10/04/2024, 08.50
ASIA TODAY
Invia ad un amico

Taiwan: il presidente eletto Lai ha scelto il nuovo primo ministro

Le notizie di oggi: in India tribunale ha respinto il ricorso contro l’arresto del leader dell’opposizione e Chief Minister di Delhi Arvid Kejriwal. Militanti sunniti uccidono cinque poliziotti nel Sistan-Baluchestan. Piano di investimenti miliardari in Corea del sud nel settore dell’intelligenza artificiale. Proteste a Manila contro “l’aggressione” cinese, calpestata immagine di Xi Jinping. 

TAIWAN
Il presidente eletto di Taiwan Lai Ching-te ha nominato stamane Cho Jung-tai, ex leader del partito di governo Democratic Progressive Party (Dpp), quale nuovo primo ministro. Egli assumerà l’incarico il 20 maggio prossimo, con l’inaugurazione del mandato di Lai. Il presidente nomina il premier, il quale poi indica i membri del gabinetto (cruciali i ruoli degli Esteri e Difesa) che sono soggetti all’approvazione finale del capo dello Stato.  

INDIA
Un tribunale indiano ha respinto il ricorso contro l’arresto del leader dell’opposizione e Chief Minister di Delhi Arvind Kejriwal, imputato per corruzione. Una sentenza criticata dal fronte anti-governativo, a soli 10 giorni dalle elezioni generali. Il 55enne leader dell’Aam Aadmi Party (Aap) è stato arrestato il 21 marzo scorso dalla Enforcement Directorate, specializzata in reati finanziari. 

IRAN
Militanti sunniti hanno attaccato ieri due auto della polizia nella provincia di Sistan-Baluchestan, nel sud-est del Paese, uccidendo almeno cinque agenti di polizia e ferendone uno. L’azione è stata rivendicata da Jaish al-Adl, che dice di lottare per maggiori diritti e migliori condizioni di vita per la minoranza beluci, e protagonista negli ultimi anni di attentati contro le forze di sicurezza iraniane. 

COREA DEL SUD
Il presidente sud-coreano Yoon Suk Yeol ha annunciato un piano di investimenti di 9,4 trilioni di won (6,94 miliardi di dollari) nell’intelligenza artificiale entro il 2027, con l’obiettivo di mantenere una posizione di leadership globale nei chip semiconduttori all’avanguardia. In parallelo verrà creato un fondo separato 1.400 miliardi di won per promuovere le imprese di semiconduttori AI.

FILIPPINE - CINA
Un gruppo di manifestanti in piazza a Manila per protestare contro “l’aggressione” di Pechino nel mar Cinese meridionale ha calpestato una immagine del presidente Xi Jinping nella marcia verso il consolato. I dimostranti chiedono la fine dell’occupazione, lo smantellamento di strutture “illegali”, fine delle aggressioni ai pescatori filippini e applicazione della sentenza 2016 del tribunale arbitrale. 

AFGHANISTAN
Gli ecologisti di “Fiumi senza frontiere” diffondono allarmi sempre più accorati in merito alla costruzione del canale Koš-Tepa da parte del governo di Kabul. L’infrastruttura potrebbe infatti provocare una catastrofe nelle forniture idriche del bacino di Amudari, da cui dipendono tutti i Paesi dell’Asia centrale, e nell’ultima tratta di 30 km si avvicina pericolosamente al delta del fiume.

RUSSIA - A. CENTRALE
L’agenzia di attivisti umanitari Okno diffonde informazioni sulle persecuzioni dei migranti dall’Asia centrale in Russia, a cui danno la caccia gruppi di tendenza neo-nazista e vengono sistematicamente picchiati e torturati dai poliziotti. Molti stanno tornando in patria, ma la maggior parte sta vivendo “nelle catacombe” al chiuso, in attesa di tempi migliori.

TAGs
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
A Tabriz i ‘primi’ funerali del presidente Raisi, ma gli iraniani lo snobbano
21/05/2024 08:57
Iran: morti nello schianto dell'elicottero il presidente Raisi e il ministro degli Esteri
20/05/2024 08:58
Guerra a Gaza: Erdogan blocca ‘tutti i commerci’ con Israele
03/05/2024 08:57
Si batte contro la tutela maschile: 11 anni ad attivista saudita per ‘terrorismo’
02/05/2024 08:58
Blinken a Gerusalemme per la tregua fra Israele e Hamas (e liberare gli ostaggi)
01/05/2024 08:56


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”