22 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 12/03/2010, 00.00

    TURCHIA - SVEZIA

    Ankara richiama l’ambasciatore dalla Svezia. Ancora problemi per il genocidio armeno



    Era già avvenuto anche con gli Stati Uniti e con il Canada. Cancellato un viaggio di Erdogan a Stoccolma. La diaspora armena contro i rapporti diplomatici fra Armenia e Turchia.
    Ankara (AsiaNews/Agenzie) – La Turchia ha richiamato il suo ambasciatore dalla Svezia, dopo che il parlamento di Stoccolma ha votato con uno stretto margine una risoluzione sul genocidio armeno. Il governo turco ha bollato la risoluzione come “basata su errori madornali e senza alcun fondamento”. Il premier turco Recep Tayyip Erdogan, ha condannato il gesto come “motivato da calcoli politici” e ha cancellato un incontro fra Turchia e Svezia che doveva tenersi il prossimo 17 marzo.
     
    La Svezia è uno dei più forti sostenitori dell’entrata di Ankara nell’Unione europea. La risoluzione è passata con 131 voti contro 130, grazie ai voti dell’opposizione e a quello di alcuni parlamentari del partito al governo.
     
    Carl Bild, ministro svedese degli esteri , ha detto che il voto è stato “un errore” e che non cambia la posizione del suo governo, che rimane a favore dell’entrata della Turchia in Europa.
     
    Una settimana fa è avvenuto un fatto simile negli Stati Uniti, dove il comitato congressuale ha votato una mozione simile sul genocidio armeno e la Turchia ha richiamato anche da Washington il suo ambasciatore. L’anno scorso, un incidente simile è avvenuto col Canada.
     
    Alla fine dell’impero ottomano (1915-17), centinaia di migliaia di armeni sono stati uccisi mentre venivano deportati dall’est Anatolia. Molti sono anche morti di stenti.
     
    Molti storici e il popolo armeno considera tutto ciò un genocidio pianificato. Secondo altri storici e la Turchia, l’uccisione degli armeni è solo uno dei molti casi di violenze avvenute durante la guerra. Secondo gli armeni il genocidio è costata la vita a 1,5 milioni di persone; secondo la Turchia i morti sono stati forse 50 mila, insieme a molti turchi.
     
    Negli ultimi tempi, Armenia e Turchia si sono preparati ai rapporti diplomatici, ma la diaspora armena è fortemente contraria fino a che Ankara non riconoscerà in pieno il genocidio.
     
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    24/12/2011 TURCHIA - UE
    La questione armena e le tensioni fra Ankara e Parigi
    Il parlamento francese ha varato la proposta di comminare prigione e multe a chi non riconosce il genocidio armeno. Il governo di Erdogan ritira l’ambasciatore, accusa la Francia di “genocidio”, blocca la collaborazione militare, pensa al boicottaggio economico. Anche la comunità armena e il patriarca armeno di Istanbul sono freddi sulla mossa francese. Diviene più difficile l’entrata di Ankara nella Ue.

    07/10/2013 TURCHIA-ARMENIA
    La Chiesa armena canonizzerà i martiri del genocidio. Ankara scontenta
    La cerimonia dovrebbe avvenire nel 2015, centenario del genocidio di 1,5 milioni di armeni. Al sinodo che ha deciso la canonizzazione erano presenti vescovi armeni da tutto il mondo. Le tensioni fra Armenia e Turchia prendono anche un carattere "religioso".

    29/09/2009 TURCHIA - ARMENIA
    Imminente l’accordo fra Turchia e Armenia. I giovani lo sperano da tanto tempo
    Il 10 ottobre a Zurigo la firma per l’accordo. Qualche problema per il Nagorno Karabakh e per il riconoscimento del genocidio armeno. Ma la popolazione e i giovani dei due Paesi hanno già superato da tempo questo nodo storico incancrenito.

    10/10/2009 TURCHIA - ARMENIA
    Prima firma per i rapporti fra Turchia e Armenia dopo più di un secolo di ostilità
    Il processo facilitato dalle trasformazioni politiche ed economiche nel Caucaso. Alla cerimonia a Zurigo partecipano Hillary Clinton, Serghei Lavrov, Javier Solana. Ancora tensione fra gli armeni della diaspora, che ricordano il genocidio. Appoggio dagli armeni in Turchia. Il presidente armeno sarà presente a Bursa alla partita turco-armena per i campionati mondiali di calcio 2010.

    20/09/2010 TURCHIA
    Dopo 95 anni, una messa nella chiesa armena della Santa Croce, sul lago di Van
    L’arcivescovo Aram Atesyan ha definito l’evento “un miracolo”. La chiesa sorge nel luogo del genocidio armeno. In passato le sue pitture erano usate come bersagli per il tiro a segno e annerite dai barbecue dei picnic. Manca la croce di ferro sulla cupola. Critiche degli armeni della diaspora; felicità e gioia da parte degli armeni in Turchia.



    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®