03/09/2016, 11.08
UZBEKISTAN
Invia ad un amico

L’Uzbekistan piange il suo leader: morto Karimov, per 27 anni alla guida del Paese

Le autorità e i cittadini si preparano a seppellire il presidente Islam Karimov, scomparso in seguito a un ictus a 78 anni. Da sei giorni era ricoverato in ospedale e si erano rincorse voci sul decesso. Le esequie in programma a Samarcanda, città natale. Prevista la partecipazione del premier russo e altri leader della regione. 

Tashkent (AsiaNews/Agenzie) – Le autorità e i cittadini dell’Uzbekistan si preparano a seppellire il presidente Islam Karimov, uno dei leader più autoritari di tutta l’Asia, che è morto nei giorni scorsi all’età di 78 anni. Il suo decesso è stato confermato ieri dal governo di Tashkent, a sei giorni di distanza dal ricovero in ospedale in seguito ad un ictus. L’ufficializzazione del decesso segue giorni di incertezza e alternarsi di voci sulla presunta scomparsa del capo di stato. 

Il Paese osserverà tre giorni di lutto nazionale per la morte del suo decennale leader. 

Karimov ha guidato l’Uzbekistan per 27 anni, senza disdegnare l’uso del pugno di ferro e la repressione - silente e sistematica - dei dissidenti. Egli ha giustificato la forza con il pericolo rappresentato dalle milizie estremiste islamiche attive nel Paese, in particolare lungo i confini con l’Afghanistan. 

I funerali, in programma oggi nella città natale di Samarcanda, giungono in un momento di grande incertezza sulle sorti del Paese. Ad oggi non si hanno certezze sulla successione; la presenza alle esequie del Primo Ministro Shavkat Mirziyoyev potrebbero essere l’occasione giusta per sancire la sua ascesa come potenziale successore. 

Questa mattina un corteo funebre ha trasportato la salma del presidente all’aeroporto di Tashkent, salutato lungo il percorso da poliziotti in divisa e da cittadini che lanciavano fiori. La moglie Tatyana Karimova e la figlia Lola Karimova-Tillyaeva, entrambe vestite di nero e in lacrime, sono salite a bordo del volo diretto nella città natale di Karimov. 

Alle esequie è attesa la partecipazione del Primo Ministro russo Dmitry Medvedev, insieme a numerosi altri leader della regione. Il presidente Usa Barack Obama ha inviato un messaggio in cui rinnova l’amicizia e la collaborazione con l’Uzbekistan e il suo popolo. 

Secondo la Costituzione sarà il presidente del Senato Nigmatulla Yuldashev a ricoprire le funzioni del presidente durante la vacanza, in attesa di nuove elezioni. Tuttavia, secondo gli esperti egli non ricoprirà a lungo l’incarico. La sfida per la poltrona più importante del Paese dovrebbe riguardare il premier Mirziyoyev e il suo attuale vice Rustam Azimov. 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Uzbekistan, forse morto Karimov. Il discorso per l’Indipendenza letto da un presentatore
01/09/2016 12:25
Giornalisti e attivisti scarcerati, la nuova visione di “tolleranza” di Shavkat Mirzyaev
11/03/2017 08:41
Presidenziali in Uzbekistan, il Paese verso la riconferma di Karimov
26/03/2015
Il Patriarca russo in Uzbekistan, simbolo di convivenza islamo-cristiana
03/10/2017 12:24
La primavera uzbeka, dopo anni di quasi-stalinismo
24/10/2018 10:55