16/02/2004, 00.00
cina
Invia ad un amico

Arrestati 3 leader protestanti cinesi

Pechino (AsiaNews/Agenzie) – La China Aid Association con sede a Glenside (Pennsylvania) ha denunciato l'arresto di 3 leader protestanti cinesi nella provincia dell'Henan, dove è molto forte la presenza di cristiani sotterranei. L'arresto è avvenuto il mese scorso, ma la notizia è giunta in occidente solo oggi.

Qiao Chunling, 41 anni, è stato arrestato il 24 gennaio durante un incontro di preghiera in una casa privata a Luoyang. Il 25 gennaio Deborah Xu Yongling, 58 anni, è stata arrestata durante la notte, mentre dormiva in casa nella città di Nanyang. Lo stesso giorno, Zeng Guangbo, 35 anni, è stato arrestato durante la funzione religiosa nella sua casa nel distretto di Deng, ma è fuggito due giorni dopo ed è ancora latitante. Attualmente non si conosce il destino di Qiao e Xu.

Il governo comunista non permette di praticare la religione al di fuori di luoghi registrati. Decine di milioni di cristiani però, per sfuggire al controllo della loro fede, si riuniscono in case o edifici non registrati. Da anni il governo ha lanciato contro questi gruppi una campagna di repressione. Negli ultimi mesi AsiaNews ha anche denunciato la distruzione di case e luoghi di culto non autorizzati dal governo. (MR)

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
GMG: la prima volta della Chiesa sotterranea cinese
11/08/2005
Vescovi rapiti per costringerli ad ubbidire al governo e non al Papa
25/06/2004
Oltre 10 mila fedeli ai funerali di mons. Xie, vescovo non ufficiale di Mingdong
01/09/2005
Papa e cardinali: un sguardo comune al dossier Cina
22/01/2007
Il Papa prepara una Lettera ai cattolici della Cina
20/01/2007


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”