25 Settembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 21/08/2017, 10.01

    COREA-USA

    Al via le esercitazioni militari Usa-Corea del Sud. Pyongyang: Benzina sul fuoco



    Le Ulchi Freedom Guardian coinvolgono 17.500 militari Usa e quasi 50mila sudcoreani. Per la Corea del Nord esse sono un esperimento di “invasione”.

    Seoul (AsiaNews) - Gli Stati Uniti e la Corea del Sud hanno dato in via stamane alle esercitazioni militari congiunte delle Ulchi Freedom Guardian (Ufg) che si tengono per tradizione in autunno. Esse coinvolgono 17.500 soldati Usa e quasi 50mila soldati sudcoreani.

    Sebbene le esercitazioni fossero attese da tempo e stabiliti in un’agenda annuale, la Corea del Nord è risentita e ha condannato le operazioni come un gettare “benzina sul fuoco”.

    Le esercitazioni hanno carattere di difesa, ma per il Nord esse sono una prova di “invasione”.

    Nelle scorse settimane la tensione nella penisola coreana ha raggiunto alti livelli con gli Usa che minacciavano “fuoco e furia” e Pyongyang che pianificava un attacco missilistico a Guam. La guerra di parole si è poi sedata con l’intervento del presidente sudcoreano Moon Jae-in, il quale ha assicurato che ogni azione militare sulla penisola non potrà avvenire senza il suo consenso. Anche il segretario di Stato Usa, Rex Tillerson ha raffreddato le minacce di guerra, mentre Kim Jong-un ha messo in stand-by il piano di attacco a Guam.

    Ieri, il Rodong Sinmun, giornale ufficiale di Pyongyang, ha detto che le esercitazioni mettono a repentaglio lo stato della penisola, aprendo a una “incontrollabile fase di guerra nucleare”.

    Quest’oggi, il ministero dell’Unificazione ha dichiarato che “le Ufg fanno parte delle esercitazioni di difesa annuali con gli alleati. Noi chiediamo alla Corea del Nord di finirla con le provocazioni e ritornare al tavolo dei negoziati quanto prima”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    07/08/2017 09:00:00 COREA
    Manila, i ministri degli esteri di Sudcorea, Usa e Giappone valutano la posizione di Pyongyang

    La proposta di mediazione del presidente sudcoreano Moon Jae-in è sostenuta dalla Cina e in parte dagli Usa. Prima stretta di mano fra i ministri degli esteri del Nord e del Sud nell'epoca Moon. La risoluzione Onu dà fiato alle diplomazie nel tentativo di scongiurare la guerra. Moon e Trump a colloquio telefonico.



    05/07/2017 11:41:00 COREA-ONU
    Dubbi sulla potenza dei missili di Pyongyang. Moon deciso a seguire la strada delle sanzioni e del dialogo

    La retorica di Kim Jong-un: Il missile, “un dono per i bastardi americani”, nel giorno della festa d’indipendenza. “Ora possiamo colpire tutto il mondo”. Ma forse il missile si è disintegrato in aria, rientrando nell’atmosfera. Dubbi sulla capacità di miniaturizzare le testate nucleare da inserire nel cono del missile. Al Consiglio di sicurezza Onu, gli Usa chiederanno ulteriori sanzioni. Seoul ribadisce l’importanza della strada del dialogo.  Antonio Guterres: Mantenere unita la comunità internazionale.



    16/08/2017 10:06:00 COREA-USA
    Discorsi più pacifici fra Pyongyang e Washington

    Kim Jong-un ha messo in pausa la minaccia di colpire Guam; Tillerson ha detto che gli Usa sono aperti al dialogo con la Nordcorea. Corea del Sud, Cina e Russia chiedono maggior calma e esigono l’esclusione di ogni azione militare.



    22/09/2017 09:05:00 COREA-USA
    Kim Jong-un risponde al “demente” Trump

    Per la prima volta un leader coreano si rivolge a una audience internazionale. Trump “pagherà caro per il suo discorso” all’Onu, “insensato e rude come mai prima d’ora”. Ipotizzato il lancio di una bomba all’idrogeno nell’oceano Pacifico. Cina e Russia spingono alla calma e a non farsi prendere dalla “isteria militare”. Moon Jae-in: Noi non desideriamo il crollo della Corea del Nord.



    23/09/2017 10:34:00 CINA-COREA DEL NORD
    Pechino riduce le esportazioni di petrolio alla Corea del Nord

    In obbedienza all’incremento delle sanzioni votate all’Onu, dal 1° ottobre la Cina fermerà le esportazioni di greggio; dal 30 settembre bloccherà le importazioni di prodotti tessili. Il prezzo del petrolio a Pyongyang è cresciuto del 20%. Manifestazioni del Partito dei lavoratori e dell’esercito a sostegno del discorso di Kim Jong-un contro gli Usa e Trump.





    In evidenza

    ISRAELE-PALESTINA
    Nuovo vicario di Gerusalemme: giovani e scuola, futuro di pace e speranza



    Mons. Giacinto-Boulos Marcuzzo sottolinea l’importanza dell’istruzione per garantire l’avvenire delle nuove generazioni. La Chiesa segno di “unità” in un contesto “segnato dalle divisioni” e ponte nel dialogo fra le fedi. Dall’euforia per la pace alla rassegnazione per un conflitto permanente. Un appello ai cristiani d’Occidente: venite pellegrini in Terra Santa.


    NEPAL
    Al via la mattanza di animali per la festa di Dashain. Protestano buddisti e animalisti

    Christopher Sharma

    La festività dura 15 giorni ed è la più importante del Nepal. Gli amanti degli animali presidiano i templi e tentano di sensibilizzare gli indù. La puzza delle carcasse in decomposizione avvolge le case intorno ai luoghi di culto. La polizia schierata per evitare scontri.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®