo armeno alla memoria. Ma questa memoria non può più essere fine a se stessa: deve divenire la vocazione della gente e della diaspora armena. Questi devono divenire ambasciatori e ponti di unione fra le culture che hanno incontrato dopo il genocidio, lavorando per la pace e la convivenza religiosa. Da un armeno della diaspora.


    27/06/2016 - CINA - VATICANO

    Il “voltafaccia” di mons. Ma Daqin, una croce per il bene di Shanghai

    di p. Pietro dalla Cina

    Il vescovo ausiliare di Shanghai ha a cuore il benessere della sua diocesi e intende portare da solo il fardello delle sue dichiarazioni di quattro anni fa. Le precisazioni di p. Lombardi sul ruolo della Santa Sede fugano ogni dubbio: la Lettera di Benedetto XVI alla Chiesa cinese è ancora valida, quindi la posizione dell’Associazione patriottica non è accettata dal Vaticano. Il commento di un sacerdote cinese, traduzione a cura di AsiaNews.


    26/06/2016 - VATICANO - ARMENIA

    Papa in Armenia: la libertà religiosa essenziale alla vittoria della pace


    A conclusione della sua visita Francesco ha firmato una dichiarazione comune con il catholicos Karenin II. I “continui conflitti a base etnica, politica e religiosa nel Medio Oriente e in altre parti del mondo”. La volontà della Chiesa cattolica e di quella apostolica armena di proseguire nella strada verso la piena unità.


    26/06/2016 - ARMENIA-VATICANO

    Il Papa in Armenia chiede al Catholicos di benedire “questa nostra corsa verso la piena unità”


    Papa Francesco ha assistito alla divina liturgia apostolica armena. Nel suo programma non c’è messa cattolica oggi, a sottolineare l’unico mistero eucaristico. Le “ricchezze comuni” delle due tradizioni; l’intercessione allo Spirito, alla madre di Dio, ai santi, ai martiri armeni per “rifondarci nell’unità”. “Tendiamo l’orecchio alle giovani generazioni, che implorano un futuro libero dalle divisioni del passato” e la fine dello “scandalo” della divisione fra i cristiani.


    25/06/2016 - VATICANO - ARMENIA

    Papa in Armenia: riconcilizione con la Turchia e pace nel Nagorno Karabakh


    Nell’incontro ecumenico e di preghiera per la pace Francesco parla dei “tanti passi di un cammino comune già molto avanzato”. In Medio Oriente “tanti nostri fratelli e sorelle soffrono violenza e persecuzione, a causa dell’odio e di conflitti sempre fomentati dalla piaga della proliferazione e del commercio di armi”.

     


    25/06/2016 - ARMENIA-VATICANO

    Papa in Armenia: Memoria, fede, misericordia le basi per riedificare la vita della Chiesa e della società


    Nella città di Gyumri, segnata dal genocidio e dal terremoto, papa Francesco offre le “tre basi stabili” per ricostruire le persone, il popolo, la società. L’invito ai giovani a consacrare la vita nella testimonianza dell’amore misericordioso perché la Chiesa e il mondo ne “hanno bisogno in questi tempi tribolati, che sono però anche i tempi della misericordia”.


    25/06/2016 - VATICANO – ARMENIA

    Il Papa al Memoriale del genocidio armeno: fiori e preghiere per le vittime


    Francesco visita la “collina delle rondini”, il Tzitzernakaberd Memorial Complex, per commemorare coloro che morirono durante il “Grande Male”. Una lunga preghiera silenziosa davanti all’ingresso dell’edificio, poi salmi e Vangelo in armeno e italiano nella Camera della Fiamma perpetua della memoria. Subito dopo l’incontro con i discendenti di coloro che vennero ospitati da Benedetto XV a Castel Gandolfo durante le persecuzioni.


    24/06/2016 - VATICANO - ARMENIA

    Papa in Armenia: condanna il “genocidio”, fermare chi usa Dio per fare violenza


    Il “Grande Male”, il “genocidio” che colpì il popolo armeno “inaugurò purtroppo il triste elenco delle immani catastrofi del secolo scorso, rese possibili da aberranti motivazioni razziali, ideologiche o religiose”. “E’ di vitale importanza che tutti coloro che dichiarano la loro fede in Dio uniscano le loro forze per isolare chiunque si serva della religione per portare avanti progetti di guerra, di sopraffazione e di persecuzione violenta, strumentalizzando e manipolando il Santo Nome di Dio”.

     


    24/06/2016 - VATICANO - ARMENIA

    Papa in Armenia: l’ecumenismo, segno di collaborazione, è un valore anche fuori dalle Chiese


    Arrivato a Yerevan, Francesco si è recato alla cattedrale di Etchmiadzin. “La fede in Cristo non è stata per l’Armenia quasi come un abito che si può indossare o togliere a seconda delle circostanze o delle convenienze, ma una realtà costitutiva della sua stessa identità, un dono di enorme portata da accogliere con gioia e da custodire con impegno e fortezza, a costo della stessa vita”.

     






    In evidenza

    ASIA-GMG
    Card. Gracias: Alla Gmg di Cracovia i giovani asiatici portano i valori asiatici

    Nirmala Carvalho

    I nostri pellegrini asiatici non portano solo la grandezza, la vitalità e la bellezza dell’Asia, ma anche la diversità multi-culturale, il pluralismo e i valori asiatici dell'ospitalità, la famiglia e, naturalmente, la Chiesa dei giovani. Alla scoperta di Cracovia e del carisma di Giovanni Paolo II, iniziatore della Gmg.


    SIRIA
    Orrore ad Aleppo: gruppo ribelle “moderato” decapita un bambino palestinese



    Il movimento Nur Eddin Zanki ha sgozzato l’11enne Abdallah Issa al grido di “Allah Akhbar”. Il bambino è stato giustiziato per aver collaborato con l’esercito governativo. Prima di morire egli è stato vittima di torture. Il comando generale, prende una (timida) distanza dalla barbara uccisione. Il gruppo è sostenuto da Turchia, Usa, Qatar e Arabia saudita.

     


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®