22/11/2021, 08.45
ASIA TODAY
Invia ad un amico

Seoul, per la prima volta dall'emergenza Covid-19 scuole tutte aperte in presenza

Le notizie di oggi: in una videochiamata col presidente CIO la tennista cinese Peng Shuai ha detto di essere al sicuro; in India 45enne vivo dopo aver trascorso una notte nella cella frigorifera della camera mortuaria; Gerusalemme, una marcia di sostegno per l’attentatore di Hamas che ha ucciso un israeliano e feriti altri tre; in Uzbekistan 26mila persone sospese dal lavoro perché non vaccinate. 

COREA DEL SUD
Per la prima volta dall’inizio della pandemia di Covid-19, con la Corea del Sud prima nazione oltre la Cina coinvolta, oggi tutte le scuole del Paese hanno ripreso le lezioni in presenza. Test diffusi, app di tracciamento e monitoraggio hanno permesso a Seoul di limitare la diffusione del virus senza ricorrere a rigidi lockdown. Il 78,8 per cento della popolazione è completamente vaccinata. 

CINA
In una videochiamata di 30 minuti con il presidente del CIO Thomas Bach, la tennista cinese Peng Shuai ha detto di stare bene e di essere al sicuro. La sportiva, all’attivo tre olimpiadi, non dava notizie ufficiali da tre settimane dopo aver accusato di molestie sessuali l’ex vice-premier Zhang Gaoli. Per lei si sono mobilitati campioni di diverse discipline e ong internazionali. 

INDIA
Srikesh Kumar, 45enne cittadino indiano dichiarato deceduto in seguito a incidente stradale, è stato ritrovato in vita dai parenti dopo aver trascorso la notta nella cella frigorifera della camera mortuaria. I medici di una struttura privata avevano accertato il decesso e disposto il trasferimento in un ospedale governativo per il post-mortem. Ora è in stato di coma e sottoposto a trattamenti.

ISRAELE - PALESTINA
Gli abitanti del sobborgo di Shuafat, a Gerusalemme, hanno promosso “una marcia di sostegno” a favore di Fadi Abu Shkhaydam. Ieri mattina l’uomo, un militate del gruppo estremista palestinese Hamas, travestito da ebreo ortodosso ha aperto il fuoco nei pressi del mercato arabo lungo il muro del Pianto, uccidendo un israeliano e ferendone altri tre prima di essere “neutralizzato” dalla polizia. 

AFGHANISTAN
Nella prima direttiva su media e tv, il ministero talebano per la Promozione della virtù e la prevenzione del vizio ha pubblicato una nuova “linea guida religiosa” che invita le emittenti a non mostrare film e soap con attrici. Il testo prevede inoltre che le giornaliste indossino l’hijab mentre conducono il telegiornale. Stop a film e programmi contrari a valori islamici e afghani.

ASIA SUD-EST - CINA
Nel 30 anniversario dei rapporti con l’Asean, Xi Jinping ha annunciato oggi la sottoscrizione di un “partenariato strategico completo”. Una pietra miliare nel rapporto fra Pechino e l’associazione che riunisce 10 nazioni del Sud-est asiatico. Il blocco ha iniziato i lavori il escludendo il Myanmar, decisione senza precedenti per una realtà che predica la non-ingerenza negli affari interni.

RUSSIA
A Mosca la polizia ha fermato i partecipanti a una manifestazione di “picchetti individuali”, ormai anch’essi proibiti, contro la chiusura dell’associazione umanitaria “Memorial”. Tra gli arrestati vi sono la giornalista Viktoria Ivleva, e l’attivista per i diritti umani Jurij Samodurov.

UZBEKISTAN
In Uzbekistan oltre 26mila persone sono state sospese dal lavoro per il rifiuto della vaccinazione negli ultimi tre mesi. Dai controlli sono oltre 50 mila i lavoratori che non si sono vaccinati; in 2225 casi i datori di lavoro hanno dovuto pagare delle forti multe, e quasi 200 esercizi commerciali sono stati chiusi.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Pyongyang: salgono a 21 i decessi per 'febbre'
14/05/2022 08:57
Dagli Usa 150 milioni di dollari di interventi per l'Asean contro l'influenza cinese
13/05/2022 08:43
Pyongyang impone il primo lockdown nazionale
12/05/2022 08:33
Jenin, uccisa giornalista palestinese di al Jazeera
11/05/2022 08:51
Sri Lanka: manifestanti bruciano le case dei Rajapaksa
10/05/2022 08:46


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”