22/11/2022, 08.36
ASIA TODAY
Invia ad un amico

Hong Kong: gli ex dipendenti dell'Apple Daily si dichiarano colpevoli

Le altre notizie del giorno: il governo giapponese ha dato avvio a un'indagine contro la Chiesa dell'Unificazione, il Barisan Nasional in Malaysia non si schiererà con gli ex partiti di opposizione, Russia e Myanmar hanno deciso che a Yangon verrà creato un hub nucleare, la Turchia ha segnalato la possibilità di attaccare le milizie curde anche via terra.

HONG KONG

Sei ex dipendenti, tra cui quattro redattori, del quotidiano Apple Daily, in custodia cautelare da quasi un anno e mezzo, si sono dichiarati colpevoli di collusione con forze straniere e ora rischiano l’ergastolo. Le loro dichiarazioni sono state fatte nell’ambito di un processo in cui la legge sulla sicurezza nazionale, imposta dal Pechino nel 2020, è stata usata per la prima volta contro una testata giornalistica. Dopo aver ammezzo la colpevolezza, i pubblici ministeri hanno accantonato le accuse di sedizione.

GIAPPONE

Questa mattina il governo giapponese ha annunciato un’indagine contro la Chiesa dell’Unificazione, che avrà tempo fino al 9 dicembre per dar conto delle proprie finanze. Una volta conclusa l'inchiesta, spetterà a un tribunale decidere se privare la Chiesa dell’Unificazione dello status legale di cui gode e con esso le esenzioni fiscali applicate alle organizzazioni religiose registrate in Giappone.

MALAYSIA

La coalizione del Barisan Nasional, che governo alle ultime elezioni ha ottenuto solo 30 seggi, non si alleerà con nessuna delle altre due coalizioni uscite vincitrici, Pakatan Harapan e Perikatan Nasional. Lo ha detto il primo ministro ad interim Ismail Sabri Yaakob. L’Umno, il principale partito della coalizione che era visto come l’ago della bilancia dopo lo spoglio elettorale, ha deciso di stare all’opposizione, generando ancora più incertezza nel panorama politico della Malaysia.

MYANMAR – RUSSIA

Secondo i media di Stato birmani, la giunta militare del Myanmar e la Russia hanno stabilito voli diretti su Yangon e deciso di creare un hub tecnologico nucleare nella città. Il ministro della Scienza e della tecnologia, Myo Thein Kyaw, ha firmato venerdì un accordo presso il centro di tecnologia nucleare di San Pietroburgo con la società nucleare statale russa, Rosatom.

PAKISTAN – AFGHANISTAN

È stato riaperto il confine tra i due Paesi dopo che un uomo afghano aveva ucciso una guardia di frontiera pakistana presso la città di Chaman, nella provincia sud-occidentale del Belucistan, causando la chiusura del valico per una settimana. La decisione di riaprire quello che viene chiamato “Friendship Gate” è stata presa domenica in un incontro tra le autorità dei due Paesi. I talebani hanno negato che l’aggressore afghano facesse parte delle forze di sicurezza.

TURCHIA – SIRIA – IRAQ

Dopo il lancio di raid aerei nel nord della Siria e dell’Iraq contro le milizie curde, la Turchia ha segnalato la possibilità di un’offensiva via terra. Parlando ai giornalisti durante un volo di ritorno dal Qatar dopo aver assistito all'apertura dei mondiali di calcio, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha affermato che la campagna militare in corso "non si limita a una semplice operazione aerea". Nel frattempo l'agenzia di stampa statale Anadolu ha riferito di lanci di razzi dal territorio siriano.

RUSSIA

Durante il talent-show “Scontri generazionali” sul canale russo Muz-Tv, durante una canzone d’amore della cantante Zivert, senza alcun contenuto politico, sono state silenziate le parole “pace” (mir) e “guerra” (voina), facendole perdere la gara. Ne’ la dirigenza, ne’ i cantanti hanno voluto commentare l’accaduto.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La Russia cerca giovani per scavare trincee in Ucraina
25/11/2022 08:56
Malaysia: il re ha incaricato Anwar Ibrahim di formare un governo
24/11/2022 08:54
Esplosione a Gerusalemme: un morto e diversi feriti
23/11/2022 08:34
Mar Cinese Meridionale: nave di Pechino recupera con la forza i detriti di un razzo
21/11/2022 08:49
Malaysia al voto: elettori in coda con l'acqua alle ginocchia
19/11/2022 09:00


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”