Aree geografiche
In primo piano
| VATICANO

All’Angelus, papa Francesco racconta che al Sinodo emergono “testimonianze di giovani che in Gesù hanno trovato il senso e la gioia della vita” attraverso altri giovani. Un’Ave Maria per i missionari che “lontano dalla patria”, hanno speso la vita per l’annuncio. “La via del servizio è l’antidoto più efficace contro il morbo della ricerca dei primi posti, la medicina per gli arrampicatori, che contagia tanti contesti umani e non risparmia neanche i cristiani, anche la gerarchia ecclesiastica”. Un applauso per il sacerdote gesuita Tiburzio Arnaiz Muñoz, beatificato ieri in Spagna.

News

Facilitare il protagonismo di donne e giovani. In Ucraina, la guerra ha provocato “una certa avversione nei confronti della Chiesa. Il problema del mancato accesso all’educazione da parte dei giovani in alcuni Paesi come il Madagascar dove la promozione dei valori evangelici rischia di venire meno. Intervenuto il metropolita Hilarion del Patriarcato di Mosca.

| 18/10/2018
| VATICANO

La conferenza vuole essere un contributo al Sinodo sui giovani che si svolge in Vaticano. Testimonianze da Iraq, Cina, Cambogia, Brasile, Hong Kong.  Esperienze dirette di missionari che si “mettono al fianco” delle sofferenze, delle difficoltà, delle gioie delle nuove generazioni, non accontentandosi solo di studiarle.

| 17/10/2018
| ASIA-VATICANO

All’udienza generale Francesco ha detto che Gesù ha dato al Quinto comandamento un significato più profondo: “se uccidere significa distruggere, sopprimere, eliminare qualcuno, allora non uccidere vorrà dire curare, valorizzare, includere. E anche perdonare”. “Non amare è il primo passo per uccidere; e non uccidere è il primo passo per amare”.

| 17/10/2018
| VATICANO
di Giovanni Pang Chenyu

La testimonianza di un educatore salesiano a contatto con i giovani della metropoli e con studenti della Cina continentale. L’urgenza di esprimere l’amore di Cristo attraverso testimoni e compagni di cammino. I compromessi col potere economico e politico ritardano la maturità della fede nei giovani.

| 16/10/2018
| HONG KONG-CINA-VATICANO
di Marcelo Farias dos Santos

 Parla un missionario del Pime, che a partire dalla sua vocazione, spiega i giovani di oggi, che vanno oltre i discorsi e cercano rapporti umani costruiti sulla fiducia. “Ciò che mi ha convinto nel diventare missionario non sono stati tanti bei discorsi, ma uomini credibili, uomini la cui vita parlava del Vangelo”.

| 16/10/2018
| BRASILE – VATICANO – GIAPPONE
di Paolo Thabet Mekko

La testimonianza di un sacerdote caldeo, il primo a ritornare nella Piana di Ninive, dopo la sconfitta e la cacciata dello Stato islamico. L’esperienza fra i profughi di Mosul rifugiati nel Kurdistan e bisognosi di tutto. Il ritorno nella Piana, dove si ricostruiscono chiese, case, negozi e si mettono le basi della convivenza fra cristiani e musulmani per un nuovo Iraq.

| 16/10/2018
| IRAQ-VATICANO
In evidenza
 
di Bernardo Cervellera

Un appello per sostenere la missione a tutti i popoli che non conoscono Gesù Cristo. I “ponti” fra le generazioni, per scoprire il proprio compito nel mondo, la propria vocazione e la consacrazione missionaria. AsiaNews è parte di questo servizio alla missione, per giovani e non.

| 20/10/2018
| VATICANO-ASIA
 
di Giovanni Pang Chenyu

La testimonianza di un educatore salesiano a contatto con i giovani della metropoli e con studenti della Cina continentale. L’urgenza di esprimere l’amore di Cristo attraverso testimoni e compagni di cammino. I compromessi col potere economico e politico ritardano la maturità della fede nei giovani.

| 16/10/2018
| HONG KONG-CINA-VATICANO
 
di Marcelo Farias dos Santos

 Parla un missionario del Pime, che a partire dalla sua vocazione, spiega i giovani di oggi, che vanno oltre i discorsi e cercano rapporti umani costruiti sulla fiducia. “Ciò che mi ha convinto nel diventare missionario non sono stati tanti bei discorsi, ma uomini credibili, uomini la cui vita parlava del Vangelo”.

| 16/10/2018
| BRASILE – VATICANO – GIAPPONE
 
di Paolo Thabet Mekko

La testimonianza di un sacerdote caldeo, il primo a ritornare nella Piana di Ninive, dopo la sconfitta e la cacciata dello Stato islamico. L’esperienza fra i profughi di Mosul rifugiati nel Kurdistan e bisognosi di tutto. Il ritorno nella Piana, dove si ricostruiscono chiese, case, negozi e si mettono le basi della convivenza fra cristiani e musulmani per un nuovo Iraq.

| 16/10/2018
| IRAQ-VATICANO
Simposio di AsiaNews 2018: Giovani inquieti, in cerca di risposte da ‘testimoni credibili’
Simposio di AsiaNews 2018: P. Paolo Thabet Mekko, ricostruire coi giovani la Piana di Ninive
Simposio di AsiaNews 2018: Le case ad Hong Kong e la Via crucis in Cina
Cerca nell'archivio di AsiaNews