31 Ottobre 2014 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 14/04/2009
VIETNAM
Pasqua della solidarietà nel Vietnam delle miserie e dell'emarginazione
di J.B. Vu
Celebrata con solennità nelle chiese e nei luoghi di missione: coi ragazzi di strada i malati di Aids, i drogati, gli anziani soli. Anche i giornali governativi esaltano il valore della Pasqua.

Ho Chi Minh City (AsiaNews) – Dal nord al sud del Paese, la festa di Pasqua è una grande occasione di missione e di aiuto verso le fasce povere della popolazione, prodotti dei cambiamenti economici presenti nella società.

“Pasqua è la festa della nostra salvezza e noi vogliamo condividere con tutti la nostra gioia”, ha detto p. Matteo, della parrocchia di Thai Ha, ad Hanoi, da mesi al centro di forti pressioni da parte del governo della città, dopo l’esproprio di alcuni terreni ed edifici della chiesa.

Ad Ho Chi Minh City, i fedeli sono spinti dal loro arcivescovo, il card. Giovanni Battista Phan Minh Man a testimoniare la gioia di Pasqua a tutti, anche ai non cristiani. La Chiesa del sud è impegnata a curare malati di Aids, anziani senza coperture sanitarie, bambini di strada, studenti disadattati accogliendoli in centri sociali, dormitori, giardini d’infanzia, dispensari. E diversi studenti che abitano nei centri sociali, pur non essendo cristiani, sono felici di partecipare alle celebrazioni, alle feste, ai canti.

Per l’occasione, e a detta di tutti è un fatto rarissimo, anche i giornali governativi hanno pubblicato articoli sulla Pasqua, sul modo in cui è celebrata nel mondo e in Vietnam

Dalle riforme economiche degli anni ’90, in Vietnam si è ampliato l’abisso fra ricchi e poveri. Le disfunzioni sociali, insieme alla mancanza di ideali, corruzione, burocrazia, avidità hanno creato delle piaghe verso di cui il governo è spesso impotente. In compenso la Chiesa cattolica sta cercando di rispondere a tutti questi nuovi bisogni operando con centinaia di giardini d’infanzia, centri per giovani drogati, malati di Aids, case d’accoglienza per i migranti.


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
28/01/2008 VIETNAM
Cattolici di Hanoi continuano la protesta sfidando l’ultimatum del governo
di J.B. An Dang
03/08/2009 VIETNAM
Nuove manifestazioni di massa a Vinh e in altre zone del Vietnam a sostegno dei cattolici
di Thuy Dung - Trung Tin
05/08/2009 VIETNAM
Violenze contro i cattolici: il velo contro crisi e corruzione del Partito comunista vietnamita
di J.B. An Dang
25/09/2008 VIETNAM
A Ho Chi Minh City si chiede giustizia e si prega “per chi ci perseguita”
di Ngo Quang Kiet
21/01/2008 VIETNAM
Quest’anno sono in 60 a studiare all’Istituto domenicano di Ho Chi Minh City
di JB. VU
Articoli del dossier
BANGLADESH
Pasqua blindata per i cattolici del Bangladesh
SRI LANKA
Vescovi dello Sri Lanka: Preghiere a Cristo risorto per la pace e l'unità del Paese
INDIA
Mons. Menamparampil: Pasqua, la verità è la strada della pace fra i popoli
INDIA
Vescovo dell'Orissa: Pasqua vissuta con timore per le tensioni causate dalle elezioni
IRAQ
Pasqua quasi tranquilla a Baghdad, Mosul e Bassora
VATICANO
Papa: il Risorto continua a cercare persone che lo aiutino ad affermare giustizia verità e amore
VATICANO
Papa: con la Risurrezione la luce di Dio si diffonde nel mondo e nella storia
VATICANO
Papa: contempliamo il volto che ha cambiato il mondo, rispondendo all’odio con l’amore
VATICANO
Via Crucis: Gesù continua a soffrire e morire anche oggi
PAKISTAN
La Pasqua in Pakistan: dalle chiese piene alla missione nelle carceri
HONG KONG - CINA
Ultima lettera pastorale del card. Zen alla Chiesa di Hong Kong e della Cina
THAILANDIA
Thailandia, 283 convertiti riceveranno il battesimo a Pasqua
FILIPPINE
Pasqua a Manila, baciando la croce di Gesù
TURCHIA
Pasqua fra i musulmani, nella terra di san Paolo
VIETNAM
A Pasqua duemila giovani della diocesi di Saigon si preparano a divenire cattolici

In evidenza
IRAQ - ITALIA
Lettera dell'arcivescovo di Mosul: Grazie per gli aiuti, che sostengono le sofferenze dei rifugiati
di Amel NonaLe offerte di tutti i donatori della campagna "Adotta un cristiano di Mosul" sono usate per acquistare cibo, vestiti pesanti, coperte per i profughi e affittare case o roulotte per affrontare l'inverno e il freddo che sono giunti molto presto. Due donne hanno difeso la loro fede cristiana davanti ai miliziani islamisti che volevano convertirle, minacciandole di uccidere. Rifugiato fra i rifugiati, mons. Nona scopre un modo nuovo di essere pastore.
IRAQ - ITALIA
"Adotta un cristiano di Mosul": raccolti e inviati quasi 700mila euro. La campagna continua
di Bernardo CervelleraInviata la seconda tranche di aiuti, raccolti nel mese di settembre. In Medio oriente e in Iraq si gioca il destino dei rapporti fra oriente e occidente. L'appello di papa Francesco e del Sinodo. I governi tiepidi. Gli aiuti giunti da tutto il mondo: una nuova comunità internazionale che sconfigge la "globalizzazione dell'indifferenza".
IRAQ-VATICANO
"Adotta un cristiano di Mosul": il grazie del vescovo per i primi aiuti
di Amel NonaMons. Amel Nona, vescovo caldeo di Mosul, anch'egli rifugiato, ringrazia tutti i donatori della campagna lanciata da AsiaNews. La situazione è sempre più difficile per il numero enorme di profughi e per l'arrivo dell'inverno e della neve, che rendono impossibile alloggiare nelle tende o all'aperto. La crisi, un'occasione che rende attiva la fede dei cristiani.

Dossier


by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate