28/10/2017, 10.21
KAZAKHSTAN
Invia ad un amico

Il Kazakhstan abbandona l’alfabeto cirillico e adotta quello latino

Il passaggio entro il 2025. I caratteri latini erano già usati fino al 1940, quando l’Unione sovietica impose quelli cirillici.

Astana (AsiaNews/Agenzie) – Il Kazakhstan non userà più l’alfabeto cirillico e passerà a quello latino. Lo stabilisce un decreto firmato ieri dal presidente Nazarbayev. L’ufficio della presidenza ha annunciato che il governo nominerà una commissione per “assicurare una graduale transizione dall’alfabeto kazako a quello latino entro il 2025”.

Fino al 1920 il kazako era scritto in arabo, quando venne sostituito dall’alfabeto latino, ma nel 1940 ma l’allora Unione sovietica impose il cirillico.

Il passaggio all’alfabeto latino ha dichiarato Kazinform, Gulnar Karbozova, docente presso l'Auezov South Kazakhstan State University, “è fondamentale per l'integrazione del Kazakistan nell'ambiente educativo ed economico globale, dato che è usato da oltre 100 Paesi del mondo”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Migliaia di persone in piazza contro il governo kazako
28/01/2012
Padre Bukowiński, testimone della fede malgrado persecuzioni e lager
06/09/2016 10:39
Mosca e Nur-Sultan, il sogno della Grande Eurasia
04/04/2019 13:39
Timida "svolta" i primi colloqui di pace diretti sulla Siria ad Astana
25/01/2017 11:01
Turkmenistan, Azerbaigian, Kazakhstan: le nuove dinastie
11/12/2003