21 Luglio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 14/04/2009, 00.00

    VIETNAM

    Pasqua della solidarietà nel Vietnam delle miserie e dell'emarginazione

    J.B. Vu

    Celebrata con solennità nelle chiese e nei luoghi di missione: coi ragazzi di strada i malati di Aids, i drogati, gli anziani soli. Anche i giornali governativi esaltano il valore della Pasqua.

    Ho Chi Minh City (AsiaNews) – Dal nord al sud del Paese, la festa di Pasqua è una grande occasione di missione e di aiuto verso le fasce povere della popolazione, prodotti dei cambiamenti economici presenti nella società.

    “Pasqua è la festa della nostra salvezza e noi vogliamo condividere con tutti la nostra gioia”, ha detto p. Matteo, della parrocchia di Thai Ha, ad Hanoi, da mesi al centro di forti pressioni da parte del governo della città, dopo l’esproprio di alcuni terreni ed edifici della chiesa.

    Ad Ho Chi Minh City, i fedeli sono spinti dal loro arcivescovo, il card. Giovanni Battista Phan Minh Man a testimoniare la gioia di Pasqua a tutti, anche ai non cristiani. La Chiesa del sud è impegnata a curare malati di Aids, anziani senza coperture sanitarie, bambini di strada, studenti disadattati accogliendoli in centri sociali, dormitori, giardini d’infanzia, dispensari. E diversi studenti che abitano nei centri sociali, pur non essendo cristiani, sono felici di partecipare alle celebrazioni, alle feste, ai canti.

    Per l’occasione, e a detta di tutti è un fatto rarissimo, anche i giornali governativi hanno pubblicato articoli sulla Pasqua, sul modo in cui è celebrata nel mondo e in Vietnam

    Dalle riforme economiche degli anni ’90, in Vietnam si è ampliato l’abisso fra ricchi e poveri. Le disfunzioni sociali, insieme alla mancanza di ideali, corruzione, burocrazia, avidità hanno creato delle piaghe verso di cui il governo è spesso impotente. In compenso la Chiesa cattolica sta cercando di rispondere a tutti questi nuovi bisogni operando con centinaia di giardini d’infanzia, centri per giovani drogati, malati di Aids, case d’accoglienza per i migranti.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    28/01/2008 VIETNAM
    Cattolici di Hanoi continuano la protesta sfidando l’ultimatum del governo
    Il governo locale minaccia “azioni estreme” se le dimostrazioni non cessano. I media accusano la Chiesa di violenze contro pubblici ufficiali e di minare l’ordine pubblico. La diocesi risponde accusando i media di manipolazione e rivendicando la proprietà della nunziatura da parte della Chiesa.

    11/01/2016 VIETNAM
    “Siamo tutti missionari”: la visita pastorale del card. Marx in Vietnam
    Il presidente della Commissione delle Conferenze episcopali europee rimarrà nel Paese fino al 17 gennaio e incontrerà le maggiori realtà della Chiesa locale. “La natura missionaria fa parte di ogni vocazione. Ognuno di noi deve guardare ai segni dei tempi seguendo l’esempio del Santo Padre”. Il viaggio è visto come una “pietra miliare” dai cattolici vietnamiti, e segno di vicinanza ad una Chiesa vessata dal partito comunista.

    03/08/2009 VIETNAM
    Nuove manifestazioni di massa a Vinh e in altre zone del Vietnam a sostegno dei cattolici
    Almeno mezzo milione di fedeli hanno protestato contro i pestaggi, gli arresti, i tentativi di uccidere i cattolici. Una coppia picchiata a morte a Dong Yen. Una feroce campagna stampa del governo contro i fedeli rischia di generare nuove violenze.

    05/08/2009 VIETNAM
    Violenze contro i cattolici: il velo contro crisi e corruzione del Partito comunista vietnamita
    La persecuzione contro i fedeli di Vinh è un diversivo per nascondere le profonde divisioni interne, ma anche la misura dell’abisso di disprezzo a cui è giunto il Partito, deciso ad approfittare dei nuovi venti economici e capace anche di svendere il Paese al suo nemico tradizionale, la Cina. La Chiesa e la sua funzione di risveglio delle coscienze, e i Montagnard convertiti sono condannati a sparire.

    25/09/2008 VIETNAM
    A Ho Chi Minh City si chiede giustizia e si prega “per chi ci perseguita”
    Circa settemila persone ad una veglia nel corso della quale si è espressa comunione con i cattolici di Hanoi, vittime di un duro attacco delle autorità comunali e del Partito comunista. Timori per una annunciata “azione drastica” contro i responsabili della comunità cattolica.



    In evidenza

    CINA
    Liu Xiaobo: una fiaccola che illumina la civiltà umana



    La testimonianza del grande dissidente non violento, lasciato morire di cancro, è il più alto contributo all’umanità negli ultimi (sterili) 500 anni di storia cinese. Il ricordo di Liu (e di sua moglie) da parte di un sacerdote del nord della Cina.


    INDIA
    Goa: croci distrutte, cimitero dissacrato. Mons. Neri Ferrao: colpa dell’odio religioso



    Le croci sono state lasciate infrante ai margini della strada. Nel cimitero di Guardian Angel Church danneggiate 28 nicchie, cinque croci di legno e nove in granito, 16 tombe e la grande croce all’ingresso. Sajan K George: “Durante un raduno di indù, un fondamentalista ha detto che tutti quelli che mangiano la vacca devono essere impiccati”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®