14 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan


  • » 28/10/2016, 09.04

    CINA

    Al Plenum del Partito, Xi Jinping incoronato “cuore” della leadership

    Wang Zhicheng

    Con questo titolo egli viene ad avere un potere assoluto. Il prossimo Congresso del Partito sarà nella seconda metà del 2017. Si prevede un ricambio di molti seggi anche nel Politburo. Nessun membro è al di sopra della disciplina del Partito.

    Pechino (AsiaNews) – A conclusione del Plenum del partito comunista cinese, Xi Jinping è stato incoronato “cuore” della leadership, lo stesso titolo che ha avuto Mao Zedong, Deng Xiaoping e Jiang Zemin.

    Il comunicato diffusi ieri sera alla fine dei quattro giorni a porte chiuse, chiede a tutti i membri di “unirsi attorno al Comitato centrale con il compagno Xi Jinping al suo cuore”. Esso indica pure che il prossimo Congresso nazionale del partito si terrà “nella seconda metà del 2017 a Pechino”, dando il via alla formale preparazione dell’evento.

    La nuova definizione di Xi gli permetterà di avere considerevole potere – in pratica assoluto - su dimissioni e promozioni nel Comitato centrale. Con l’anno prossimo almeno 11 seggi dei 25 del Politburo saranno vacanti per raggiunti limiti di età dei membri. Fra questi sono compresi pure cinque posti nel Comitato permamente del Politburo, la cupola del potere del Partito.

    Da quando è salito al potere nel 2012 come segretario generale, Xi ha accumulato sempre più cariche nel Partito, nello Stato (come presidente), nell’esercito (come presidente della Commissione militare). Con il lancio delle riforme economiche egli è divenuto anche capo del comitato che presiede a tali riforme, occupando un campo che in precedenza era lasciato al premier.

    Tale ascesa è stata favorita dalla sua campagna anti-corruzione, lanciata contro “tigri” e “mosche”, membri del Politburo e semplici quadri alla base. Molti suoi oppositori sono stati investiti da accuse, seguiti da arresti, processi e condanne.

    Il comunicato del Plenum ha anche stabilito nuove regole per il comportamento interno dei quadri del Partito. E ha messo in guardia i membri del Politburo, del Comitato centrale e del Comitato permanente dal “disobbedire” dalle decisioni del Partito, “dall’ondeggiare sulle posizioni politiche” e dal farsi toccare da “ideologie non corrette”.

    Il comunicato afferma che nessuna organizzazione o individuo può essere al di sopra della disciplina del Partito e che sono proibite la corruzione, le frodi elettorali, la compravendita di voti e di posizioni.

    La domanda che molti analisti si fanno è come farà il Partito a correggere se stesso, senza commissioni indipendenti, senza libertà di stampa o di parola.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    25/09/2017 16:34:00 CINA
    Che cos’è il Xi Jinping-pensiero?

    Al prossimo Congresso, nella costituzione del Partito si inserirà il pensiero di Xi Jinping, alla stregua di quello di Mao Zedong. Ma tale pensiero sembra solo fatto di retorica, nazionalismo, enfasi sulla grandezza della Cina. Il tanto decantato contributo di Xi al comunismo in stile cinese tende a fermare le riforme per mantenere il potere nelle mani del partito e nelle sue. Mao tendeva al futuro; Xi cerca di mantenere lo status quo. Per gentile concessione della Jamestown Foundation. (Traduzione italiana a cura di AsiaNews).



    23/12/2014 CINA
    Ling Jihua, già segretario di Hu Jintao, sotto inchiesta per corruzione
    E' un'altra grande personalità ad essere colpita nella campagna lanciata da Xi Jinping, dopo Zhou Yongkang e Xu Caihou. Sospetti di lotta politica interna. Sotto inchiesta anche i due fratelli di Ling. La sua carriera è finita con la morte del figlio ucciso mentre guidava una Ferrari. Con lui, seminudo, vi erano due ragazze, una nuda e l'altra seminuda.

    06/12/2014 CINA
    Espulso dal Partito e arrestato Zhou Yongkang, la "tigre" della corruzione
    L'ex capo della sicurezza è accusato non solo di corruzione, ma anche di aver rivelato segreti di Stato e di Partito, oltre che di pagare amanti per sé e i suoi fidi. I dubbi sulla campagna: reale lotta alla corruzione o strumento di eliminazione degli avversari politici? Zhou era amico di Bo Xilai.

    11/10/2017 14:56:00 CINA
    Il Comitato centrale del Partito prepara gli ultimi ritocchi per il Congresso e le lodi per Xi Jinping

    Si limano la relazione del lavoro svolto in cinque anni, l’emendamento alla Costituzione per inserire il pensiero di Xi Jinping; una relazione sulle ispezioni disciplinari. Pubblicati i successi economici della Cina in questi cinque anni.



    16/10/2017 10:22:00 CINA
    Il Partito comunista cinese espelle Wu Aiying, ex ministro della giustizia

    La sua espulsione accade in modo imprevisto. Assieme a lei, sono stati espulsi altri 11 membri del Comitato centrale. Dal 2012, sono sotto inchiesta per corruzione 18 membri del Comitato centrale e 17 membri non permanenti.





    In evidenza

    MEDIO ORIENTE - USA
    Gerusalemme capitale, cristiani in Medio oriente contro Trump: distrugge le speranze di pace



    Il patriarcato caldeo critica una scelta che “complica” la situazione e alimenta “conflitti e guerre”. Il card. Raï parla di “decisione distruttiva” che viola le risoluzioni internazionali. Il papa copto Tawadros II cancella l’incontro col vice-presidente Usa Pence. Continua la protesta “rassegnata” dei palestinesi. Attivisti israeliani: gli Usa hanno abdicato al ruolo di mediatori nella regione. 

     


    CINA
    Le false promesse di Xi Jinping e la cacciata della ‘popolazione più bassa’ da Pechino

    Willy Wo-Lap Lam

    Decine di migliaia di migranti e le loro famiglie sono stati espulsi e mandati via dalla capitale. Eppure al recente Congresso del Partito, il presidente Xi ha promesso sostegno e aiuti contro la povertà. Nessuna ricompensa e nessun aiuto legale o caritativo per gli sfollati. Esiste nel Paese un “darwinismo sociale”, che condanna all’emarginazione le classi rurali e fa godere di privilegi e aiuti le classi cittadine. Per gentile concessione della Jamestown Foundation.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®