02/06/2014, 00.00
AFGHANISTAN - INDIA
Invia ad un amico

Afghanistan, sequestrato gesuita indiano

di Nirmala Carvalho
P. Alexis Prem Kumar sj, a capo del Jesuit Refugee Service (Jrs), è stato rapito da uomini armati mentre andava in una scuola. Il fatto è stato confermato dal portavoce del ministero afghano degli Affari esteri.

Kabul (AsiaNews) - Il direttore della sezione afghana del Jesuit Refugee Service (Jrs) è stato rapito nel pomeriggio di oggi nella provincia occidentale di Herat da uomini armati non identificati. P. Alexis Prem Kumar sj, gesuita di nazionalità indiana, è stato sequestrato mentre andava in una scuola per un'indagine sul sistema educativo tra i rifugiati di Zinda Jan.

Il portavoce del ministero indiano degli Affari Esteri, Syed Akbaruddin, ha confermato l'accaduto su Twitter: "Un cittadino indiano che lavora con una ong nella provincia di Herat in Afghanistan è stato sequestrato. Siamo in contatto con le autorità locali". 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Afghanistan, libero il gesuita indiano rapito otto mesi fa
23/02/2015
Afghanistan, il gesuita indiano rapito "è vivo e al sicuro"
09/09/2014
Modi: Non risparmieremo gli sforzi per liberare p. Kumar, rapito in Afghanistan
13/06/2014
Arrestati tre talebani per il sequestro del gesuita indiano
07/06/2014
Gesuita rapito in Afghanistan, il padre: Aiutava i poveri, perché l'hanno rapito?
06/06/2014