04 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato

    04/05/2016 - VATICANO

    Dio non conosce la cultura dello scarto, per Gesù buon pastore, “non ci sono pecore definitivamente perdute”, ma solo pecore che vanno ritrovate. “In nessun altro modo si potrà ricomporre il gregge se non seguendo la via tracciata dalla misericordia del pastore. Mentre ricerca la pecora perduta, egli provoca le novantanove perché partecipino alla riunificazione del gregge”.




    04/05/2016 - ISRAELE - PALESTINA

    Israeliano condannato all'ergastolo: ha rapito e bruciato vivo un giovane palestinese


    I giudici hanno condannato per l'orribile crimine il 31enne Yosef Haim Ben David, a capo di una banda che nel 2014 ha ucciso il 16enne Mohammed Abu Khdair. Respinta la richiesta di infermità mentale. Il padre del giovane ucciso plaude al verdetto. Intanto Israele continua a demolire le case di giovani palestinesi sospettati di violenze. 


    03/05/2016 - VATICANO

    Papa: ci sono tanti cristiani che sono “imbalsamati” o “vagabondi” oppure “ostinati” o, infine, “a metà strada”


    Sono tanti i cristiani “confusi” che non seguono la sola “strada giusta” che è Gesù. “Come sono io in questo cammino cristiano? Fermo, sbagliato, in giro girando, fermandomi davanti alle cose che mi piacciano o quello di Gesù ‘Io sono la via!’? E chiediamo allo Spirito Santo che ci insegni a camminare bene, sempre! E quando ci stanchiamo, un piccolo ristoro e avanti. Chiediamo questa grazia”.


    02/05/2016 - VATICANO

    Papa: il cristiano dà testimonianza di Gesù, ma “tante volte” questo provoca attacchi e persecuzioni


    “Lo Spirito dà testimonianza di Gesù. E ogni volta che noi sentiamo nel cuore qualcosa che ci avvicina a Gesù, è lo Spirito che lavora dentro”. E’ bene chiedere “che la mondanità, le cose facili, le cose che vengono proprio dal padre della menzogna, dal principe di questo mondo, il peccato, non mi allontani dalla testimonianza”.

     


    01/05/2016 - VATICANO

    Papa: Lo Spirito Santo ci aiuti a capire e a ricordare le parole di Gesù


    Dopo la preghiera mariana del Regina Caeli Francesco si appella per la pace in Siria: “Nel Paese una spirale di violenza che continua ad aggravare la già disperata situazione umanitaria del Paese, in particolare nella città di Aleppo, e a mietere vittime innocenti, perfino fra i bambini, i malati e coloro che con grande sacrificio sono impegnati a prestare aiuto al prossimo”. Lo sviluppo economico “tenga conto della dignità umana e rispetti in pieno le norme del lavoro”. La pedofilia "una tragedia. Non dobbiamo tollerarla, i colpevoli vanno puniti severamente". 


    30/04/2016 - VATICANO

    Papa: Nessuno rimanga lontano da Dio a causa di ostacoli posti dagli uomini!


    All’Udienza giubilare, Francesco torna sul tema della riconciliazione: “Dio non ha mai mancato di offrire il suo perdono agli uomini: la sua misericordia si fa sentire di generazione in generazione”. Un appello ai confessori: “Siete al posto di Dio Padre”. Un saluto particolare per il Giubileo della polizia e delle Forze armate: “Di fronte alle sfide di ogni giorno, fate risplendere la speranza cristiana, che è certezza della vittoria dell’amore sull’odio e della pace sulla guerra”.


    29/04/2016 - VATICANO

    Papa: il cristiano non deve dire una cosa e farne un’altra: cammini nella luce, “perché Dio è Luce”.


    “La menzogna noi sappiamo da dove viene: nella Bibbia, Gesù chiama il diavolo ‘padre della menzogna’, il bugiardo”. “Il peccato è brutto! Ma se tu hai peccato, guarda che ti aspettano per perdonarti!’. Sempre! Perché Lui – il Signore – è più grande dei nostri peccati”.


    28/04/2016 - VATICANO

    Papa: sempre nella Chiesa ci sono state resistenze alla “sorprese” dello Spirito Santo


    “Riunirsi, unirsi insieme, ascoltarsi, discutere, pregare e decidere. E questa è la cosiddetta sinodalità della Chiesa, nella quale si esprime la comunione della Chiesa”. “Chiediamo al Signore la grazia di capire come va avanti la Chiesa, di capire come dal primo momento ha affrontato le sorprese dello Spirito e, anche, per ognuno di noi la grazia della docilità allo Spirito, per andare sulla strada che il Signore Gesù vuole per ognuno di noi e per tutta la Chiesa”.


    27/04/2016 - VATICANO

    Papa: essere indifferenti davanti alle sofferenze dell’uomo significa ignorare Dio


    Gesù insegna a non stare a “classificare gli altri per vedere chi è prossimo e chi no. Tu puoi diventare prossimo di chiunque incontri nel bisogno, e lo sarai se nel tuo cuore hai compassione, cioè hai quella capacità di patire con l’altro”.


    26/04/2016 - VATICANO

    Papa: “Non è il pastore a dover stabilire quello che i fedeli devono dire nei diversi ambiti”


    In una lettera al presidente della Pontificia commissione per l'America Latina Francesco parla della “tentazione” del clericalismo che “non solo annulla la personalità dei cristiani, ma tende anche a sminuire e a sottovalutare la grazia battesimale che lo Spirito Santo ha posto nel cuore della nostra gente”.


    26/04/2016 - ISRAELE - PALESTINA

    Intifada dei coltelli: Israele raddoppia il numero di arresti fra i minorenni palestinesi


    Il numero di giovani palestinesi nelle carceri israeliane per reati legati alla sicurezza è passato dai 170 a settembre 2015 ai 438 di febbraio. Almeno cinque i detenuti con meno di 14 anni. Più della metà resterà in prigione sino alla fine del processo. Nel 75% dei casi i giovani sono sottoposti a violenze fisiche; quasi la totalità è interrogata senza l’assistenza di un legale o genitore. 


    24/04/2016 - VATICANO

    Papa Francesco ai giovani: L’amore “concreto”, non da telenovela, è la carta d’identità dei cristiani


    Nel Giubileo dei ragazzi e ragazze, papa Francesco pronuncia un’omelia fatta di domande e risposte ai 70mila presenti.  I grandi ideali dell’amore come dono di sé, l’affettività come “voler bene senza possedere”; la libertà come “dono di poter scegliere il bene”. “Guai a un giovane che non osa sognare. Se uno alla vostra età non sogna, se n’è già andato in pensione!”. Le offerte raccolte per l’Ucraina. L’appello per i vescovi e i sacerdoti rapiti in Siria.


    23/04/2016 - VATICANO

    Papa: ragazzi, se nella vita non c’è Gesù “è come se non ci fosse campo! Non si riesce a parlare”


    In un videomessaggio per i ragazzi che partecipano al loro Giubileo, Francesco raccomanda la capacità di perdonate e di compiere opere di misericordia. Anche giovani come voi “hanno fame, sete; che sono profughi o forestieri o ammalati e richiedono il nostro aiuto, la nostra amicizia”.


    23/04/2016 - ISRAELE - PALESTINA

    A Tel Aviv un asilo su misura per i figli dei migranti. P. David: come Gesù, siamo una famiglia


    Il nido ospita 52 bambini fino ai tre anni, di nazionalità filippina, sudanese, eritrea, indiana e singalese. All’interno vi sono anche due bambini autistici e uno affetto da sindrome di Down. Responsabile pastorale migranti: “Non guardiamo ai numeri, al profitto”, ma offrire un “modello multiforme” di accoglienza. Un genitore: “i più piccoli ricevono tutto ciò di cui hanno bisogno”.


    22/04/2016 - VATICANO

    Papa: annuncio, intercessione e speranza “dimensioni” della vita del cristiano


    “Possiamo domandarci, ognuno di noi: com’è l’annuncio nella mia vita? Com’è il mio rapporto con Gesù che intercede per me? E com’è la mia speranza? Ci credo davvero che il Signore è risorto? Credo che prega per me il Padre? Ogni volta che io lo chiamo, Lui sta pregando per me, intercede. Credo davvero che il Signore tornerà, verrà?”.


    21/04/2016 - VATICANO

    Papa: fare memoria di ciò che Dio ha compiuto nella nostra vita e rafforza il cammino di fede


    “Fa bene al cuore cristiano fare memoria della mia strada, della propria strada: come il Signore mi ha condotto fino a qui, come mi ha portato per mano. E le volte che io ho detto al Signore: ‘No! Allontanati! Non voglio!’”.

     


    20/04/2016 - VATICANO

    Papa: distinguere tra il peccato, da respingere, e il peccatore, da accogliere


    Durante l’udienza generale Francesco ha espresso vicinanza e preghiera per "i nostri fratelli dell’Ecuador” colpito dal terremoto e ha ricordato la popolazione dell’Ucraina che “soffre da tempo per le conseguenze di un conflitto armato, dimenticato da tanti”.


    19/04/2016 - VATICANO

    Papa: “un cristiano che non si lascia attirare dal Padre verso Gesù vive in condizione di orfano”


    “Gesù ci invita ad essere i suoi discepoli, ma per esserlo dobbiamo lasciarci attirare dal Padre verso di Lui. E la preghiera umile del figlio, che noi possiamo fare, è:’Padre, attirami verso Gesù; Padre, portami a conoscere Gesù’, e il Padre invierà lo Spirito ad aprirci i cuori e ci porterà verso Gesù”.

     


    18/04/2016 - VATICANO

    Papa: seguire Gesù nel cammino della vita e non fidarsi di cartomanti e presunti veggenti


    Lui è la porta. “non ce n’è un’altra” e “chi non entra nel recinto delle pecore per la porta”, ma lo fa da un’altra parte “è un ladro e un brigante”. “Tu troverai la voce di Gesù nelle Beatitudini. Qualcuno che ti insegni una strada contraria alle Beatitudini, è uno che è entrato dalla finestra: non è Gesù!’.


    17/04/2016 - VATICANO

    Papa: La nostra vita è al sicuro nelle mani di Gesù, per questo non abbiamo più paura


    Al Regina Caeli Francesco sottolinea l’importanza dell’ascolto, da parte dei seguaci, delle parole di Cristo: “Un ascolto coinvolgente, non superficiale, al punto da rendere possibile una versa conoscenza reciproca”. Dopo la preghiera mariana, il pontefice ringrazia chi lo ha accompagnato con la preghiera nella visita a Lesbo con il patriarca Bartolomeo e l’arcivescovo Ieronimo: “L’unità nella carità di tutti i discepoli del Signore”. Il papa racconta la storia di un ragazzo musulmano, cui i terroristi hanno sgozzato la moglie perché cristiana: “E’ una martire, e lui piangeva tanto”. Una preghiera anche per le vittime dei terremoti in Ecuador e Giappone.


    17/04/2016 - VATICANO – SIRIA

    Papa Francesco ospita in Vaticano tre famiglie di profughi siriani


    ono arrivati con il pontefice da Lesbo. Si uniscono alle due famiglie che già vivono all’interno delle Mura leonine. Il pontefice scende per primo dall’aereo che lo ha riportato a Roma per stringere la mano a ognuno di loro. L'accoglienza e il mantenimento delle tre famiglie saranno a carico del Vaticano. L'ospitalità iniziale – ha detto padre Lombardi - sarà garantita dalla Comunità di Sant'Egidio.


    16/04/2016 - VATICANO – GRECIA

    Papa: L’Europa sia terra di accoglienza, i migranti non sono numeri ma volti


    Incontrando la popolazione di Lesbo, Francesco esprime “ammirazione” per il popolo greco che – nonostante le difficoltà – accoglie chi soffre: “Dio saprà ricompensare questa generosità, come quella di altre nazioni circostanti, che fin dai primi momenti hanno accolto con grande disponibilità moltissimi migranti forzati”. Le preoccupazioni della gente “sono legittime”, ma non bisogna mai dimenticare che davanti a noi abbiamo persone che soffrono. La preghiera comune.


    16/04/2016 - VATICANO – GRECIA – ORTODOSSI

    La crisi dei migranti, la “peggiore emergenza umanitaria dalla II Guerra mondiale”


    Francesco, Bartolomeo e Ieronimo firmano una lunga dichiarazione congiunta sulla situazione dei profughi. “L’opinione mondiale non può ignorare la colossale crisi umanitaria, che ha avuto origine a causa della diffusione della violenza e del conflitto armato, della persecuzione e del dislocamento di minoranze religiose ed etniche, e dallo sradicamento di famiglie dalle proprie case, in violazione della dignità umana, dei diritti e delle libertà fondamentali dell’uomo”. Rinnovato impegno all’unità dei cristiani, un appello per la fine della guerra in Medio Oriente. Il testo integrale della dichiarazione.

     

     


    16/04/2016 - GRECIA – VATICANO

    Papa ai profughi di Lesbo: Non siete soli, imploro il mondo per una soluzione


    Insieme al patriarca ortodosso Bartolomeo e all'arcivescovo di Atene Ieronimo, Francesco visita il grande campo di Moria sull'isola greca. Commozione, dolore ma anche tanta gioia soprattutto da parte dei più giovani. Moltissimi si gettano ai piedi del pontefice per raccontare storie di dolore e sofferenza. Il papa: "Non perdete la speranza". Un ringraziamento al popolo greco che "nonostante le sue proprie sofferenze" ha aperto cuori e case a chi fugge dal dolore.


    16/04/2016 - ISRAELE

    Tel Aviv, una “oasi spirituale” per i migranti dedicata alla Madonna


    Nato a febbraio 2014, il Centro pastorale Nostra Signora Donna di Valore consente di “praticare la fede” e usufruire delle “molteplici attività pastorali”. Ogni fine settimana migliaia di fedeli partecipano alle funzioni, cui seguono pranzi comunitari. Catechismo, asili nido e case di cura sono solo alcune delle attività presenti nel centro. Iniziative speciali per l’Anno della Misericordia.


    14/04/2016 - VATICANO

    Papa: Lo Spirito Santo fa le cose, non la cosiddetta fedeltà alla legge


    Commentando l’evangelizzazione dell’etiope da parte di Filippo, Francesco sottolinea l’importanza della docilità allo Spirito: “Filippo, uno degli Apostoli, era indaffarato come tutti i vescovi e quel giorno sicuramente aveva i suoi piani di lavoro”. Ma lo Spirito gli dice di lasciare ciò che aveva in programma e andare dall’etiope “e lui obbedì”.


    14/04/2016 - ISRAELE - PALESTINA

    Dal governo israeliano via libera per oltre 200 nuovi insediamenti in Cisgiordania


    È quanto denuncia l’Ong Peace Now, secondo cui nel 2016 sono stati approvate 674 nuove unità. Per il portavoce Hagit Ofran l’attività di costruzione è “promossa” dall’esecutivo “in modo silenzioso e da dietro le quinte”. Mahmoud Abbas si appella all’Onu e insiste sul bisogno “urgente” di una risoluzione. 


    13/04/2016 - VATICANO

    Papa: A Lesbo per essere vicino ai profughi. Pregate per me


    All’udienza generale Francesco commenta la chiamata di Matteo, peccatore agli occhi del mondo: “La Chiesa non è una comunità di perfetti, ma di discepoli in cammino, che seguono il Signore perché si riconoscono peccatori e bisognosi del suo perdono. La vita cristiana quindi è scuola di umiltà che ci apre alla grazia”. La superbia e l’orgoglio “sono un muro che impediscono il rapporto con Dio”. Dopo la catechesi un appello: “Andrò in Grecia per esprimere vicinanza e solidarietà, ai migranti e al popolo greco che li accoglie con tanta generosità”.


    12/04/2016 - VATICANO

    Papa: La persecuzione, pane quotidiano della Chiesa


    Evidente come quella del giorno di Pasqua nei confronti dei cristiani pakistani o “educata” come quella rivolta non contro chi confessa il nome di Cristo, ma contro chi vuole e manifesta i valori del Figlio di Dio. “È una persecuzione contro Dio Creatore nella persona dei suoi figli!”.


    12/04/2016 - ISRAELE - PALESTINA

    Attivista israeliano: L’occupazione è contro la pace, servono pari diritti e dignità


    Nadav Bigelman, ricercatore di Breaking the Silence, racconta ad AsiaNews le violenze in Israele e Palestina: sono la prova del “fallimento” dello status quo. Dalla destra israeliana attacchi senza precedenti contro ong e attivisti. “Non ci faremo intimidire e continueremo a lavorare”. E alla comunità internazionale: a fianco di Israele ma contro l’occupazione. 






    In evidenza

    VATICANO
    Papa Francesco ai giovani: L’amore “concreto”, non da telenovela, è la carta d’identità dei cristiani



    Nel Giubileo dei ragazzi e ragazze, papa Francesco pronuncia un’omelia fatta di domande e risposte ai 70mila presenti.  I grandi ideali dell’amore come dono di sé, l’affettività come “voler bene senza possedere”; la libertà come “dono di poter scegliere il bene”. “Guai a un giovane che non osa sognare. Se uno alla vostra età non sogna, se n’è già andato in pensione!”. Le offerte raccolte per l’Ucraina. L’appello per i vescovi e i sacerdoti rapiti in Siria.


    IRAN
    La strana alleanza fra gli Stati Uniti e i fondamentalisti iraniani

    Bernardo Cervellera

    Washington blocca ancora l’uso del dollaro nelle transazioni bancarie, fermando i nuovi contratti economici stabiliti dopo l’accordo sul nucleare. Gli Usa sembrano dare man forte a Khamenei e alle guardie della rivoluzione, che vogliono affossare l’accordo per mantenere il potere. La popolazione sopravvive con i doppi e tripli lavori. L’Iran instabile e bellicoso accresce la vendita di armi. Il reportage.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®