01 Luglio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 09/06/2007, 00.00

    VATICANO

    Mons. Fernando Filoni è il nuovo Sostituto per gli affari generali della Segreteria di stato



    È un grande esperto di Cina e Medio Oriente. Mons. Leonardo Sandri viene nominato invece Prefetto della Congregazione per le Chiese orientali.

    Città del Vaticano (AsiaNews) – Un esperto del mondo cinese e di quello medio-orientale è da oggi il nuovo sostituto per gli affari generali alla Segreteria di stato vaticana. Benedetto XVI ha infatti nominato oggi mons. Fernando Filoni, chiamandolo a lavorare in Vaticano dalla nunziatura delle Filippine.

    Mons. Filoni, 61 anni, è nato a Manduria (Taranto) ed è laureato in filosofia e in diritto canonico. Entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede, ha lavorato nelle nunziature di Sri Lanka, Iran, Brasile e nella Curia romana.

    Il periodo più intenso e importante è quello che ha passato negli anni ‘90 ad Hong Kong, nella cosiddetta “Missione di studio” della Santa Sede, legata diplomaticamente alla nunziatura di Manila. Durante questo tempo mons. Filoni è stato lo strumento di Giovanni Paolo II nel riconciliare la maggioranza dei vescovi della Chiesa ufficiale cinese con la Santa Sede. Ed è stato anche il principale sponsor della candidatura di mons. Joseph Zen a vescovo di Hong Kong. In stretta amicizia con lui, è stato testimone del passaggio della ex colonia inglese sotto la sovranità della Cina.

    Il 17 gennaio 2001 è divenuto arcivescovo titolare di Volturno e nominato nunzio apostolico in Giordania e Iraq, ricevendo l’ordinazione episcopale da Giovanni Paolo II.

    Mons. Filoni ha difeso la libertà della Chiesa irakena nel periodo sotto Saddam e – in linea con la posizione del papa – si era opposto alla guerra guidata dagli Usa in Iraq. Dopo la caduta di Saddam Hussein egli non ha mancato di notare alcuni aspetti di nuova libertà fra la popolazione – scuole, media, ecc.. – ma ha anche denunciato la mancanza di sicurezza e il troppo lento evolversi dell’economia, elogiando la nuova costituzione e sostenendo la solidarietà e la convivenza fra cristiani e musulmani.

    Il 25 febbraio 2006 è stato nominato nunzio nelle Filippine.

    In una dichiarazione pubblicata dalla Sala stampa vaticana, egli commenta così la sua nomina:

    “È un Atto di paterna benevolenza del Sommo Pontefice, al quale rispondo non senza trepidazione, ma con la stessa disponibilità del passato e con profonda gratitudine. Mi sovvengono in aiuto interiore le stupende parole di Gesù, riportate da Luca (17,10), sull’attitudine al servizio a cui Egli chiamava i suoi discepoli: ‘Quando avete fatto tutto quanto vi è stato detto, dite: siamo solo servi, abbiamo fatto il nostro dovere’.”.

    Mons. Leonardo Sandri, fino ad ora sostituto per gli affari generali, è stato nominato oggi Prefetto della congregazione per le Chiese orientali, dopo che il papa ha accolto la rinuncia per raggiunti  limiti di età del card. Ignace Moussa Daud I.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    17/01/2013 VATICANO – CHIESE ORIENTALI
    Card. Sandri: Le Chiese d'Oriente ci insegnano la solidarietà e ci fanno riscoprire la fede
    Il prefetto della Congregazione per le Chiese orientali: "Nelle disgrazie, ripartono sempre dai valori cristiani". Un pensiero per l’India - “una comunità forte che non si abbatte per le difficoltà” - e un "grazie" ad AsiaNews.

    03/04/2015 IRAQ - VATICANO
    Sacerdote irakeno: Anche fra i profughi di Mosul, la vita e la resurrezione vincono sulla morte
    Gli oltre 130mila rifugiati sostenuti nella speranza dalla fede. La visita del card. Fernando Filoni, inviato del papa, rafforza la percezione di “non essere lasciati soli”. La Veglia pasquale preparata sotto una grande tenda per mille persone.

    13/11/2007 VATICANO – ITALIA – HONG KONG
    La “gratitudine” della Santa Sede e della Chiesa cinese per l’opera di p. Franco Belfiori
    Un telegramma del papa, il grazie di mons. Filoni, sostituto della Segreteria di stato, e il grazie dei cattolici cinesi per il missionario gesuita, morto a 82 anni. É stato fra i primi a ritessere i rapporti con la Chiesa in Cina, sostenendo le comunità e cercando la liberazione dei sacerdoti prigionieri.

    10/05/2011 VATICANO
    Fernando Filoni è il nuovo pro-Prefetto di Propaganda Fide
    La Santa Sede ha annunciato oggi un importante cambio al vertice della Congregazione per l’Evangelizzazione dei popoli. L’arcivescovo Filoni, attuale Sostituto alla Segreteria di Stato, ha servito in diversi Paesi asiatici: Sri Lanka, Iran, Hong Kong, Iraq, Giordania e Filippine.

    25/10/2012 VATICANO-CINA
    Card. Filoni: La Lettera del Papa alla Chiesa di Cina attende risposta
    Il Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei popoli diffonde una sua riflessione a cinque anni dalla pubblicazione della Lettera di Benedetto XVI ai cattolici cinesi. Nel bilancio del porporato, vi sono le difficoltà dell'unità fra cristiani ufficiali e sotterranei, le violazioni alla libertà religiosa, l'inaridirsi di alcuni segnali positivi di dialogo fra Santa Sede e Cina. Un nuovo invito al dialogo.



    In evidenza

    CINA - VATICANO
    Mons. Ma Daqin, il Vaticano e la “logica da banditi” dell’Associazione patriottica

    Gu Feng

    Un sacerdote della Cina centrale ripensa al “voltafaccia” del vescovo di Shanghai e lo paragona a Giovanni il Battista, confinato in prigione dopo le accuse a Erode. La “logica da banditi” dell’Associazione patriottica e del governo tende a eliminare la religione dal Paese. Il Vaticano rischia di contraddirsi venendo a compromessi con l’Associazione patriottica, che papa Benedetto XVI ha definito “incompatibile” con la dottrina cattolica nella Lettera ai cattolici cinesi che papa Francesco non ha smentito, anzi l’ha ribadita.


    CINA - VATICANO
    Il “voltafaccia” di mons. Ma Daqin, una croce per il bene di Shanghai

    p. Pietro dalla Cina

    Il vescovo ausiliare di Shanghai ha a cuore il benessere della sua diocesi e intende portare da solo il fardello delle sue dichiarazioni di quattro anni fa. Le precisazioni di p. Lombardi sul ruolo della Santa Sede fugano ogni dubbio: la Lettera di Benedetto XVI alla Chiesa cinese è ancora valida, quindi la posizione dell’Associazione patriottica non è accettata dal Vaticano. Il commento di un sacerdote cinese, traduzione a cura di AsiaNews.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®